Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio trova gli alti gradi di infezione COVID-19 in donne incinte

Il grado di infezione COVID-19 fra le donne incinte è stato valutato 70% superiore a in adulti similmente invecchiati nello Stato del Washington, Secondo un nuovo studio pubblicato oggi in giornale americano dell'ostetricia e della ginecologia. Altri risultati chiave includono:

Lo studio egualmente ha indicato che il numero delle infezioni COVID-19 in pazienti incinti da quasi tutte le comunità di colore a Washington era alto. C'era un duplice ad più alta prevalenza quadruplo dei pazienti incinti con le infezioni COVID-19 dalle comunità di colore di quanto preveduto in base alla distribuzione di corsa-origine etnica delle donne incinte a Washington nel 2018.

Un numero alto delle donne incinte con COVID-19 ha ricevuto la loro assistenza medica in un linguaggio all'infuori dell'inglese. Ciò indica che l'esagerare di salute pubblica per migliorare le tariffe della vaccinazione in queste comunità è cruciale.

I nostri dati indicano che la gente incinta non ha evitato la pandemia mentre abbiamo sperato che e le comunità di colore alesano il più grande carico. Siamo stati scoraggiati per vedere gli più alti gradi di infezione nelle comunità di colore come pure in pazienti con competenza inglese limitata.„

Dott. Kristina Adams Waldorf, Ob'-Gyn, scuola di medicina dell'università di Washington ed autore senior

L'allocazione vaccino COVID-19 è liste di priorità basate collocate da ogni ministero dello stato della sanità, che può variare. In alcuni stati, la gravidanza è considerata uno stato di salute ad alto rischio per l'allocazione vaccino COVID-19 nella fase 1B. Il Texas, New Hampshire, il New Mexico e l'Alaska sono fra gli stati che danno la priorità alle donne incinte per i vaccini COVID-19 nella fase 1B di programma.

“Le pianificazioni di distribuzione vaccino variano abbastanza un bit, di stato da stato e le donne incinte sono scritte della priorità di allocazione a metà circa degli stati di Stati Uniti. Molti stati nemmeno stanno collegando le loro pianificazioni di allocazione vaccino COVID-19 con le condizioni mediche ad alto rischio quotate dal CDC - che comprendono la gravidanza, Adams Waldorf hanno detto.

“Gli più alti gradi di infezione in pazienti incinti, accoppiati con un rischio elevato per la malattia severa e la mortalità materna dovuto COVID-19, la suggerisce che la gravidanza dovrebbe essere considerata uno stato di salute ad alto rischio per l'allocazione vaccino COVID-19 nella fase il 1B tutto attraverso gli Stati Uniti,„ hanno aggiunto. “Il momento di agire è ora.„

Ha detto che questo studio è unico negli Stati Uniti perché è il primo per rivolgere la domanda dei gradi di infezione nella gravidanza in una grande popolazione che rappresenta la maggior parte delle gravidanze nello stato. I dati possono informare lavoratori ed i medici vaccino di salute pubblica della guida e di polizza nella prova di attenuare COVID-19 in popolazioni vulnerabili.

Lo studio multicentro ha incluso 35 ospedali e cliniche che compongono lo Stato del Washington COVID-19 in di collaborazione di gravidanza piombo da Adams Waldorf e da Erica Lokken, un epidemiologo al banco di UW della salute pubblica. Il gruppo ha identificato 240 donne incinte che hanno acquistato COVID-19 da marzo al giugno 2020. Questo numero rappresenta tutti i tali casi conosciuti ai siti di collaborazione, che rappresentano ogni anno 61% delle nascite nello stato.

“Gli più alti gradi di infezione in pazienti incinti possono essere dovuto la sovrarappresentazione delle donne in molte professioni e le industrie hanno considerato essenziale durante la pandemia COVID-19 - compreso la sanità, formazione, settori dei servizi,„ ha detto Lokken. Le donne incinte possono anche avere le più grandi famiglie, i bambini nella guardia o playgroups e sono badante all'interno di una famiglia allargata, lei hanno aggiunto.

Questi dati di studio colmano le lacune critiche e forniscono un preventivo importante dei gradi di infezione regionali COVID-19 nella popolazione incinta, Waldorf ha detto. I centri per gradi di infezione stimati della prevenzione e del controllo di malattie non possono essere rappresentativi, ha detto.

“I rapporti di caso COVID-19 stanno mancando lo stato di gravidanza in fino a 65% dei rapporti per le donne dell'età riproduttiva. Di conseguenza, il numero dei pazienti incinti infettati con COVID-19 era probabilmente sottorappresentato nei numeri nazionali,„ gli autori conclusivi.

“Quando i dati sono doloroso incompleti per i gruppi specifici, come le donne incinte, è facile da supporre che non sono stati urtati dalla pandemia. Ciò non era il caso,„ ha detto Adams Waldorf.

I lavoratori incinti di sanità hanno ricevuto il vaccino COVID-19 ed il Dott. Anthony Fauci, Direttore dell'istituto nazionale dell'allergia e delle malattie infettive, non ha riferito “bandiere rosse„ nei dati preliminari circa benessere della post-vaccinazione di questa popolazione.

Adams Waldorf invita le donne incinte a discutere i rischi ed i vantaggi di vaccinazione COVID-19 con il loro fornitore di visita prenatale. Più Ob'-gyns ha cominciato a raccomandare che le donne incinte catturassero il vaccino.

“Vogliamo usare le informazioni da questo studio di più da preparare per il pandemico seguente e non spazzolare le donne incinte al lato. Devono avere un sedile alla tabella quando si tratta delle prove vaccino e allocazione vaccino,„ Adams Waldorf ha detto.

Source:
Journal reference:

LOKKEN, E.M., et al. (2021) Higher SARS-CoV-2 Infection Rate in Pregnant Patients. American Journal of Obstetrics and Gynecology. doi.org/10.1016/j.ajog.2021.02.011.