Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'inibitore GLS1 elimina selettivamente le celle senescenti, migliora i disordini età-associati

Le celle senescenti si accumulano negli organi durante l'invecchiamento, promuovono la disfunzione del tessuto e causano le numerose malattie in relazione con l'invecchiamento come cancro. Le celle sorgono con un trattamento chiamato “senescenza cellulare,„ un arresto permanente del ciclo cellulare derivando dagli sforzi multipli.

Un gruppo di ricerca di collaborazione piombo dal professor Makoto Nakanishi dell'istituto di scienza medica, l'università di Tokyo (IMSUT) e i co-ricercatori hanno identificato un inibitore dell'enzima metabolico GLS1so del glutammato che la sua amministrazione elimina selettivamente le celle senescenti in vivo.

Hanno confermato che l'inibitore GLS1 ha eliminato le celle senescenti dai vari organi ed i tessuti in mouse invecchiati, migliorando la disfunzione età-associata del tessuto ed i sintomi del diabete, dell'arteriosclerosi e di NASH obesi. I risultati di questa ricerca sono stati pubblicati il 15 gennaio 2021 “nella scienza„.

Gli studi precedenti hanno indicato che geneticamente costruire la rimozione delle celle senescenti dai mouse invecchiati ritarda l'inizio delle malattie geriatriche quali arteriosclerosi e danno renale ed estende la speranza di vita sana. Tuttavia, quegli studi non non piombo ad identificare i candidati utili della droga.

I nostri risultati possono contribuire allo sviluppo di nuove terapie antinvecchiamento che eliminano le celle senescenti mirando alle caratteristiche metaboliche di queste cellule.„

Makoto Nakanishi, il professor, istituto di scienza medica, università di Tokyo (IMSUT)

Le membrane di Lysosomal tengono il tasto a rimozione senescente delle cellule

Il gruppo di ricerca ha messo a punto un nuovo metodo per la produzione delle celle senescenti depurative per cercare i geni essenziali per la sopravvivenza delle cellule senescenti. Questo nuovo metodo attiva il gene p53 nella fase G2, che può indurre efficientemente la senescenza cellulare.

Hanno usato le celle senescenti depurative per cercare la sopravvivenza dei geni GLS1 essenziali per delle cellule senescenti e quindi identificati, che è compreso nel metabolismo della glutamina, come gene del candidato potenziale.

Quando hanno esaminato l'effetto dell'inibitore GLS1 sulla mortalità delle celle senescenti, le celle senescenti erano più sensibili ad inibizione GLS1 dovuta danneggiamento della membrana lysosomal e del pH intracellulare in diminuzione. Quando hanno amministrato gli inibitori GLS1 ai mouse invecchiati, le celle senescenti in vari tessuti ed organi sono state eliminate ed il fenomeno di invecchiamento è stato migliorato significativamente.

Gli organelli hanno chiamato i lisosomi per svolgere un ruolo essenziale nel regolamento di pH intracellulare. Il gruppo ha analizzato la dinamica dei lisosomi ed ha trovato il fatto vitale che il danneggiamento delle membrane lysosomal in celle senescenti abbassa il pH intracellulare.

Aspettative per le terapie antinvecchiamento innovarici e trattamenti per le malattie geriatriche

I risultati di questo studio mostrano i risultati più interessanti. Mentre invecchiare progredisce, i declini di funzione di motore dovuto perdita del muscolo ed i disordini metabolici dovuto atrofia del tessuto adiposo accadono.

Ma, quando il gruppo di ricerca ha iniettato gli inibitori GLS1 nei mouse che soffrono i disordini relativi all'età, la progressione di questi sintomi relativi all'età è stata soppressa. Inoltre, gli inibitori GLS1 potevano alleviare i sintomi del diabete, dell'arteriosclerosi e di NASH obesi.

Secondo il gruppo, gli inibitori GLS1 sono corrente nei test clinici come efficaci trattamenti del cancro. “Speriamo che le terapie ed i trattamenti antinvecchiamento innovatori per le malattie geriatriche siano sviluppati che possono eliminare le celle senescenti dal trattamento con gli inibitori GLS1,„ abbiano detto il professor Nakanishi.

Source:
Journal reference:

Johmura, Y., et al. (2021) Senolysis by glutaminolysis inhibition ameliorates various age-associated disorders. Science. doi.org/10.1126/science.abb5916.