Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Commento su reazione allergica severa ai vaccini del mRNA SARS-CoV-2

L'approvazione recente del coronavirus novello di sindrome respiratorio acuto severo di due RNA messaggeri (mRNA) 2 vaccini (SARS-CoV-2) dalle varie agenzie regolarici ha fornito la speranza che possiamo definitivo potere cessare la pandemia che ha causato oltre 100 milione infezioni ed ha reclamato più di 2,3 milione vite universalmente.

Il primo approvato vaccino per impedire COVID-19 (Pfizer-BioNTech) ha cominciato nel Regno Unito nel dicembre 2020. Nei giorni, c'erano i rapporti di due o possibilmente le tre reazioni anafilattiche dopo la vaccinazione. Lo stesso vaccino successivamente è stato dato l'autorizzazione di uso di emergenza (EUA) dagli Stati Uniti Food and Drug Administration (FDA) ed ancora, nei giorni, c'erano rapporti almeno delle due reazioni anafilattiche. Un secondo vaccino del mRNA (Moderna) egualmente ora è stato approvato.

Un commento da John il M. Kelso, divisione dell'allergia, dell'asma e dell'immunologia, clinica di Scripps, pubblicata nell'ultima emissione dei vaccini del giornale, discute le reazioni anafilattiche a questi vaccini del mRNA SARS-CoV-2/COVID-19 del romanzo.

Commento: Reazioni anafilattiche ai vaccini del mRNA SARS-CoV-2/COVID-19 del romanzo. Credito di immagine: M-Foto/Shutterstock
Commento: Reazioni anafilattiche ai vaccini del mRNA SARS-CoV-2/COVID-19 del romanzo. Credito di immagine: M-Foto/Shutterstock

L'anafilassi è un evento dell'multi-organo che si presenta a causa della versione delle istamine e di altri mediatori dai granuli del mastocita e può essere interno. L'esposizione priore ad un allergene può piombo alla formazione di anticorpi di IgE, che ricoprono i mastociti. Quando i reencounters di una persona l'allergene, questi anticorpi sono scaricati nei tessuti e nel sangue.

I mastociti principalmente sono trovati nell'interfaccia e nei tratti gastrointestinali respiratori e. I sintomi delle reazioni anafilattiche comprendono arrossirsi dell'interfaccia, la tosse, ansare, il dolore addominale e la nausea. La reazione può essere interna a causa di asfissia nelle vie respiratorie superiori, broncospasmo severo, o estremamente - ipotensione.

Le reazioni anafilattiche alle vaccinazioni sono generalmente molto rare, accadendo ad un tasso di circa 1 per milione. Ma, i rapporti sui vaccini COVID-19 indicano che queste reazioni hanno una tariffa più superiore normale. Le indagini in corso dai produttori e dalle agenzie regolarici stanno provando a determinare se queste sono effettivamente le reazioni allergiche e determinare che componente del vaccino è l'allergene.

Determinazione delle reazioni anafilattiche ai vaccini

Ciò in primo luogo richiederà il controllo se la sincronizzazione ed i sintomi sono coerenti con una diagnosi per una reazione anafilattica. le reazioni IgE-mediate si presentano tipicamente in pochi minuti dell'esposizione all'allergene e quindi, tutta la reazione allergica al vaccino dovrebbe essere evidente presto dopo la vaccinazione.

Se i sintomi dopo che la vaccinazione è coerente con una reazione anafilattica, il punto seguente controlleranno per vedere se ci sono anticorpi di IgE. Poiché i vaccini approvati sono nuovi, è improbabile i pazienti è stato esposto già per formare gli anticorpi di IgE, ma possono essere sensibilizzati ad una certa componente del vaccino.

I vaccini sono mRNA modificato che codifica la proteina della punta del coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo. Una componente dei vaccini, il polietilene glicole (PARITÀ), è stata riferita per causare le reazioni IgE-mediate ed è considerata un allergene possibile. La PARITÀ è ampiamente usata in parecchi medicine, cosmetici ed alimenti e tale esposizione potrebbe sensibilizzare alcuni pazienti. Quindi, questi vaccini hanno potuto essere inadatti per quelle persone rare con l'allergia della PARITÀ.

I vaccini dovrebbero essere amministrati in una regolazione che permette che l'osservazione dopo che l'iniezione tenga conto il trattamento appropriato di tutta la reazione allergica, come amministrazione dell'epinefrina. Dopo il quel, i campioni di sangue difficili per il tryptase del mastocita possono permettere ulteriore diagnosi, un ad alto livello indicando una reazione allergica, sebbene i livelli normali non la escludano.

Allergeni possibili studianti

Dopo i rapporti della reazione anafilattica al vaccino di Pfizer, l'agenzia regolatrice dei prodotti BRITANNICI di sanità e delle medicine (MHRA) ha pubblicato le indicazioni che chiunque con le reazioni allergiche conosciute ad alcune vaccino, medicine, o alimento non dovrebbe essere fornito al vaccino. Negli Stati Uniti, i centri per controllo di malattie (CDC) ha detto che chiunque con una cronologia di una reazione allergica severa dovrebbe essere osservato per 30 minuti dopo la vaccinazione ed altri per 15 minuti.

Sebbene la PARITÀ sia un sospetto possibile, ci potrebbero essere altri allergeni. Ma, perché l'allergia della PARITÀ è molto rara e la gente che potrebbe essere allergica a può essere sensibilizzata a senza avere alcuna reazione, può essere provocatoria identificare chi può essere allergico al vaccino in anticipo, se la PARITÀ è effettivamente l'allergene.

I pazienti che hanno avuti una reazione anafilattica alla prima dose di un vaccino non dovrebbero ricevere la seconda dose. Altri vaccini che sono diventati sono differenti dai vaccini del mRNA e quello tali pazienti può potere ricevere un vaccino differente.

“Mentre l'anafilassi è un evento potenzialmente pericoloso, è trattata quasi sempre con successo ed il suo rischio deve essere pesato contro lasciare i pazienti unvaccinated e quindi suscettibile di una malattia potenzialmente pericolosa, COVID-19,„ scrive l'autore.

Le indagini sulle reazioni anafilattiche sembranti dovrebbero continuare rapidamente e restringere completamente i pazienti che possono soffrire una reazione severa e non eliminare coloro che non abbia alcuna reazione e potrebbe essere protetto da COVID-19.  

Journal reference:
Lakshmi Supriya

Written by

Lakshmi Supriya

Lakshmi Supriya got her BSc in Industrial Chemistry from IIT Kharagpur (India) and a Ph.D. in Polymer Science and Engineering from Virginia Tech (USA).

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Supriya, Lakshmi. (2021, February 08). Commento su reazione allergica severa ai vaccini del mRNA SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on September 26, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210208/Commentary-on-severe-allergic-reaction-to-mRNA-SARS-CoV-2-vaccines.aspx.

  • MLA

    Supriya, Lakshmi. "Commento su reazione allergica severa ai vaccini del mRNA SARS-CoV-2". News-Medical. 26 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210208/Commentary-on-severe-allergic-reaction-to-mRNA-SARS-CoV-2-vaccines.aspx>.

  • Chicago

    Supriya, Lakshmi. "Commento su reazione allergica severa ai vaccini del mRNA SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210208/Commentary-on-severe-allergic-reaction-to-mRNA-SARS-CoV-2-vaccines.aspx. (accessed September 26, 2021).

  • Harvard

    Supriya, Lakshmi. 2021. Commento su reazione allergica severa ai vaccini del mRNA SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 26 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20210208/Commentary-on-severe-allergic-reaction-to-mRNA-SARS-CoV-2-vaccines.aspx.