Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le morti cardiovascolari indipendenti da COVID-19 sono aumentato durante la pandemia, ritrovamenti di studio

Mentre il numero delle infezioni COVID-19 continua ad aumentare in tutta la nazione, più di 360.000 Americani già sono morto dall'infezione virale potenzialmente micidiale. Ma i rapporti recenti descrivono un aumento nella mortalità durante la pandemia che non può essere spiegata dalle morti COVID-19 da solo.

In un nuovo studio dal Richard A. e da Susan F. Smith Center per la ricerca di risultati in cardiologia al centro medico di Beth Israele Deaconess (BIDMC), i ricercatori hanno analizzato i dati dal centro nazionale affinchè la statistica della sanità confrontino la tariffa delle morti in relazione con cardiovascolare prima e dopo l'inizio della pandemia negli Stati Uniti, riguardante gli stessi periodi durante l'anno priore. Lo studio d'osservazione, pubblicato nel giornale dell'istituto universitario americano di cardiologia (JACC), trovato che le morti cardiovascolari indipendenti da COVID-19 sono aumentato durante la pandemia.

Le visite dell'ospedale per gli attacchi di cuore ed altre circostanze cardiache sono diminuito contrassegnato durante il pandemico, rifornendo le preoccupazioni di combustibile dei medici che la gente con le circostanze acute può restare a casa dovuto timore dell'esposizione a COVID-19. I nostri aumenti della ricerca interessano che l'evitare gli ospedali, la dilazione delle procedure e della cura semi-elettive e lo sforzo sostanziale imposto agli ospedali durante la fase in anticipo della pandemia possono avere un tributo indiretto sui pazienti con la malattia cardiovascolare.„

Rishi K. Wadhera, MD, PMP (produzione massimale possibile), MPhil, l'autore dello studio, cardiologo e ricercatore, centro di Smith e BIDMC corrispondenti

Wadhera ed i colleghi hanno valutato la tariffa delle morti degli Stati Uniti dovuto le cause cardiovascolari dopo l'inizio della pandemia COVID-19 (a metà marzo al giugno 2020) riguardante immediatamente prima la 11 settimana pre-pandemica. Il gruppo egualmente ha confrontato questi due periodi di 2020 alle stesse settimane nel 2019.

Il gruppo ha trovato un aumento significativo nelle morti cardiache dopo l'inizio della pandemia nelle morti degli Stati Uniti dovuto le malattie di cuore ischemiche (relative alla limitazione delle arterie) e (relativo ad ipertensione) le malattie ipertese aumentate rispettivamente di 11 per cento e di 17 per cento, confrontati all'anno prima. L'aumento nelle morti è stato concentrato nelle aree più commoventi da COVID-19 questa primavera. Lo stato, il New Jersey, il Michigan e l'Illinois di New York hanno avvertito gli aumenti nelle morti cardiache, con New York che vede il più grande aumento relativo nelle morti (139 per cento) dovuto le malattie di cuore ischemiche. Massachusetts -; un epicentro per COVID-19 durante la sorgente -; non ha veduto i simili aumenti nelle morti cardiache durante questo periodo di tempo.

“Questi dati sono specialmente oggi pertinente, mentre ci troviamo nel mezzo di un impulso nei casi COVID-19 che guarda superare che cosa abbiamo sperimentato la primavera scorsa,„ hanno detto Robert senior autore Yeh, MD, MBA, Direttore del centro di Smith per la ricerca di risultati a BIDMC. “Assicurare che i pazienti con la malattia cardiovascolare continuino a ricevere la cura necessaria durante la nostra risposta di salute pubblica alla pandemia sarà di capitale importanza.„

Wadhera, Yeh ed i colleghi suggeriscono che lo sforzo imposto da COVID-19 ad alcuni ospedali possa anche piombo alle more nella cura per i pazienti ospedalizzati senza COVID-19. La dilazione in relazione con pandemica delle procedure semi-elettive come pure le more nei tempi di reazione di servizio di soccorso, egualmente probabilmente hanno contribuito all'aumento nelle morti. Gli autori egualmente suggeriscono che una proporzione di morti possa essere dovuto le complicazioni cardiovascolari di COVID-19 undiagnosed.

“In generale, i nostri dati evidenziano il bisogno urgente di migliorare il messaggio di salute pubblica e di ampliare rapido le risorse di sistema sanitario per assicurarsi che i pazienti con le circostanze emergenti cerchino e ricevano l'assistenza medica -; specialmente nelle regioni corrente che avvertono un forte aumento nei casi COVID-19,„ Wadhera ha detto.

Gli autori supplementari hanno incluso Changyu Shen, PhD, Suhas Gondi, le BS, Siyan Chen, il MSc e Dhruv S. Kazi, MD, ms, tutto Richard e centro di Susan Smith per la ricerca di risultati in cardiologia, divisione della cardiologia, Beth Israele Deaconess medico e facoltà di medicina di Harvard.

Questo lavoro è stato costituito un fondo per dalle concessioni dal cuore, il polmone e l'istituto nazionali di sangue agli istituti della sanità nazionali (concessioni K23HL148525-1 e R01HL136708) ed il Richard A. e Susan F. Smith Center per la ricerca di risultati in cardiologia.

Il Dott. Wadhera precedentemente ha servito da consulente per Regeneron, fuori del lavoro presentato. Il Dott. Yeh ha ricevuto le tasse personali da Biosense Webster; ed ha ricevuto le concessioni e le tasse personali da Abbott vascolare, da AstraZeneca, da Boston Scientific e da Medtronic, fuori del lavoro presentato. Tutti gli altri autori hanno riferito che non hanno relazioni relative al contenuto di questo documento per rivelare.