Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sono sovvenzionato di $460.000 NIH per lo studio della rappresentazione di cervello

Michael Alosco, PhD, professore associato della neurologia alla scuola di medicina di Boston University (BUSM) e Gil Rabinovici, MD, professore della neurologia e della radiologia all'università di California San Francisco (UCSF) ha ricevuto un biennale, la concessione $460.000 dall'istituto nazionale dei disordini neurologici ed il colpo, che fa parte degli istituti della sanità nazionali. Il contributo supplementare allo studio è fornito dalla fondazione di beneficienza dell'acqua piovana.

Alosco e Rabinovici studieranno l'efficacia di un elemento tracciante dell'ANIMALE DOMESTICO di tau della seconda generazione (MK-6240) nelle speranze di rilevazione dell'encefalopatia traumatica cronica (CTE) in gente vivente. Lo studio, “ha messo a fuoco la rappresentazione per l'encefalopatia traumatica cronica di malattia di Neurodegenerative (FIND-CTE),„ comprenderà 30 ex giocatori della lega nazionale di football americano e 10 comandi fra le età di 45-74. Le fondamenta dell'eredità di commozione cerebrale tratteranno l'assunzione dei partecipanti.

I colpi ripetuti alla testa, come quelli dagli sport di contatto, sono stati associati con le malattie di cervello progressive, compreso CTE. CTE è una malattia di cervello progressiva caratterizzata dalla presenza di proteina chiamata tau che presenta unicamente da qualunque altro disordine neurologico. Tuttavia, fin qui, il solo modo alla diagnosi CTE è con l'autopsia del cervello. Questo studio iniziale del proof of concept tenterà di identificare un modo individuare il proteina tau di CTE prima della morte facendo uso dei metodi novelli della rappresentazione di cervello.

Questa ricerca userà una tomografia a emissione di positroni chiamata di tau di tecnica di rappresentazione del cervello per verificare la capacità potenziale di un agente di tau del romanzo di individuare il proteina tau veduto in CTE durante la vita. Se possiamo individuare CTE durante la vita, ci porterà più vicino al nostro scopo finale di mettere a punto e di sperimentare i trattamenti potenziali.„

Michael Alosco, PhD, professore associato di neurologia, scuola di medicina di Boston University

Alosco è un neuropsicologo clinico autorizzato ed il co-direttore alla della memoria clinica fondata NIA del centro di ricerca del morbo di Alzheimer di Boston University ed è egualmente un principale inquirente al centro dei BU CTE. La sua ricerca è votata a studiare gli effetti a lungo termine degli impatti e dello sviluppo capi ripetitivi di biomarcatore per CTE e le malattie relative. Alosco ha più di 140 pubblicazioni pari-esaminate, è il destinatario di un premio di NIH/NINDS K23, è il cavo del progetto ad una di una concessione multicentra fondata NIH U54 e servisce da pi e/o co-ricercatore sulle numerose concessioni costituite un fondo per federali e non federali.

Quelli interessati alla firma su per lo studio possono visualizzare ConcussionFoundation.org/research.