Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I disinfettanti hanno potuto aiutare i batteri a diventare resistenti

Thought LeadersProfessor Robert BraggProfessorUniversity of the Free State

Notizia-Medico parla al professor Robert Bragg dei disinfettanti e come potrebbero aiutare i batteri a diventare resistenti.

Che cosa ha provocato la vostra ricerca sui batteri e sulla loro resistenza?

Sono stato coinvolgere per molti anni nella ricerca sul controllo delle malattie animali ora. Il controllo di tutta la malattia in una popolazione (umana o animale) è basato su tre colonne principali. Questi sono 1) le vaccinazioni e vaccini, 2) opzioni del trattamento (quali gli antibiotici per le malattie batteriche) e 3) biosecurity.

Con i problemi in continuo aumento con i batteri che sviluppano la resistenza agli antibiotici, sta diventando essenziale per esaminare le alternative agli antibiotici prima che non facciamo lasciare antibiotici. La soluzione più probabile alla crisi di resistenza a antibiotici (specialmente nella produzione animale) sarebbe biosecurity migliore.

La crisi corrente COVID-19 ha la consapevolezza e percezione di molta gente intensificata del biosecurity. Precedentemente (10 - 15 anni fa), la percezione era che non c'è la resistenza ai disinfettanti. Tuttavia, questo da allora è cambiato drammaticamente e un campo e della ricerca di crescente consapevolezza sta esaminando lo sviluppo della resistenza ai disinfettanti.

È stato scoperto che molti dei meccanismi che l'uso dei batteri diventare resistente agli antibiotici può anche rendere loro resistenti ai disinfettanti. Egualmente sono stato coinvolgere nella valutazione dell'efficacia degli antimicrobici per molti anni, così, studiante lo sviluppo della resistenza in batteri ai disinfettanti ero il punto logico seguente.

Batteri

Batteri. Credito di immagine: peterschreiber.media/Shutterstock.com

Perché ha luogo la resistenza a antibiotici una di più grandi sfide pericolose del nostro tempo? Che fattori piombo a questa resistenza?

Il mondo sta esaurendo molto rapido gli antibiotici. La maggior parte del oggi vivo della gente è cresciuto nell'era degli antibiotici in cui le infezioni batteriche realmente non sono considerate mentre un rischio sanitario importante ed il fuoco è ora saldamente sulle malattie virali. C'è una differenza fondamentale fra i batteri ed i virus in termini di come ripiegano.

I virus animali (questo include gli esseri umani) richiedono ad una cella vivente di ripiegare dentro. La tariffa della replica della maggior parte dei virus animali è misurata nei giorni. Questa tariffa lenta della replica permette che il sistema immunitario del host sviluppi e gestisca l'infezione virale.

I batteri d'altra parte non richiedono ad un host di ripiegare ed il loro tempo di raddoppiamento è registrato nei minuti. Un batterio ben noto comune quale Escherichia coli ha un tempo di raddoppiamento del minuto intorno 20 nelle circostanze ideali. Cioè richiede soltanto appena 20 minuti per una popolazione di Escherichia coli per andare da 1 milione - 2 milioni ed altri 20 minuti per raggiungere 4 milioni, ecc.

Senza antibiotici, saremo costretti a catturare molto più seriamente le malattie batteriche. Per esempio, nell'era dell'pre-antibiotico, è stato stimato che uno in tre donne che hanno dato alla luce fosse infettato con un batterio durante il trattamento e morisse.

Il fattore principale che piombo della alla crisi in attesa di resistenza a antibiotici è l'uso improprio degli antibiotici dall'uomo. C'era molta discussione su chi è di incolpare di. Il lato umano gradisce incolpare dell'uso massiccio degli antibiotici nella produzione animale. Sì, questa è stata una questione importante. È stato stimato che fino a 70% di tutti gli antibiotici prodotti fossero stati utilizzati nella produzione animale principalmente per migliorare la produzione.  

