Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio ha potuto piombo alle nuove strategie per impedire i vari cancri

L'infiammazione cronica determina lo sviluppo di vari cancri, compreso quelli dell'interfaccia, del colon e del pancreas. I ricercatori al policlinico di Massachusetts (MGH) che precedentemente ha dimostrato i livelli elevati di espressione di una molecola immune chiamata interleukin-33 (IL-33) durante l'infiammazione dipromozione ora hanno scoperto i dettagli dietro gli effetti della molecola. La ricerca, che è pubblicata nel giornale dell'EMBO, potrebbe piombo alle nuove strategie per impedire determinati cancri.

Quando le celle epiteliali che allineano le superfici dell'organismo sono sollecitate o ferite, rilasciano IL-33 per allarmare il sistema immunitario, piombo ad una risposta infiammatoria robusta. Oltre alla secrezione dalle celle, IL-33 egualmente agisce all'interno di un nucleo delle cellule, in cui può pregiudicare l'espressione dei geni.

Un gruppo piombo da Shawn Demehri, il MD, il PhD, Direttore delle cliniche e del centro ad alto rischio del Cancro di interfaccia per carcinoma spinocellulare dell'interfaccia al generale di massa Cancer Center, ha eseguito gli esperimenti in celle epiteliali dell'interfaccia e del pancreas come pure in mouse, per determinare se gli atti di IL-33 nel nucleo possono contribuire a cancro.

I ricercatori hanno trovato che quello IL-33 nucleare attivare negli stati infiammatori cronici dell'interfaccia e del pancreas modifica una via di segnalazione (chiamata SMAD) all'interno delle celle per stimolare la crescita e la divisione anormali delle cellule, infine con conseguente cancro. Di conseguenza, inibire l'espressione e/o la funzione di IL-33 all'interno del nucleo delle celle cancerizzabili può contribuire ad impedire i cancri connessi con infiammazione.

La nostra ricerca piombo alla scoperta di nuovo meccanismo da cui i fattori immuni possono causare lo sviluppo del cancro ed i nostri risultati indicano un obiettivo novello per prevenzione del cancro nell'infiammazione cronica.„

Demehri, professore associato, dermatologia, facoltà di medicina di Harvard

Source:
Journal reference:

Park, J. H., et al. (2021) Nuclear IL‐33/SMAD signaling axis promotes cancer development in chronic inflammation. EMBO Journal. doi.org/10.15252/embj.2020106151.