Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

la microscopia 3D fa luce sulla risposta immunitaria dell'organismo all'obesità

I ricercatori che mettono a fuoco su grasso sanno che un certo tessuto adiposo è a comorbidities in relazione con l'infiammazione più inclini che altri, ma le ragioni per le quali non sono buoni capiti. Grazie ad una nuova tecnica analitica, scienziati stanno ottenendo una più chiara visualizzazione dei microenvironments trovati all'interno del tessuto adiposo connesso con l'obesità.

Questo avanzamento può illuminarsi perché alcuni tessuti adiposi sono ad infiammazione più incline - piombo alle malattie come il diabete di tipo 2, il cancro ed i disordini cardiovascolari - e terapie farmacologiche future dirette di guida per trattare l'obesità.

In un nuovo studio, nei professor Andrew Smith di bioingegneria del champagne di Urbana dell'università dell'Illinois e nel segno il professor integrante Erik Nelson e dettaglio nutrizionale di fisiologia di A. Anastasio, molecolare e del professor Kelly Swanson di scienze l'uso di nuova tecnica in mouse. I risultati sono pubblicati negli avanzamenti di scienza del giornale.

L'infiammazione in tessuto adiposo si presenta come i complessi rotondi del tessuto infiammatorio hanno chiamato le strutture crownlike. Gli studi precedenti hanno indicato che quel grasso corporeo che contiene queste strutture è associato con i risultati peggiori dell'obesità e dei disordini metabolici riferiti, i rapporti di studio.

Precedentemente, i ricercatori sono stati limitati all'uso delle 2D fette di tessuto e di microscopia tradizionale, limitanti che cosa i ricercatori potrebbero imparare circa loro.

Per ottenere una migliore visualizzazione, il gruppo ha combinato un tipo speciale di microscopia che usa una lamiera sottile 3D di indicatore luminoso piuttosto che un raggio, di tecnica di grasso-schiarimento che rende il tessuto otticamente trasparente e di profondo-apprendimento degli algoritmi che trattamento che di guida un gran numero di dati della rappresentazione hanno prodotto.

I ricercatori hanno trovato che gli aspetti crownlike che dà a queste strutture il loro nome sono, in realtà, più simile agli shell 3D o alle sfere concentriche che circondano una memoria vuota, Smith ha detto.

Facendo uso della nostra nuova tecnica, possiamo determinare il volume delle strutture crownlike, il numero specifico di celle connesse con loro come pure la loro dimensione, geometria e distribuzione.„

Andrew Smith, il professor, bioingegneria, champagne di Urbana dell'università dell'Illinois

Questa abilità piombo il gruppo scoprire che l'obesità tende ad essere associata con una prevalenza delle strutture crownlike rare e massicce che non sono assenti nello stato magro.

“Queste molto grandi strutture crownlike sono ragruppate insieme e situato nel centro del tessuto,„ Smith ha detto. “E non c'è modo che potremmo analizzare questo prima di usando la nostra nuova tecnica.„

Smith ha detto che la ricerca può piombo alle nuove terapie farmacologiche ed ai nuovi modi valutare la salubrità metabolica dei pazienti.

“Ora, sappiamo che alcuni pazienti sono di peso eccessivo ma metabolicamente, mentre altri sono di peso scarso e metabolicamente non sano,„ Smith in buona salute hanno detto. “Crediamo che quello avere la capacità di esaminare in profondità i microenvironments con il tessuto grasso possa aprire alcune delle ragioni per le quali questo è.„

Source:
Journal reference:

Geng, J., et al. (2021) 3D microscopy and deep learning reveal the heterogeneity of crown-like structure microenvironments in intact adipose tissue. Science Advances. doi.org/10.1126/sciadv.abe2480.