Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio rivela la mappa dettagliata del glioblastoma in dettaglio genetico e molecolare

Glioblastoma è fra il più aggressivo e la devastazione dei cancri. Mentre raro rispetto ad altri cancri, è il tipo più comune di tumore al cervello. Anche con la terapia intensiva, relativamente pochi pazienti sopravvivono più lungamente a di due anni dopo la diagnosi e più poco di 10% dei pazienti sopravviva a oltre cinque anni. Malgrado gli estesi studi messi a fuoco sulle funzionalità genomiche del glioblastoma, relativamente pochi progressi sono stati realizzati nel miglioramento del trattamento per i pazienti con questa malattia micidiale.

Ora, un nuovo studio piombo dalla scuola di medicina dell'università di Washington a St. Louis, il laboratorio nazionale di nord-ovest pacifico, la Case Western Reserve University e l'istituto nazionale contro il cancro (NCI) degli istituti della sanità nazionali (NIH) ha rivelato una mappa dettagliata dei geni, le proteine, celle d'infiltrazione e vie di segnalazione che svolgono i ruoli chiave nell'azionamento del glioblastoma. Lo studio, di 99 tumori dai pazienti, è il più grande e disegno schematico più dettagliato di questo tumore cerebrale micidiale.

La ricerca, pubblicata l'11 febbraio nella cellula tumorale del giornale, fa parte del consorzio clinico dell'analisi del tumore del Proteomic del NSC (CPTAC).

“Per migliorare le terapie per questo cancro micidiale, capire le celle stesse del tumore è importante ma non abbastanza,„ ha detto l'autore Li senior Ding, il PhD, un professore di medicina e della genetica e di Direttore di biologia di calcolo nella divisione dell'oncologia all'università di Washington. “Anche dobbiamo capire le interazioni delle cellule del tumore con l'ambiente circostante, compreso le celle immuni ed i tessuti connettivi ed i vasi sanguigni. Nel nostro studio, abbiamo eseguito le analisi di alto-profondità ed ad alta definizione su 99 tumori di glioblastoma. Sfruttando le nuove tecnologie, compreso il proteomics, il metabolomics e l'ordinamento unicellulare, questo studio è un tuffo estremamente profondo in biologia del tumore di glioblastoma, rivelante le nuove possibilità per la terapia.„

Le nuove proteine attivate identificate studio -; specialmente PTPN11 e PLCG1 -; quel servire da hub di segnalazione che determinano crescita del tumore in alcuni pazienti; i reticoli rivelatori di espressione genica in questione in un trattamento hanno chiamato la transizione epiteliale--mesenchymal che è comune nella formazione del tumore; identificato quattro categorie differenti da cui classificare il glioblastoma, in base al numero ed ai tipi di celle immuni presenta nei tumori; e determinato come una modifica understudied della proteina, acetilazione, può spiegare alcune differenze funzionali fra i sottotipi di glioblastoma.

L'acetilazione cambia la forma di una proteina e spesso provoca l'apertura dei complessi della DNA-proteina per facilitare l'espressione genica. Aggiungendo l'acetilazione della proteina al nostro studio, potevamo completare il ciclo dalle proteine ai geni ed all'espressione genica, fare luce sulle modifiche normative importanti in glioblastoma.„

Karin Rodland, PhD, studia lo scienziato Co-Senior del capo e dell'autore, la ricerca biomedica, laboratorio nazionale di nord-ovest pacifico

“Le implicazioni più immediate per questi risultati sono migliore progettazione dei test clinici,„ ha detto il co-author Milano G. Chheda, il MD, un assistente universitario di medicina che cura i pazienti al centro del Cancro di Siteman all'ospedale ed alla scuola di medicina Barnes-Ebrei dell'università di Washington. “Per la maggior parte dei test clinici, catturiamo tutti i chi arriva e diamo loro lo stesso trattamento. Non stiamo progettando le prove nel modo più preciso perché completamente non abbiamo capito le differenze molecolari fra il tumore di ogni paziente. Ciò piombo noi chiamare un trattamento un errore quando in effetti può aiutare la gente specifica.„

Il nuovo studio dimostra che i diversi tumori sono probabili rispondere diversamente alle terapie mirate a. Per esempio, il paesaggio immune di questi tumori diversi ampiamente, inserente in quattro categorie separate. I tumori di tipo 1 contengono i numeri alti delle celle immuni chiamate macrofagi ed alcune celle di T. Tipo - 2 tumori hanno un numero moderato dei macrofagi. Il tipo 3 tumori comprende i numeri alti delle celle di T e di alcuni macrofagi. Ed il tipo 4 tumori è che cosa Ding chiama un deserto immune, con pochi o nessun celle immuni di qualunque tipo.

Così, un'immunoterapia che mira ai macrofagi, per esempio, potrebbe lavorare bene in pazienti con i tumori di tipo 1 ma per niente in pazienti con tipo 4. Eppure, un test clinico che ammassa insieme tutti i pazienti non può mostrare tali impianti di una droga affatto, una volta fatto la media attraverso tutti i pazienti.

“Che cosa sta facendo appello a particolarmente circa questo studio è il raggruppamento del glioblastoma in quattro gruppi basati sui sottotipi immuni che sono emerso combinando l'analisi completa proteomic e genomica,„ ha detto Henry Rodriguez, Direttore dell'ufficio della ricerca clinica di Proteomics del Cancro al NSC. “Questo può aprire la porta per le efficaci risposte alle terapie immuni.„

Il co-author aggiunto Albert H. Kim, MD, PhD, un professore di ambulatorio neurologico all'università di Washington e Direttore del tumore cerebrale concentra a Siteman: “I test clinici di immunoterapia in glioblastoma sono stati negativi finora. Ed il fatto che ci sono quattro sottogruppi immuni differenti può essere una delle ragioni dietro quella. Non possiamo trattare tutti i tumori di glioblastoma come una malattia.„

Un gruppo piombo l'autore da Tao co-senior Liu, PhD, del laboratorio nazionale di nord-ovest pacifico, ha misurato tutte proteine in campioni del tumore come pure due modifiche specifiche, chiamati fosforilazione ed acetilazione, che pregiudicano le funzioni biologiche quale la segnalazione delle cellule.

L'aggiunta dei questi dati nell'analisi genomica dei tumori ha rivelato un piccolo sottoinsieme dei glioblastomas che non hanno inserito ordinatamente in c'è ne dei sottotipi genomica tipici. Questi tumori di misto-sottotipo sono stati associati con un risultato clinico difficile, fornente ai ricercatori le bugne ai fattori che pregiudicano l'aggressività di un tumore che non erano evidenti da informazioni genetiche da solo.

“Questi reticoli forniscono l'ulteriore informazione affinchè i ricercatori capiscano come i sottotipi che di glioblastoma hanno identificato possono variare nella funzione biologica,„ Liu ha detto. “Questa analisi complessa fornisce un livello di dettaglio senza precedenti, che sta cominciando connettere i punti mancanti in glioblastoma.„

Chheda aggiunto, “questo documento è un esempio degli avanzamenti che possono essere fatti quando c'è collaborazione profonda fra molti esperti attraverso il paese l'istituto nazionale contro il cancro che la capacità di riunire.„

I ricercatori stanno intraprendendo ulteriori studi per identificare le migliori droghe per studiare nei pazienti di glioblastoma, secondo dove le loro malattie cadono sulla nuova mappa del tumore.