Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio offre le nuove comprensioni “nel tipo malattia del Niemann-Martello pneumatico di C„

Nelle comunicazioni della natura del giornale, gli scienziati del centro tedesco per le malattie di Neurodegenerative (DZNE) riferiscono i nuovi risultati sui meccanismi “del tipo malattia del Niemann-Martello pneumatico di C„ (NPC).

Questo disordine raro del cervello pricipalmente si manifesta nell'infanzia e comprende i sintomi neurologici e psichiatrici severi. I ricercatori piombo dal Dott. Sabina Tahirovic ora hanno trovato la prova che già ad una fase iniziale, NPC è associata con il neuroinflammation e che questa circostanza è avviata tramite il trasporto intracellulare alterato del lipido.

Inoltre, hanno identificato le funzionalità patologiche nel sangue delle persone commoventi che in futuro potrebbero assistere a migliorare il video il corso della malattia e della risposta alla terapia.

NPC è un disordine metabolico ereditario e fra le malattie rare. In Germania, è stimato per pregiudicare diverse centinaia gente. In queste persone, le molecole grasse - conosciute come i lipidi - si accumulano nei loro cervelli ed in altri organi quale il fegato. Le conseguenze sono severe: variando dalle psicosi, dagli attacchi epilettici, dalle perturbazioni nel movimento e dal coordinamento ai danni ed alla demenza conoscitivi.

NPC pricipalmente si manifesta nell'infanzia. Le terapie correnti possono alleviare piuttosto i sintomi, ma non possono sostenibile fermare la progressione della malattia. Molti pazienti influenzati da NPC muoiono prima che raggiungano l'età adulta.„

Dott. Sabina Tahirovic, guida del gruppo di ricerca, centro tedesco per le malattie di Neurodegenerative

Infiammazioni iniziali

NPC è causato dai difetti in uno di due geni: NPC1 e NPC2. Entrambi sono essenziali per il lipido che ricicla ed il cervello è particolarmente sensibile a tali difetti. In NPC, le cellule cerebrali sono sovraccaricate di colesterolo e di altri lipidi, piombo alle disfunzioni e, a lungo termine, alla morte dei neuroni. Le celle immuni del cervello, il microglia, egualmente sono influenzate dalla malattia. Trattamenti infiammatori di grilletto di Microglia; gli esperti si riferiscono a questo come “neuroinflammation„. “Finora, la reazione di microglia è stata considerata di accadere nelle fasi recenti di malattia. Ora abbiamo trovato che il neuroinflammation si presenta davanti a perdita di un neurone,„ Tahirovic abbiamo spiegato. “Così, i trattamenti infiammatori non sono necessariamente una risposta a danno di un neurone, come anticipato. Gli inizio di infiammazione prima e sembra contribuire alla progressione di malattia.„ I risultati del gruppo di Tahirovic sono basati sugli studi in mouse con il gene difettoso NPC1. Considerevole, in esseri umani, circa 95 per cento dei casi di NPC sono dovuto i difetti in questo gene.

Fuori controllo

Il Microglia ha una funzione protettiva che include il ciarpame cellulare annullante allontanato. Tuttavia, gli scienziati di Monaco di Baviera hanno trovato che le celle immuni si sono comportate eccessivamente aggressivamente. “Il microglia è sembrato fuori controllo e più probabile da arrecare danni che buon. Nei nostri esperimenti, hanno mostrato che una tendenza ad sovra--ambizios'inala il materiale cellulare,„ Tahirovic ha detto. Nella loro ricerca delle cause di questo cattivo comportamento, i ricercatori hanno dato uno sguardo più attento ai trattamenti dentro le celle: con i risultati sorprendenti. “Finora, è stato presupposto che la capitalizzazione dei lipidi in NPC alterasse il macchinario di degradazione. Tuttavia, i nostri studi indicano i problemi del trasporto. Ciò significa che i lipidi potrebbero essere degradati bene, ma sul modo là, rimangono incastrati in un ingorgo stradale molecolare,„ ha detto il ricercatore di Monaco di Baviera.

Campioni di sangue dai pazienti

Oltre a questi studi in mouse, il gruppo di Tahirovic egualmente ha esaminato i campioni di sangue dai pazienti con NPC. Grazie ad una collaborazione con il dipartimento della neurologia a Ludwig-Maximilians-Universität München, i ricercatori potevano analizzare il sangue da complessivamente sette pazienti. “Questo è abbastanza un grande numero perché NPC è così raro,„ Tahirovic ha precisato. “Il microglia umano è difficile da accedere a, questo richiederebbe la cattura del tessuto cerebrale. Ecco perché abbiamo esaminato i globuli bianchi. Specificamente ai cosiddetti macrofagi, sono parenti prossimi a microglia.„

Biomarcatori potenziali

Effettivamente, le numerose similarità sono state trovate fra i macrofagi dei pazienti ed il microglia dei mouse con patologia del tipo di NPC - entrambi in termini di funzionalità molecolari e comportamento fagocitico aggressivo. “I macrofagi sembrano rispecchiare le caratteristiche fondamentali di microglia. Se egualmente rispondono in un simile modo come microglia alle terapie, potrebbero essere utili come biomarcatori,„ Tahirovic ha detto. “Questo espanderebbe il toolkit attuale. Poiché attualmente, riflettere la progressione di malattia di NPC e la risposta ai trattamenti essenzialmente è limitato ad osservare i sintomi clinici.„

Terapie combinate

Approcci correnti a trattare scopo di NPC per diminuire la quantità di lipidi nelle celle. “Generalmente, questo ha significato, perché il sovraccarico del lipido sta avviando la malattia. Tuttavia, i nostri risultati sottolineano la pertinenza dei trattamenti infiammatori. A tal punto che, la combinazione di riduzione del lipido e la modulazione della risposta immunitaria dovrebbero anche essere considerate nello sviluppo di terapia,„ ha detto Tahirovic.

Source:
Journal reference:

Colombo, A., et al. (2021) Loss of NPC1 enhances phagocytic uptake and impairs lipid trafficking in microglia. Nature Communications. doi.org/10.1038/s41467-021-21428-5.