Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La via biochimica recentemente scoperta può proteggere le celle dal ferroptosis

Gli marchi di garanzia di cancro comprendono la cella-riproduzione rapida e l'attività metabolica. Ma questi trattamenti egualmente piombo allo sforzo ed all'ossidazione cellulare aumentata ed al rischio di morte delle cellule.

Per aggirare queste conseguenze negative della crescita sovralimentata, le cellule tumorali stimolano le vie per diminuire lo sforzo ossidativo e per evitare la morte delle cellule. In un articolo pubblicato nel metabolismo delle cellule, i ricercatori del centro del Cancro di Moffitt riferiscono su una via biochimica recentemente scoperta che protegge le celle da un tipo di ferroptosis chiamato di morte delle cellule.

Ferroptosis è un tipo specializzato di morte delle cellule che è causata dagli squilibri nell'ossidazione all'interno delle celle. Ferroptosis provoca i cambiamenti alle molecole nella membrana cellulare chiamata lipidi e può essere causato da inedia della cisteina.

La cisteina è un tipo di amminoacido che è una delle particelle elementari delle proteine ed egualmente è usato dall'ente per i numerosi trattamenti fisiologici importanti, compreso la sopravvivenza delle cellule, il regolamento delle reazioni di ossidativo-riduzione ed il trasferimento di energia. A causa del suo ruolo critico nei trattamenti normali, la cisteina altamente è regolamentata per impedire gli importi in eccesso o insufficienti dell'amminoacido.

Vari tipi di molecole dei overexpress del cancro che svolgono un ruolo importante nel regolamento della cisteina.

Ciò suggerisce che quello diminuire i livelli della cisteina possa negativamente pregiudicare la crescita del cancro. Infatti, gli studi hanno indicato che le cellule tumorali possono essere incitate a subire la morte delle cellule dall'assorbimento d'inibizione della cisteina o dalle celle affamate di cisteina.

Tuttavia, i trattamenti a valle che sono stimolati da inedia della cisteina sono poco chiari. I ricercatori di Moffitt hanno realizzato una serie di indagini del laboratorio per imparare che cosa le molecole sono attivate dopo la privazione della cisteina e come questa urta le celle.

I ricercatori hanno scoperto che le cellule tumorali possono attivare le vie di segnalazione per proteggersi dalla morte delle cellule dovuto inedia della cisteina.

Quando il gruppo ha morto di fame le non piccole celle di carcinoma del polmone delle cellule di cisteina, le celle hanno cominciato a subire il ferroptosis. Tuttavia, l'inedia della cisteina egualmente ha provocato una capitalizzazione inattesa di piccole molecole chiamate γ-glutamil-peptidi, che protetto le celle contro il ferroptosis.

I ricercatori hanno trovato che i peptidi sono stati sintetizzati con l'attività della proteina GCLC. In condizioni normali, GCLC è compreso al primo punto della sintesi del glutatione antiossidante dagli amminoacidi cisteina e glutammato.

Tuttavia, questa attività recentemente scoperta di GCLC si è presentata in assenza di cisteina ed era importante da limitare sia la capitalizzazione del glutammato che la produzione dell'ossidante.

I ricercatori ancora analizzato segnalando i meccanismi che gestiscono la sintesi GCLC-mediata del peptide e scoperto che GCLC è stato regolamentato dalla proteina NRF2. Hanno trovato che in condizioni normali, GCLC regolamentato NRF2 per produrre il glutatione, ma nelle circostanze cisteina-affamate, GGLC regolamentato NRF2 per produrre i γ-glutamil-peptidi.

NRF2 è conosciuto per svolgere un ruolo importante nella protezione contro l'ossidazione cellulare e spesso è diregolarizzato nel cancro polmonare. La capacità di NRF2 di proteggere dal ferroptosis ha implicazioni importanti per cancro, specialmente cancri polmonari che hanno comunemente NRF2 attivazione via le mutazioni in KEAP1 e NRF2.„

Gina DeNicola, PhD, autore principale di studio e centro del membro dell'assistente dell'instituto di fisiologia del Cancro, del Cancro di H. Lee Moffitt & istituto di ricerca

Source:
Journal reference:

Kang, Y. P., et al. (2021) Non-canonical Glutamate-Cysteine Ligase Activity Protects against Ferroptosis. Cell Metabolism. doi.org/10.1016/j.cmet.2020.12.007.