Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio della mortalità combina le morti dell'overdose con tutte le tariffe di suicidio in una categoria di auto-lesione

Classificando una morte come suicidio può essere la più facile per gli esaminatori medici ed i coroner negli Stati Uniti occidentali, che riferiscono ufficialmente le più alte tariffe di suicidio. Il suicidio dall'arma da fuoco è il metodo principale là e solitamente chiaro in termini di prova.

Al contrario, i suicidi dall'overdose, stimolato soprattutto dall'epidemia dell'opioide nel resto del paese, sono meno ovvi ai ricercatori.

Ma nuovo da uno studio guidato da università della mortalità di lesione della Virginia dell'Ovest combina la maggior parte delle morti dell'overdose con tutti i suicidi in una categoria ampliata di auto-lesione. Esponendo una crisi di salute mentale che ha disfatto attraverso gli Stati Uniti durante le due decadi scorse, i dati di studio hanno implicazioni dirette per gli sforzi di prevenzione di suicidio.

Ian Rockett, professore emerito di epidemiologia nel banco di WVU della salute pubblica, condutto la ricerca che ha esaminato la auto-lesione interna negli Stati Uniti dal 1999 al 2018. Mortalità di misurazione di auto-lesione (SIM)--suicidi più le morti stimate di auto-intossicazione della droga “di non suicidio„--aggira l'errata classificazione di suicidio e più esattamente rappresenta le auto-lesioni interne.

L'estensione della definizione del SIM per comprendere la maggior parte delle morti dell'overdose, anche se non rispettano gli standard usati dagli esaminatori medici e dai coroner per classificarli come suicidi, mostra che l'intera nazione è afflitta da una crisi di salute mentale. D'altra parte, se rappresentiamo soltanto il SIM dai suicidi registrati, questa crisi sembra ingannevole concentrata negli Stati Occidentali.„

Rockett, il professor dell'aggiunta, dipartimento di psichiatria, università di centro medico di Rochester

Rockett, anche professore nel dipartimento della psichiatria, università dell'aggiunta di centro medico di Rochester, ha approfondito le differenze nella classificazione di suicidio fra le regioni.

“I suicidi probabilmente sono stati più facili da individuare nell'ovest perché il metodo principale sta sparando ed è altamente letale,„ lui hanno detto. “Il resto del paese è stato influenzato più severamente dall'epidemia dell'opioide con le decadi di apertura del XXI secolo. La nostra ricerca precedente che indica sovrapposizione sostanziale con un'epidemia nascosta di suicidio, piombo me per sviluppare SIM in collaborazione con un gruppo molto di talento di ricercatori e di professionisti pluridisciplinari circa sei o sette anni fa. Che l'epidemia di suicidio era più pronunciata nell'ovest e nell'epidemia dell'opioide altrove nella nazione -- La Virginia dell'Ovest sta fuori -- motivato noi per esaminare il SIM contro il suicidio valutiamo attraverso il paese complessivamente ed attraverso tempo.„

I risultati compaiono nel EClinicalMedicine della lancetta. Altri ricercatori di WVU che uniscono Rockett sullo studio erano Brian Hendricks, assistente universitario della ricerca dell'epidemiologia e bacca di James, presidenza del dipartimento di medicina comportamentistica e la psichiatria.

Il gruppo di ricerca ha attinto i dati di causa della morte per tutti e 50 i stati e Washington, DC dai centri per controllo di malattie e dati online della prevenzione dai vasti per la ricerca epidemiologica.

Dopo l'estensione della definizione di SIM, hanno trovato che la modifica percentuale media annuale nazionale nella tariffa di SIM era 4,3% contro 1,8% per la tariffa di suicidio. Da ora al 2017-2018, tutti gli stati eccetto il Nebraska hanno inviato una tariffa di SIM almeno di 21 morte per popolazione 100.000. Tutti situati nell'ovest, soltanto cinque stati hanno avuti una tariffa che livello nel 1999-2000.

“Malgrado le vittime che dividono molti fattori di rischio comuni, il suicidio e le morti dell'overdose tenda ad essere trattato esclusivamente nella letteratura scientifica, i media, sistema sanitario e costituendo un fondo per le agenzie ed i programmi di prevenzione,„ Rockett ha detto. “Fra questi fattori di rischio sono la disoccupazione, la discordia della famiglia, il dolore fisico non gestito e cattiva ed i vari disordini psichiatrici che comprendono l'alcool ed altri disordini di uso della sostanza.

“Mentre la maggior parte della gente che muore dalla dose eccessiva non può intendere morire, stavano impegnando nei comportamenti ripetitivi, intenzionali, auto-pregiudizievoli che hanno capito contrassegnato hanno aumentato le loro probabilità della morte prematuramente. Chiamando queste morti di legali (“gli incidenti„ la classificazione più usata spesso negli Stati Uniti) o “involontario„ (il termine usato dal CDC) mischaracterizes che cosa hanno accaduto, anche se coerente con i criteri di classificazione usati dagli esaminatori medici e dai coroner.„

I dati iniziali indicano che la pandemia COVID-19 sta rendendo la crisi di salute mentale nazionale peggiore.

“L'opioide ed altre morti dell'overdose continuano ad aumentare malgrado gli sforzi medici per fare i farmaci di salvataggio per l'opioide usare il disordine disponibile ai pazienti e comunità,„ ha detto il co-author Hilary Connery, dall'ospedale di McLean e dalla facoltà di medicina di Harvard. “Molte persone che soffrono i disordini di uso della droga diventano disperate--ricadono frequentemente, continuano ad avvertire le perdite di relazione, le conseguenze di salubrità e l'instabilità economica e soffrono frequentemente altri disturbi mentali, quali la depressione, il disordine post - traumatico di sforzo ed altri disordini di ansia. Sappiamo che la gente con dipendenza ha 10 volte la tariffa del suicidio confrontata a quelle senza dipendenza.„

Un altro dei co-ricercatori di Rockett, Eric Caine, professore della psichiatria all'università di centro medico di Rochester, hanno sottolineato che questo lavoro ha implicazioni importanti per gli sforzi futuri di prevenzione di suicidio. È particolarmente importante spiegare i programmi “a monte„ quando i gruppi e le persone possono essere aiutati con i problemi fondamentalmente d'afflizione molto prima che diventino mai suicidi, ha detto. Il riconoscimento della storia completa di un paziente - fattori di rischio, cronologia a lungo termine di salubrità, esperienze socioeconomiche - è chiave a fornire il salvataggio, cura completa.

“Infine è di meno circa “la classificazione del suicidio„ e più circa la comprensione che gli infortuni mortali della dose eccessiva e di suicidio riflettono il sociale comune e fattori di rischio psicologici che erano presenti molto prima della morte,„ Caine ha detto.

“Ci sono grandi gruppi di persone nel nostro paese che hanno sofferto le esperienze iniziali avverse di vita, famiglia ed agitazione del sociale, le difficoltà economiche e vita delude, pure disturbi cronici; molti muoiono prematuramente. Il nostro scopo deve essere di eliminare o attenuare quelle circostanze. La separazione dei questi gruppi facendo uso dei contrassegni post mortem classificati male o fuorvianti fa piccolo per migliorare la prevenzione. Dobbiamo mettere a fuoco sulle vite delle persone in questi gruppi molto prima che ottengano vicino alla morte se aspiriamo sormontare questi incidenti mortali tragici.„

Source:
Journal reference:

Rockett, I. R. H., et al. (2021) Fatal self-injury in the United States, 1999–2018: Unmasking a national mental health crisis. EClinicalMedicine. doi.org/10.1016/j.eclinm.2021.100741.