Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio dei ricercatori come l'anoressia nervosa modifica la consapevolezza dell'organismo

La gente con le anoressie nervose ha una relazione distorta con le dimensioni del loro organismo. Uno studio dal gruppo alla clinica per medicina psicosomatica ed alla psicoterapia all'ospedale universitario di LWL a Ruhr-Universität Bochum (RUB) ha indicato che, oltre all'immagine cosciente dell'organismo, che cosa è conosciuto mentre lo schema dell'organismo - consapevolezza incosciente dell'organismo - egualmente è distorto.

Si adatta normalmente alla situazione attuale. In pazienti con anoressia, potrebbe rimanere allo stesso livello di prima dell'inizio della malattia. I ricercatori piombo dal professor Martin Diers raccomandano una combinazione di terapia comportamentistica conoscitiva e dell'uso di realtà virtuale correggere lo schema distorto dell'organismo. Lo studio è pubblicato nel giornale internazionale dei disordini alimentari il 20 dicembre 2020.

Comprensione dell'incosciente

La percezione distorta del suo proprio organismo è un sintomo caratteristico delle anoressie nervose. Lungamente è stato conosciuto che i pazienti sopravvalutano le dimensioni del loro organismo. “Questa discrepanza si riferisce alla parte cosciente della percezione dell'organismo, immagine dell'organismo,„ spiega Martin Diers. Accanto a questo è lo schema dell'organismo, consapevolezza incosciente dell'organismo, che ci dice, per esempio, dove siamo in una stanza. È solitamente flessibile e si adatta alle dimensioni correnti. Ecco perché non ci scontriamo normalmente le cose quando stiamo indossando un cappello o uno Zaino.

Per scoprire circa questo aspetto incosciente della percezione dell'organismo, il gruppo dall'ospedale universitario ha sviluppato un esperimento che comprende 23 persone con le anoressie nervose e 23 volontari sani. Per non influenzare i risultati, una notizia da copertina è stata usata per giustificare la ricerca che ha avuta niente a che fare con l'obiettivo reale dello studio. L'esperimento ha consistito di chiedere agli oggetti di passare tramite i fotogrammi di porta delle larghezze differenti.

L'apertura si è adattata alla larghezza della spalla degli oggetti ed è stata variata fra 0,9 volte e 1,45 volte questa larghezza.„

Martin Diers, il professor, clinica per medicina psicosomatica e psicoterapia, ospedale universitario di LWL, Ruhr-Universität Bochum (RUB)

I ricercatori poi hanno osservato da quale larghezza della porta i partecipanti hanno girato lateralmente prima che passassero la porta. È stato indicato che i pazienti girano le loro spalle nel lato con le porte molto più ampie che gli oggetti in buona salute di controllo. “Questo ci mostra che egualmente incosciente valutano le loro proporzioni per essere più grandi di realmente sono,„ conclude l'autore principale Nina Beckmann. La tendenza a girare alle più ampie larghezze della porta egualmente è stata accompagnata da una valutazione negativa del suo proprio organismo, che i ricercatori hanno studiato in vari questionari.

Per avere un'influenza positiva sulla percezione incosciente distorta dell'organismo e di adattare lo schema antiquato dell'organismo della persona possibilmente per essere adatte alle loro proporzioni fisiche correnti, il gruppo di ricerca raccomanda facendo uso di realtà virtuale accanto alla terapia comportamentistica conoscitiva. Ciò permette virtualmente di fare un passo nell'organismo di un'altra persona per una certa quantità di tempo e di influenzare la rappresentazione dell'organismo.

Source:
Journal reference:

Beckmann, N., et al. (2020) How the unconscious mind controls body movements: Body schema distortion in anorexia nervosa. International Journal of Eating Disorders. doi.org/10.1002/eat.23451.