Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio: Il sostituto dello zucchero non non piombo allo sviluppo del diabete in adulti in buona salute

Per quelli che provano a vivere uno stile di vita sano, la scelta fra lo zucchero ed i dolcificanti artificiali quale saccarina può essere confusionaria. Un nuovo studio piombo dai ricercatori al centro medico di Wexner di Ohio State University ed all'istituto universitario di Ohio State University di medicina ha trovato che la saccarina sostitutivo dello zucchero non non piombo allo sviluppo del diabete in adulti in buona salute poichè gli studi precedenti hanno suggerito.

I risultati di studio sono pubblicati nel giornale Microbiome.

Non è che i risultati degli studi precedenti sono sbagliati, essi appena adeguatamente non ha gestito per le cose come gli stati di salute di fondo, le scelte di dieta e le abitudini di stile di vita. Studiando la saccarina del dolcificante artificiale in adulti in buona salute, abbiamo isolato i sui effetti e non abbiamo trovato cambiamento nel microbiome dell'intestino dei partecipanti o nei loro profili metabolici, come precedentemente è stato suggerito.„

George Kyriazis, assistente universitario di biochimica e di farmacologia, stato dell'Ohio e l'autore senior dello studio

Kyriazis ha collaborato con i ricercatori all'istituto universitario dello stato dell'Ohio di alimento, scienze agricole & ambientali, l'istituto universitario dello stato dell'Ohio delle arti e delle scienze, Discovery Institute medico di Sanford Burnham Prebys nella California e l'istituto di ricerca di traduzione per metabolismo ed il diabete aArrivo-Salubrità in Florida.

i dolcificanti artificiali Non calorici sono consumati spesso come sostituto per gli zuccheri dietetici e la saccarina è uno di sei dolcificanti artificiali approvati da Food and Drug Administration.

L'uso dei dolcificanti artificiali ha aumentato drammaticamente negli ultimi dieci anni dovuto di crescente consapevolezza dei risultati negativi di salubrità connessi con il consumo del troppo zucchero, autori di studio celebri.

“Gli studi precedenti altrove hanno suggerito che quello consumare i dolcificanti artificiali fosse associato con la sindrome metabolica, l'obesità, l'obesità e l'affezione epatica grassa analcolica. Questi risultati hanno suscitato inquietudini che consumarle possono piombo ai risultati avversi di salute pubblica e una mancanza adi studi interventional controllati ben contribuiti alla confusione,„ ha detto lo studio primo l'autore Joan Serrano, un ricercatore nel dipartimento della biochimica e della farmacologia allo stato dell'Ohio.

Complessivamente 46 età sane degli adulti 18-45 con gli indici di massa corporea di 25 o del meno completato questo ripartito con scelta casuale, prova alla cieca, a studio controllato a placebo.

I partecipanti hanno ingerito le capsule che hanno contenuto la quantità quotidiana accettabile massima di saccarina, o lactisole (un inibitore dolce del ricevitore di gusto, o saccarina con lactisole o placebo ogni giorno per due settimane. La quantità quotidiana accettabile massima di saccarina è di 400 milligrammi al giorno, che è molto più del consumatore medio consumerebbe.

Lo studio ha escluso la gente con le condizioni mediche acute o croniche o farmaci di cattura che potrebbero potenzialmente pregiudicare la funzione metabolica, come il diabete, l'ambulatorio bariatric, la malattia di viscere o una cronologia di malassorbimento ed incinto infiammatoria o di professione d'infermiera.

I ricercatori egualmente hanno verificato a 10 settimane gli effetti ancora della dose elevata di saccarina in mouse che geneticamente mancano dei ricevitori dolci del gusto con gli stessi risultati: il dolcificante artificiale non ha pregiudicato la tolleranza del glucosio, o causi tutti i cambiamenti significativi di microbiota dell'intestino o effetti sulla salute avversi evidenti.

“Lo zucchero, d'altra parte, è ben documentato contribuire all'obesità, malattia di cuore e diabete,„ Kyriazis ha detto. “Così una volta data la scelta, dolcificanti artificiali quale saccarina è il chiaro vincitore basato su tutta informazione che scientifica corrente abbiamo.„

La ricerca futura studierà determinato ogni dolcificante approvato dalla FDA per esaminare se ci sono delle differenze in come sono metabolizzati. I ricercatori studieranno queste sostanze su un periodo più lungo assicurarsi che siano sicuri per uso quotidiano.

Source:
Journal reference:

Serrano, J., et al. (2021) High-dose saccharin supplementation does not induce gut microbiota changes or glucose intolerance in healthy humans and mice. Microbiome. doi.org/10.1186/s40168-020-00976-w.