Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I nuovi risultati hanno potuto contribuire meglio a capire la malaria severa di fondo dei meccanismi

I livelli di piccole molecole chiamate microRNAs (miRNAs) che circolano nel sangue potrebbero contribuire ad identificare nella fase iniziale i bambini con i moduli pericolosi di malaria, secondo uno studio piombo dall'istituto di Barcellona per salubrità globale, un'istituzione di supporto “dalle fondamenta di Caixa della La„, in collaborazione con il centro di ricerca di salubrità di Manhiça (CISM) nel Mozambico. I risultati, pubblicati in giornale emergente delle malattie infettive, hanno potuto anche contribuire meglio a capire la malaria severa di fondo dei meccanismi.

La mortalità di malaria fra i giovani bambini africani rimane in modo inaccettabile alta. Per migliorare il risultato, è importante identificare e curare rapido i bambini con i moduli severi della malattia. Tuttavia, all'inizio dell'infezione, non è sempre facile da distinguere nella fase iniziale fra i sintomi semplici e pericolosi di malattia. Una caratteristica di malaria severa è il sequestro dei globuli rossi infettati con il parassita di malaria (falciparum del P.) negli organi vitali quali i polmoni, i reni o il cervello. Ciò piombo all'organo il danno, che a sua volta provoca la versione di piccole molecole chiamate microRNAs (miRNAs) nei liquidi organici, compreso sangue.

“Abbiamo supposto che i livelli del miRNA in plasma fossero espressi diversamente in bambini con malaria severa e semplice, dovuto il sequestro del parassita negli organi vitali,„ spieghiamo sindaco di Alfredo del ricercatore di ISGlobal, che ha coordinato lo studio.

Per verificare questa ipotesi, lui e suo gruppo in primo luogo hanno usato una tecnica d'ordinamento avanzata per identificare i miRNAs rilasciati dalle celle endoteliali del cervello umano una volta esposti ai globuli rossi infettati dal falciparum del P. in un piatto. Poi hanno misurato l'espressione di questi miRNAs in campioni di sangue dai bambini del Mozambico con malaria severa o semplice. Hanno trovato che sei dei miRNAs identificati erano più alti in bambini con malaria severa. Uno di questi miRNAs, che è espresso da vari tessuti, egualmente è stato riferito positivamente con la quantità di proteina parassita-derivata nominata HRP2.

Ciò suggerisce che quello gli importi aumentanti del parassita connessi con il sequestro del parassita possano piombo ai livelli elevati della secrezione di questo miRNA dai tessuti nocivi.„

Himanshu Gupta, il primo autore dello studio

“I nostri risultati indicano che gli eventi patologici differenti nella malaria severa e semplice piombo all'espressione differenziale dei miRNAs in plasma,„ dice sindaco. “Questi miRNAs potrebbero essere usati come biomarcatori prognostici della malattia, ma abbiamo bisogno di più grandi studi di convalidare questo„, lui aggiungiamo. I risultati egualmente forniscono una terra per meglio la comprensione della malaria severa di fondo dei meccanismi.

Source:
Journal reference:

Gupta, H., et al. (2021) Plasma MicroRNA Profiling of Plasmodium falciparum Biomass and Association with Severity of Malaria Disease. Emerging Infectious Diseases. doi.org/10.3201/eid2702.191795.