Tuttavia, gli esseri umani non sono senza colpa. Nel passato, non lascereste la stanza di consulto di medici senza antibiotici, indipendentemente da se fossero necessarie oppure no. Ogni persona che non ha rifinito il loro corso degli antibiotici egualmente ha un'azione nella causa del problema. Il momento di incolpare di è esperienza - dobbiamo cercare le soluzioni.

Che cosa è significato dal biosecurity del ` di termine'?

Biosecurity significa il trattamento di impedire all'agente patogeno di entr inare contatto con la persona. Se questo può essere fatto, quindi non c'è necessità di avere un trattamento. Biosecurity è diventato molto importante nell'era COVID-19. L'uso delle fronte di taglio-maschere (che è creduto per diminuire il rischio di contratto del COVID-19 vicino fino a 70%), lavaggio e la disinfezione regolari delle mani è diventato comune. Ciò è una buona cosa ma può trasformarsi in in una spada a doppio taglio.

I livelli di disinfettante ora che è sono aumentato drammaticamente. In molte parti del mondo, il controllo di qualità su questi disinfettanti non può essere completamente fino a graffio e potremmo usare molti milioni di litri di disinfettanti di qualità inferiore alla media e scadente. Ciò sta andando aumentare la resistenza ai disinfettanti nella popolazione batterica.

Come i disinfettanti funzionano ai virus di uccisione?

Ci sono due tipi importanti differenti di virus. Questi sono i virus avvolti ed i virus nudi. Tutti i virus hanno materiale genetico (DNA o RNA) dentro uno shell di base della proteina. Se questo è tutto che il virus abbia, sarà un virus nudo. I virus avvolti hanno un livello supplementare (busta) intorno allo shell della proteina. Ciò è un livello del lipido che il virus prende dalla cellula ospite.

I virus avvolti sono generalmente facili da inattivare con i disinfettanti. Qualche cosa che rompa il livello del lipido impedirà al virus di ottenere nuovamente dentro la cellula ospite. La maggior parte dei disinfettanti saranno abbastanza efficaci contro i virus avvolti. Fortunatamente, Covid-19 è un virus avvolto. La struttura della busta del virus è molto simile ad una bolla di sapone. Quando una bolla di sapone inaridisce, si rompe. In parte, questo è lo stesso di con i virus avvolti.

Così voi può chiedere bene, perché questo inattiva il virus? La busta del virus è usata per guadagnare l'entrata alla cellula ospite. Il migliore modo spiegare questo è ancora una bolla di sapone. Se fate una bolla di sapone riunirli in ogni mano e voi, non appena toccano, si trasformano in in una. Ciò è un simile trattamento, che accade con il virus avvolto e la cellula ospite. Così se la busta del virus è interrotta, il virus può più non entrare nella cellula ospite e se non può entrare nella cellula ospite, non può causare la malattia!

I virus nudi, d'altra parte, sono altamente resistenti ai disinfettanti e molto pochi prodotti possono efficacemente inattivare questi virus. I meccanismi esatti di come i virus nudi inattivi dei disinfettanti non sono conosciuti, ma devono essere un certo ordinamento di rottura dei ricevitori del virus.

Disinfettante

Disinfettante. Credito di immagine: Maridav/Shutterstock.com

Come ha la pandemia COVID-19 piombo all'uso più frequente dei disinfettanti?

L'uso dei prodotti disinfettanti della mano impedire l'infezione COVID-19 è aumentato drammaticamente universalmente. Dappertutto andate, qualcuno state provando a polverizzare qualcosa sulle vostre mani. Questi sono spesso in bottiglie non marcate dello spruzzo e non avete idea che cosa è nella bottiglia dello spruzzo. L'alcool è il prodotto disinfettante della mano della scelta (non basata su efficacia), ma una di più grandi preoccupazioni è molta gente crede che se un po'è buono, più sia migliore. L'alcool non dovrebbe essere usato ad una diluizione di più di 70%.

