Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Provi che COVID-19 lungo urta i bambini

Il coronavirus in corso 2019 pandemie (COVID-19) ha causato oltre cento milione infezioni riferite, con oltre 2,23 milione morti universalmente. Mentre la maggior parte dei casi dell'infezione di coronavirus 2 di sindrome respiratorio acuto severo (SARS-CoV-2) sono asintomatici o delicati, alcuni pazienti riferiscono i sintomi della lunga distanza, debilitanti spesso severamente in natura. Tuttavia, è poco chiara quanti bambini sono influenzati similmente. Una nuova pubblicazione della pubblicazione preliminare inviata al " server " del medRxiv* recentemente riferisce i risultati iniziali in questa area.

Studio: Prova preliminare su COVID lungo in bambini. Credito di immagine: NIAID
Studio: Prova preliminare su COVID lungo in bambini. Credito di immagine: NIAID

La persistenza dei sintomi COVID-19 oltre alcune settimane in primo luogo è stata descritta in Italia come “COVID lungo.„ Da allora molti studi hanno riferito “su COVID lungo„ fra gli adulti. Per esempio, oltre tre quarti di 1.700 pazienti da Wuhan in uno studio ancora ha avuto sintomi sei mesi dopo la diagnosi iniziale.

L'impatto di COVID lungo sui bambini è egualmente probabile essere significativo. La cattiva salute mentale indotta dalle restrizioni sulle interazioni sociali e perfino sul muoversi dalla casa durante le determinate fasi della pandemia ampiamente è stata riferita. Oltre a questo, le perdite educative presunto hanno sofferto dai bambini, specialmente quelli dai diseredati o i sottogruppi di minoranza, hanno ricevuto l'attenzione.

I bambini con COVID-19 egualmente sono stati riferiti, in rari casi, per sviluppare una malattia sistematica, compreso la sindrome infiammatoria di sistema multiplo (MIS). Qui, molte parti del corpo, compreso il cuore, polmoni, cervello, reni, interfaccia, occhi ed intestino, si trasformano in in COVID-19 delicati infiammati e in genere seguenti. Mentre la morte è rara, circa 70% può richiedere la terapia intensiva.

Dettagli di studio

I bambini analizzati la ricerca hanno invecchiato 18 anni o più di meno chi aveva ricevuto una diagnosi microbiologica di COVID-19 ad un singolo centro. Lo studio non ha incluso quelli con i sintomi rendenti non validi severi. I dati della salubrità dei bambini sono venuto dai badante e sono stati catturati su un questionario creato dal gruppo di studio lungo di COVID ISARIC.

Le interviste tutte hanno avuto luogo fra il 1° settembre ed il 1° gennaio. Sono state classificate in sintomatico ed in asintomatico (basato sulla fase acuta di infezione) ed in ulteriore secondo il loro requisito dell'ospedalizzazione. Una categorizzazione definitiva è stata fatta basato sul tempo dalla diagnosi COVID-19 al periodo dell'intervista.

I bambini nello studio hanno numerato 129, interamente diagnosticato fra marzo e novembre 2020, con un'età media di 11 anno. Il numero dei maschi e le femmine erano approssimativamente equivalenti. Le complicazioni immediate hanno compreso il MIS in tre dei bambini, mentre due hanno avuti miocardite.

Persistenza dei sintomi

Il periodo medio dalla diagnosi alla valutazione era dei ~163 giorni. Del gruppo, ~42% ha avuto un ripristino completo. All'interno del gruppo, 53% dei bambini sono stati riferiti per avere gli uno o più sintomi 120 o più giorni dopo la diagnosi, misura la diagnosi di COVID lungo. In maniera sconvolgente, 36% di loro ha avuto uno o due sintomo ai tempi della valutazione e 23% tre o più sintomi.

Una volta valutata dalla severità, l'insonnia è stata riferita circa in un quinto di loro, mentre 15% si è lamentato dei sintomi respiratori. Questi hanno compreso la tenuta ed il dolore del torace. Circa 12% si è lamentato di congestione nasale, mentre stanchezza di ~10% ciascuno, concentrazione della difficoltà e dolore di muscolo avuti. Circa 7% sono stati detti per avere dolore unito. Le emicranie e le palpitazioni erano egualmente frequenti.

Tali sintomi erano più frequenti in bambini che hanno avuti malattia sintomatica o sono stati richiesti per essere ospedalizzati con COVID-19. Interessante, tuttavia, egualmente sono stati trovati in bambini che avevano avuti una malattia asintomatica.

Che cosa sono le implicazioni?

Le disposizioni di questo studio pionieristico scoprono l'esistenza di COVID lungo in bambini come pure in adulti. I badante per la metà eccessiva dei bambini hanno detto che le loro spese hanno avute i sintomi persistenti ai 120 giorni o più dall'infezione e nei 68 bambini in questo gruppo, completamente 43% ha avuto sintomi abbastanza severi affliggerli o alterare le loro attività quotidiane.

Lo studio è stato effettuato ad un singolo centro, con soltanto alcuni casi pediatrici. Tuttavia, i ricercatori pianificazione continuare le loro valutazioni fino a 24 mesi dalla diagnosi. Egualmente intendono comprendere i comandi dalla famiglia dei bambini partecipanti, con e senza una cronologia di COVID-19.

La lezione da portare via da questo studio è che sebbene i bambini abbiano un'infezione delicata o asintomatica con SARS-CoV-2, l'impatto della malattia può ancora essere significativa.

“La prova che COVID-19 può avere un impatto a lungo termine sui bambini pure, compreso quelli con COVID-19 asintomatico/paucisymptomatic, evidenzia la necessità per i pediatri, gli esperti in salute mentale ed i responsabili della politica di applicare le misure per diminuire l'impatto della pandemia sulla salubrità del bambino.„

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2021, February 02). Provi che COVID-19 lungo urta i bambini. News-Medical. Retrieved on September 18, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210202/Evidence-that-Long-COVID-19-impacts-children.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Provi che COVID-19 lungo urta i bambini". News-Medical. 18 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210202/Evidence-that-Long-COVID-19-impacts-children.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Provi che COVID-19 lungo urta i bambini". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210202/Evidence-that-Long-COVID-19-impacts-children.aspx. (accessed September 18, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2021. Provi che COVID-19 lungo urta i bambini. News-Medical, viewed 18 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20210202/Evidence-that-Long-COVID-19-impacts-children.aspx.