Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori studiano il comportamento delle celle di T regolarici per capire la malattia peridentale

Nelle malattie caratterizzate da perdita dell'osso - tale come il periodontitis, l'artrite reumatoide e l'osteoporosi là sia molto che gli scienziati ancora non capiscono. Che cosa è il ruolo della risposta immunitaria nel trattamento? Che cosa accade ai meccanismi regolatori che proteggono l'osso?

In un articolo pubblicato recentemente nei rapporti scientifici, i ricercatori dall'istituto di Forsyth e il Universidad il de Cile descrivono un meccanismo che apre un pezzo del puzzle. Esaminando la malattia peridentale in un modello del mouse, gli scienziati hanno trovato che un tipo specifico di cellula T, conosciuto come le celle di T regolarici, inizio comportantesi nei modi inattesi. Queste celle perdono la loro capacità di regolamentare la perdita dell'osso ed invece di cominciare a promuovere l'infiammazione.

Quello è importante perché, in molte terapie analizzate nei modelli in vivo, i ricercatori controllano solitamente se il numero delle celle di T regolarici è aumentato. Ma dovrebbero controllare se queste celle effettivamente stanno funzionando.„

Dott. Carla Alvarez, autore principale di studio, ricercatore postdottorale, istituto di Forsyth

Le celle di T regolarici gestiscono la risposta immunitaria dell'organismo. Nella malattia peridentale, la perdita dell'osso accade perché il sistema immunitario dell'organismo risponde sproporzionatamente alla minaccia microbica, causante l'infiammazione e distruggente il tessuto sano. Normalmente, le celle di T regolarici contribuiscono a sopprimere quella distruzione, ma sembrano perdere le loro abilità soppressive durante la malattia peridentale.

Nei termini scientifici, questo trattamento è analizzato nel campo del osteoimmunology, che esplora le interazioni complesse fra il sistema immunitario ed il metabolismo dell'osso.

“Questo è un meccanismo interessante che evidenzia come la perdita dell'osso sta avendo luogo nella malattia peridentale,„ dice il Dott. Alpdogan Kantarci, membro del personale senior a Forsyth e co-author del documento insieme al Dott. Rolando Vernal, professore dal banco dell'odontoiatria a Universidad il de Cile.

Nel caso della malattia peridentale, una terapia potenziale che mira alle celle di T regolarici ha potuto riparare il funzionamento normale delle cellule di T, per aumentare non appena i loro numeri.

“Purtroppo, questo non è un trattamento lineare--quella è la parte complicata,„ Kantarci dice.

La malattia peridentale è iniziata dai microbi nella bocca, rendente la tanto più complessa.

“La relazione fra la risposta immunitaria e l'osso non è così diretta,„ dice Alvarez. “Ci sono componenti multiple. Dovete immaginare una rete complessa della segnalazione e delle celle che partecipano.„

Questa complessità cellulare e microbica è che cosa rende la malattia così difficile studiare in esseri umani. Tuttavia, esaminare questo meccanismo in esseri umani è il punto seguente della ricerca, Alvarez dice. Il gruppo di ricerca pianificazione uno studio di collaborazione per esaminare pazienti in buona salute e malati, intendenti osservare i simili meccanismi a che cosa è stato veduto nel modello animale.

Source:
Journal reference:

Alvarez, C., et al. (2020) Regulatory T cell phenotype and anti-osteoclastogenic function in experimental periodontitis. Scientific Reports. doi.org/10.1038/s41598-020-76038-w.