Se i livelli elevati dell'alcool sono usati evapora troppo rapidamente e non c' è tempo sufficiente del contatto efficacemente di inattivare il virus. Ci sono egualmente prodotti in cui i livelli molto bassi di altri disinfettanti si sono aggiunti. Questi livelli sono così bassi che saranno sotto la concentrazione inibitoria minima dell'antimicrobico e l'uso prolungato di questi sotto prodotti del livello del MIC aumenterà la resistenza.  

Potete descrivere come avete effettuato la vostra ultima ricerca sui batteri e sui disinfettanti?

Il mio gruppo di ricerca sta lavorando ai vari aspetti di efficacia e la resistenza ai disinfettanti per un po 'di tempo ed ai noi ha vari progetti che sono corrente in corso. Recentemente abbiamo identificato uno sforzo altamente resistente delle specie di un Serratia di batteri. Questo sforzo era sostanzialmente più resistente a molti disinfettanti differenti che lo sforzo di riferimento. Questa grande differenza nei livelli di predisposizione ha permesso che noi studiassimo i vari meccanismi possibili della ricerca ed anche cercassimo i meccanismi novelli possibili della resistenza.

Sig.ra Samantha McCarlie ha fatto il sequenziamento del genoma completo dello sforzo altamente resistente ed ha identificato un più grande numero dei geni novelli nello sforzo altamente resistente una volta confrontata agli sforzi di riferimento dell'atcc.  Ora sta lavorando all'analisi di transcriptomics per studiare quali geni stanno esprimendi quando il batterio è affrontato agli alti livelli del disinfettante nell'ambiente.

Il sig. Gunther Staats corrente sta studiando le pompe del deflusso che sono state trovate negli sforzi altamente resistenti e sta studiando se queste pompe del deflusso modificano la chimica del disinfettante che stanno pompando fuori, o se è appena un pompaggio meccanico.

Sig.ra Bernadette Belter ha lavorato al metabolismo dei disinfettanti dallo sforzo altamente resistente ed ha trovato che il batterio potrebbe svilupparsi sul disinfettante quando questa era la sola sorgente di carbonio. Da allora abbiamo mosso sig.ra Belter sul nostro progetto in cui stiamo tentando di esprimere la proteina della punta della variante sudafricana di COVID-19 (insieme con Dott. Boucher).

Sig.ra Boudine van der Walt sta studiando il ruolo che i plasmidi svolgono nell'ad alto livello della resistenza e se questi plasmidi sono trasferibili.

Credete che la vostra ricerca ci aiuti più ulteriormente a capire la resistenza a antibiotici?

Il nostro fuoco è sulla comprensione dei meccanismi della resistenza ai disinfettanti e non stiamo mettendo a fuoco molto sulla resistenza agli antibiotici. La resistenza a antibiotici è un campo ben esaminato. Ci sono meccanismi della resistenza che sono divisi fra gli antibiotici ed i disinfettanti e noi stiamo esaminando come questi meccanismi aumentano la resistenza ai disinfettanti.

Abbiamo, nel passato le varie opzioni esaminarici per controllo delle malattie batteriche in un'era dell'post-antibiotico, quale la terapia del batteriofago ed abbiamo migliorato lo sviluppo del vaccino ed abbiamo concluso che nella produzione animale, la migliore opzione sta andando essere biosecurity migliore. Lo sviluppo della resistenza ai disinfettanti avrà un impatto negativo su questo e poi segue un impatto negativo su produzione animale.

Resistenza a antibiotici

Resistenza a antibiotici. Credito di immagine: Kateryna Kon/Shutterstock.com

Che parere esprimereste alla gente che sta usando i disinfettanti ed i prodotti disinfettanti della mano?

La gente dovrebbe assicurarsi che usino soltanto i disinfettanti di buona qualità e passino i prodotti disinfettanti che sono supportati dai dati scientifici validi e preferibilmente sono registrati. La gente dovrebbe anche assicurarsi che le istruzioni per l'uso siano seguite molto attentamente.

