Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli uccelli tengono un livello di morbido, lanuginoso giù mette le piume a per regolamentare la temperatura corporea

Le piume sono un'innovazione evolutiva lucida e complessa che permette il volo per gli uccelli, ma oltre alle loro piume rigide e aerodinamiche usate per il volo, gli uccelli egualmente tengono un livello di morbido, lanuginoso giù mette le piume a fra i loro organismi e le loro piume esterne per regolamentare la temperatura corporea.

Facendo uso della raccolta dello Smithsonian di 625.000 esemplari dell'uccello, Sahas Barve, un collega di Peter Buck al museo nazionale dello Smithsonian di storia naturale, piombo un nuovo studio esaminare le piume attraverso 249 specie di uccelli canori himalayani, trovanti che gli uccelli che vivono alle più alte elevazioni hanno più del basso lanuginoso--il tipo di esseri umani delle piume farcisce i loro rivestimenti con--che gli uccelli dalle elevazioni più basse.

Pubblicato il 15 febbraio nel giornale Ecography, lo studio egualmente trova che gli uccelli piccolo-bodied, che perdono gli uccelli più grandi del calore più velocemente, tendono ad avere piume più lunghe proporzionalmente alla loro dimensione corporea e così ad un livello più spesso di isolante.

Individuazione del così reticolo chiaro attraverso tante sottolineature di specie come le piume importanti sono alla capacità di un uccello di adattarsi al suo ambiente e suggerisce che aggiungere giù possa essere una strategia comune a tutti gli uccelli canori, o passeriforme come sono conosciute ai ricercatori. Ancora, trovare che gli uccelli dagli ambienti più freddi tendono ad avere più giù può i ricercatori di guida giorna predire quali uccelli sono semplicemente più vulnerabili a mutamento climatico studiando le loro piume.

L'Himalaya sta vedendo alcune delle tariffe più veloci di riscaldamento sulla terra. Allo stesso tempo, il mutamento climatico sta determinando un aumento nella frequenza e nell'intensità degli eventi estremamente freddi come le bufere di neve. Potere predire esattamente le temperature che un uccello può resistere a potrebbe darci un nuovo strumento per predire come determinate specie potrebbero rispondere a mutamento climatico.„

Sahas Barve, collega di Peter Buck, museo nazionale di storia naturale, Smithsonian

La ricerca è stata ispirata da un uccello minuscolo chiamato un più goldcrest nel corso della mattinata frigida del lavoro di campo nella foresta di Sho-kharkh dell'Himalaya. Barve si è trovato che si domanda come questo uccello, che pesa più o meno come un cucchiaino da caffè dello zucchero, poteva passare velocemente circa le cime d'albero in aria ghiacciata che già stava intorpidendo le sue barrette. Spingendo le sue mani nuovamente dentro le caselle del suo piumino spesso, la domanda che si è formata nella mente di Barve era “fa gli uccelli himalayani logora i rivestimenti?„

per rispondere a che la domanda, Barve ed i suoi co-author hanno utilizzato un microscopio per catturare le foto delle piume del torace di 1.715 esemplari dalle collezioni dello Smithsonian che rappresentano 249 specie dalle montagne himalayane fredde e ad alta altitudine.

Poi, Barve ed i suoi co-author hanno usato quelle foto super-dettagliate per determinare esattamente quanto tempo la sezione lanuginosa di ogni piuma era riguardante la sua lunghezza totale. Il gruppo poteva fare quello mediante l'esame della sezione lanuginosa lanuginosa di ogni piuma vicino alla sua base una volta confrontato alle estremità aerodinamiche della maggior parte delle piume degli uccelli.

Dopo meticoloso avere registrato le lunghezze relative di tutte quelle sezioni lanuginose, Barve ha analizzato i risultati ed ha trovato che i più piccoli uccelli e gli uccelli dalle più alte elevazioni, dove le temperature fossero al loro più freddo, hanno teso ad avere la proporzione elevata giù sopra delle loro piume dell'organismo.

L'analisi ha indicato che gli uccelli di alto-elevazione hanno avuti fino a 25% più giù nelle loro piume ed il più piccolo uccello ha avuto piume che erano tre volte finchè i più grandi uccelli, proporzionalmente alla loro dimensione corporea.

La ricerca passata ha suggerito che gli uccelli dagli habitat più freddi messi in mostra aggiungessero l'isolante lanuginoso, ma Barve ha detto che questo è il primo studio per analizzare questo reticolo per tali tantissime specie negli ambienti freddi ed attraverso 15.000 piedi dell'elevazione.

“Vedere questa correlazione attraverso tante specie rende i nostri risultati più generali e che ci lascia dire questi risultati suggerisce che tutti gli uccelli delle passeriforme possano mostrare questo reticolo,„ Barve ha detto. “E non avremmo potuti mai esaminare tante specie differenti ed ottenere a questo reticolo più generale di evoluzione senza le collezioni dello Smithsonian.„

La colomba di Carla, che dirige il laboratorio dell'identificazione della piuma del museo e contribuita allo studio, ha detto che è stata eccitata per collaborare con Barve per utilizzare le collezioni dello Smithsonian in un nuovo modo. “

Sahas ha esaminato più di 1.700 esemplari. Avendoli tutti in un posto in Washington del centro, DC, rispetto a dovere andare in Himalaya e studiare questi uccelli nel selvaggio, ovviamente fanno una grande differenza. Ha permesso che lui riunisse i dati ha avuto bisogno di rapidamente prima che i lockdowns di COVID spazzassero il globo e poi lavora all'analisi a distanza.„

Barve ha detto che sta continuando questo studio con gli esperimenti che esamina appena quanto gli uccelli dell'isolante ottengono dalle loro piume e poi legheranno quello alla struttura ed alla proporzione della piuma di giù. L'un giorno, Barve mira a sviluppare un modello che permetterà che gli scienziati esaminino la struttura di una piuma e predicano quanto isolante dà all'uccello--una capacità che potrebbe aiutare i ricercatori ad identificare le specie vulnerabili a mutamento climatico.

La colomba ha detto il potenziale di usare questi risultati finalmente per capire come alcuni uccelli potrebbero fare fronte ai punti culminanti del mutamento climatico l'importanza delle collezioni del museo.

“Abbiamo più di 620.000 esemplari dell'uccello raccolti in questi ultimi 200 anni che aspettano gli studi come questo. Non conosciamo che cosa i nostri esemplari saranno usati per giù la riga; ecco perché dobbiamo mantenerli e continuare migliorarli. Questi esemplari a partire dall'esperienza possono essere usati per predire il futuro.„ Costituendo un fondo per ed il contributo a questa ricerca sono stati forniti dallo Smithsonian.