Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca mostra come i prodotti chimici nel microenvironment del tumore permettono al cancro di eludere l'attacco

Un documento pubblicato oggi in natura mostra come prodotti chimici nelle aree che circondano i tumori--conosciuto come il microenvironment del tumore--sovverta il sistema immunitario e permetta al cancro di eludere l'attacco. Questi risultati suggeriscono che una droga attuale potrebbe amplificare l'immunoterapia del cancro.

Gli studi sono stati intrapresi da un gruppo degli scienziati al centro del Cancro di UPMC Hillman e dall'università di scuola di medicina di Pittsburgh, piombo da Greg Delgoffe, Ph.D., professore associato di Pitt dell'immunologia. Interrompendo l'effetto del microenvironment del tumore sulle celle immuni in mouse, i ricercatori potevano restringere i tumori, prolungare la sopravvivenza ed aumentare la sensibilità ad immunoterapia.

La maggior parte della gente non risponde ad immunoterapia. La ragione è che realmente non capiamo come il sistema immunitario è regolamentato all'interno di questo microenvironment alterato del tumore.„

Greg Delgoffe, Ph.D., professore associato di Pitt di immunologia

Il sistema immunitario si compone di molti generi di celle, capo fra loro celle di T. Un tipo, chiamato celle di T dell'uccisore, combatte fuori gli invasori, quali i virus, i batteri e perfino il cancro. Un altro tipo, chiamato celle di T regolarici, o “celle T-registro„ in breve, neutralizza le celle di T dell'uccisore fungendo da protettori delle celle che appartengono all'organismo. le celle T-registro sono importanti per impedire le malattie autoimmuni, quale tipo il diabete di I, morbo di Crohn e sclerosi a placche, in cui le celle di T iperattive dell'uccisore assalgono i tessuti sani dell'organismo.

Per tutte queste celle immuni differenti per fare i loro processi, devono produrre l'energia. Il gruppo di Delgoffe studiato come questi tipi differenti di celle di T hanno appetiti differenti e come tumori--quale hanno grandi appetiti--competi per le sostanze nutrienti ad infiltrarsi nelle celle immuni. I ricercatori hanno trovato che le celle di T dell'uccisore e le celle di T regolarici hanno appetiti molto differenti e le cellule tumorali sfruttano questa.

“Il Cancro è saggio all'intera situazione,„ Delgoffe ha detto. “Le cellule tumorali non muoiono di fame appena le celle di T che le abbiano uccise ma realmente alimentano queste celle di T regolarici che le proteggerebbero.„

In breve, il gruppo di Delgoffe ha trovato che i tumori inghiottono su tutte le sostanze nutrienti vitali nelle loro vicinanze che le celle di T dell'uccisore avrebbero dovuto attaccare. Più ulteriormente, egualmente espellono l'acido lattico, che alimenta le celle di T regolarici, convincente li per stare la guardia. T-regs può trasformare l'acido lattico in energia, facendo uso di una proteina chiamata MCT1, in modo da frugare su con il tumore è un buon modo affinchè queste celle immuni resti Fed.

“Che migliore modo reclutare una cella che alimento?„ Delgoffe ha detto.

Poi, facendo uso dei mouse con il melanoma, i ricercatori hanno scoperto che quello fa tacere il gene che i codici per la proteina MCT1 hanno indotto la crescita del tumore a rallentare. I mouse egualmente hanno vissuto più lungamente.

“Abbiamo morto di fame il T-regs,„ ha detto Delgoffe. “Quando le celle T-registro non stanno sostenende dal tumore, le celle di T dell'uccisore possono entrare ed uccidere il cancro.„

D'importanza, quando il gruppo di Delgoffe ha combinato l'inibizione MCT1 con immunoterapia, gli effetti anticancro erano più forti di qualsiasi strategia da solo.

Clinicamente, lo stesso effetto potrebbe essere realizzabile facendo uso delle droghe che inibiscono MCT1--uno di cui corrente sta provando nella gente con linfoma avanzato e sembrano ben-essere tollerati.

Source:
Journal reference:

Watson, M. J., et al. (2021) Metabolic support of tumor-infiltrating regulatory T cells by lactic acid. Nature. doi.org/10.1038/s41586-020-03045-2.