Rendere ad un prodotto più diluiti che l'applicazione raccomandata può avere conseguenze gravi sullo sviluppo della resistenza a questi disinfettanti ed altrettanto dei meccanismi sono collegati, egualmente aumentano i livelli di resistenza agli antibiotici.

Che cosa sono i punti seguenti nella vostra ricerca?

Corrente abbiamo alcuni progetti relativi al lavoro disinfettante che sono corrente in corso e secondo i risultati dei progetti in corso, i punti seguenti saremo decisi.

Dove possono i lettori trovare più informazioni?

Il migliore posto per trovare le informazioni sarebbe su Researchgate in cui tutte pubblicazioni pari-esaminate possono essere trovate e più possono essere scaricate. Il mio collegamento di Researchgate è: https://www.researchgate.net/profile/Robert_Bragg3

Circa il professor Robert Bragg

Il professor Robert Bragg ha ottenuto la sua laurea di B.Sc in microbiologia e zoologia nel dicembre 1981, seguito da una laurea di B.Sc (Hons) in microbiologia ottenuta nel dicembre 1982 e da una laurea di M.Sc nel 1989, tutti dall'università del Witwatersrand. Ha ottenuto un Ph.D. dall'università di Pretoria nel maggio 1996.Il professor Robert Bragg

Il professor Bragg è stato impiegato all'istituto di ricerca veterinario a Onderstepoort dal 1990 al 1998, dove ha lavorato alla malattia del pesce (batterico e virale). Nel 1998, si è mosso verso la facoltà veterinaria dell'università di Pretoria in cui ha lavorato alle varie malattie del pollame, ma principalmente su coryza contagioso e principalmente sulla focalizzazione sullo sviluppo del vaccino.

Nel 1998, si è mosso verso l'università dello stato libero in cui ancora corrente è occupato. È stato un membro del sottocomitato al comitato consultivo della Legge da giugno 2008 geneticamente modificata degli organismi (Legge 15 di 1997).

Le sue responsabilità d'istruzione correnti includono:

  • MCBP 3724: Agenti patogeni ed immunità (3rd anni)
  • MCBD 6824: (Batteriologia) ecologia e tassonomia batteriche. (Hons)
  • MCBD 6824: Ecologia e tassonomia di virologia (di virologia). (Hons)
  • ATTENUI 607: Salute pubblica - laurea in gestione dei disastri
  • ATTENUI 608: Guerra biologica - laurea in gestione dei disastri
Emily Henderson

Written by

Emily Henderson

Emily Henderson graduated with a 2:1 in Forensic Science from Keele University and then completed a PGCE in Chemistry. Emily particularly enjoyed discovering new ideas and theories surrounding the human body and decomposition. In her spare time, Emily enjoys watching crime documentaries and reading books. She also loves the outdoors, enjoying long walks and discovering new places. Emily aims to travel and see more of the world, gaining new experiences and trying new cultures. She has always wanted to visit Australia and Indonesia.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Henderson, Emily. (2021, February 17). I disinfettanti hanno potuto aiutare i batteri a diventare resistenti. News-Medical. Retrieved on March 01, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210222/Disinfectants-could-be-helping-bacteria-to-become-resistant.aspx.

  • MLA

    Henderson, Emily. "I disinfettanti hanno potuto aiutare i batteri a diventare resistenti". News-Medical. 01 March 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210222/Disinfectants-could-be-helping-bacteria-to-become-resistant.aspx>.

  • Chicago

    Henderson, Emily. "I disinfettanti hanno potuto aiutare i batteri a diventare resistenti". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210222/Disinfectants-could-be-helping-bacteria-to-become-resistant.aspx. (accessed March 01, 2021).

  • Harvard

    Henderson, Emily. 2021. I disinfettanti hanno potuto aiutare i batteri a diventare resistenti. News-Medical, viewed 01 March 2021, https://www.news-medical.net/news/20210222/Disinfectants-could-be-helping-bacteria-to-become-resistant.aspx.