Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'indagine trova 41% dei residenti degli Stati Uniti poco disposto a ricevere un vaccino COVID-19

Un'indagine online a sezione trasversale eseguita dagli scienziati del banco di Johns Hopkins Bloomberg della salute pubblica, U.S.A., ha rivelato quella circa 41% dei residenti degli Stati Uniti è poco disposta a ricevere un vaccino di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19) dovuto preoccupazione sopra la sicurezza e l'efficacia vaccino. Inoltre, ci sono le variazioni del sottogruppo nella volontà di ricevere un vaccino COVID-19. Lo studio è attualmente disponibile sul " server " della pubblicazione preliminare del medRxiv*.

Sfondo

Il 3 febbraio 2021, la pandemia in corso COVID-19 causata dal coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo ha pregiudicato più di 104 milione di persone ed ha reclamato 2,26 milione vite globalmente. Di questi casi confermati COVID-19, più di 26 milioni sono stati riferiti negli Stati Uniti. Malgrado l'entrata in vigore rigorosa delle misure di controllo non farmacologiche, quale la fronte di taglio chedura, passi il lavaggio, distanziare sociale e la restrizione del movimento, la traiettoria COVID-19 continua ad aumentare esponenzialmente in molti paesi, particolarmente negli Stati Uniti. Per gestire meglio la situazione pandemica, è determinante per il raggiungimento l'immunità livella della popolazione o dell'immunità del gregge, che possono fare con i programmi di vaccinazione di massa.     

Parecchi vaccini COVID-19 con la buone sicurezza ed efficacia già hanno ricevuto l'approvazione di uso di emergenza dalle autorità pertinenti e corrente stanno srotolando in molti paesi. Tuttavia, per raggiungere l'immunità del gregge, una grande percentuale di popolazione dovrebbe essere disposta a ricevere un vaccino. Secondo gli esperti, circa 70% della popolazione degli Stati Uniti deve essere vaccinato per raggiungere l'immunità del gregge e per porre freno la trasmissione SARS-CoV-2.

Nell'indagine corrente, gli scienziati hanno mirato ad esplorare la volontà dei residenti degli Stati Uniti di accettare un vaccino COVID-19 quando sarà pubblicamente - disponibile. Inoltre, hanno esplorato se ci sono differenze razziali, etniche e sociodemografiche nella volontà per la vaccinazione.

Progettazione di studio      

In questa indagine a sezione trasversale eseguita dal 1° settembre al 7 settembre 2020, i residenti a caso selezionati degli Stati Uniti si sono avvicinati a via il email per valutare la loro volontà di ricevere un vaccino COVID-19. Inoltre, la loro volontà di ricevere un vaccino antiinfluenzale è stata esplorata. I partecipanti con le risposte negative sono stati chiesti di fornire le ragioni affinchè la loro riluttanza ricevano un vaccino COVID-19. Ai partecipanti egualmente sono stati interrogati riguardo alle sorgenti da dove ricevono le informazioni in relazione con il vaccino.

Osservazioni importanti

Più di 16.000 residenti degli Stati Uniti sono stati contattati via il email, di cui 1.592 completati l'indagine. Secondo i risultati di indagine, circa 59% dei partecipanti ha mostrato una volontà di ricevere un vaccino COVID-19 una volta disponibile per uso pubblico. Al contrario, circa 68% dei partecipanti ha mostrato la loro volontà di ricevere un vaccino antiinfluenzale.

Il genere saggio, risposte affermative verso un vaccino COVID-19 è stato ricevuto da 66% dei maschi e da 51% delle femmine. Confrontato ai giovani adulti (età: 18-24 anni), adulti di mezza età (età: 35-44 anni) ed adulti più anziani (età: 45 anni e sopra) erano più riluttanti a ricevere un vaccino COVID-19. Per quanto riguarda la variazione razziale o etnica, gli afroamericani hanno mostrato significativamente la meno volontà che gli Americani bianchi. I livelli elevati della risposta affermativa sono stati ottenuti dai partecipanti con un grado laureato. Al contrario, i partecipanti socioeconomico sfavoriti hanno mostrato il meno entusiasmo ricevere un vaccino COVID-19. Confrontato ai repubblicani, i partecipanti indipendenti hanno mostrato politicamente la meno volontà per la vaccinazione.

Parecchie ragioni sono state fornite dai partecipanti a sostegno della loro riluttanza ricevere un vaccino COVID-19. Tuttavia, la ragione il più comunemente fornita era preoccupazione sopra i livelli vaccino di efficacia e della sicurezza.

Per quanto riguarda le sorgenti di informazioni, circa 36%, 28% e 11% dei partecipanti hanno citato ricevere le informazioni in relazione con il vaccino dai loro medici di pronto intervento, il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) e famiglia, rispettivamente. Tuttavia, nessuna correlazione significativa è stata osservata fra la sorgente di informazioni e la volontà ricevere un vaccino COVID-19.

Significato di studio

I risultati di indagine rivelano che soltanto 59% dei residenti degli Stati Uniti sono disposti a ricevere un vaccino COVID-19, che è di meno che la soglia stimata (70%) per il raggiungimento dell'immunità del gregge. Per migliorare la copertura vaccino, è vitale capire ed indirizzare i fattori connessi con perplessità pubblica accettare un vaccino COVID-19. Più sforzi dalle autorità interessate sono necessari fornire informazioni in relazione con il vaccino pertinenti ed autentiche alla popolazione in genere.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Sanchari Sinha Dutta

Written by

Dr. Sanchari Sinha Dutta

Dr. Sanchari Sinha Dutta is a science communicator who believes in spreading the power of science in every corner of the world. She has a Bachelor of Science (B.Sc.) degree and a Master's of Science (M.Sc.) in biology and human physiology. Following her Master's degree, Sanchari went on to study a Ph.D. in human physiology. She has authored more than 10 original research articles, all of which have been published in world renowned international journals.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Dutta, Sanchari Sinha. (2021, February 03). L'indagine trova 41% dei residenti degli Stati Uniti poco disposto a ricevere un vaccino COVID-19. News-Medical. Retrieved on October 16, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210203/Survey-finds-4125-of-United-States-residents-unwilling-to-receive-a-COVID-19-vaccine.aspx.

  • MLA

    Dutta, Sanchari Sinha. "L'indagine trova 41% dei residenti degli Stati Uniti poco disposto a ricevere un vaccino COVID-19". News-Medical. 16 October 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210203/Survey-finds-4125-of-United-States-residents-unwilling-to-receive-a-COVID-19-vaccine.aspx>.

  • Chicago

    Dutta, Sanchari Sinha. "L'indagine trova 41% dei residenti degli Stati Uniti poco disposto a ricevere un vaccino COVID-19". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210203/Survey-finds-4125-of-United-States-residents-unwilling-to-receive-a-COVID-19-vaccine.aspx. (accessed October 16, 2021).

  • Harvard

    Dutta, Sanchari Sinha. 2021. L'indagine trova 41% dei residenti degli Stati Uniti poco disposto a ricevere un vaccino COVID-19. News-Medical, viewed 16 October 2021, https://www.news-medical.net/news/20210203/Survey-finds-4125-of-United-States-residents-unwilling-to-receive-a-COVID-19-vaccine.aspx.