Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Una carta stradale affinchè società critiche di cura indirizzino burnout fra i professionisti di sanità

Un nuovo documento pubblicato online negli annali della società toracica americana fornisce una carta stradale che gli ordini professionali dei clinici critici di cura possono usare per indirizzare il burnout. Mentre avuta bisogno di forte prima della pandemia COVID-19, la carta stradale ha intrapreso ancora maggior urgenza dovuto i rapporti di burnout in relazione con pandemica aumentante.

“Nel ruolo degli ordini professionali nell'indirizzo del burnout del membro e nella promozione del benessere,„ Seppo T. Rinne, il MD, PhD, del centro polmonare, scuola di medicina di Boston University e co-author da una forza convenzionale creata dalle società critiche di cura di collaborazione (CCSC) descrive un trattamento che rigoroso hanno usato agli ordini professionali importanti del documento 17 gli sforzi per indirizzare il burnout fra i professionisti di sanità che lavorano nella cura critica, quali i medici di ICU, gli assistenti del medico e gli infermieri.

La forza convenzionale ha esplorato le prospettive sul ruolo di queste società per indirizzare il burnout ed ha sviluppato “una carta stradale„ che le società possono usare per guidare i loro sforzi per promuovere il benessere dei clinici critici di cura.

Il CCSC, di cui ha preso una serie di provvedimenti sollevare la consapevolezza ed indirizzare il burnout del clinico, consiste di quattro ordini professionali critici basati negli Stati Uniti importanti di cura: Associazione americana degli infermieri di Critico-Cura (AACN), dell'istituto universitario americano dei medici del torace (TORACE), della società toracica americana (ATS) e della società della medicina critica di cura (SCCM).

“Il ATS ora ha messo a fuoco su benessere del clinico per parecchi anni,„ ha detto Karen Collishaw, cae, direttore esecutivo della società toracica americana e un co-author di questo studio. “Le attività hanno variato dalla tenuta in tensione e le sessioni virtuali che discutono il problema e la gente incoraggiante per dividere le esperienze e le idee, ospitanti un centro di benessere (con i cani!) nel corridoio di mostra alla nostra conferenza internazionale e collaboranti con le nostre società critiche di cura del pari sui progetti come questo che esamina gli ordini professionali di ruolo possono giocare nell'affrontare questa emissione.„

La pandemia COVID-19 ha esacerbato soltanto l'esigenza di più di queste attività ed il ATS è commesso ad aiutare il pozzo polmonare e critico di soggiorno della comunità di cura dovunque possiamo.„

Juan Celedón, MD, DrPH, ATSF, Presidente del ATS

Gli studi precedenti hanno esplorato le diverse e soluzioni organizzative per indirizzare il burnout, che è comune fra i clinici che si occupano dei molti fattori di sforzo dell'ambiente critico di cura. Ciò è il primo documento pari-esaminato per discutere il ruolo degli ordini professionali nell'impedire o nella diminuzione del burnout.

“Le alte tariffe di burnout del clinico minacciano la qualità, la sicurezza ed il risparmio di temi di cura clinica e la ricerca ha indicato che i clinici critici di cura sono particolarmente al rischio,„ ha detto il Dott. Rinne. “Gli ordini professionali possono svolgere un ruolo chiave nell'indirizzo del burnout promuovendo le pratiche, le polizze e le norme che stimano il benessere del clinico.„

Ha aggiunto, “promuovere il benessere del clinico è buona per i pazienti ed è egualmente la giusta cosa da fare. I clinici che soffrono dal burnout hanno più alte tariffe di abuso di sostanza, della depressione e dell'ideazione suicida. La salubrità ed il benessere dei pazienti direttamente è legata alla salubrità ed al benessere dei clinici ed al sistema di salubrità at large.„

I ricercatori hanno condotto un progetto multi-sincronizzato da marzo al dicembre 2019. In primo luogo, hanno identificato gli ordini professionali nei campi in relazione con la cura critici ed hanno documentato le loro iniziative attuali di benessere. Dopo, hanno condotto le interviste con i rappresentanti delle società selezionate per esplorare le loro prospettive sul ruolo degli ordini professionali nell'indirizzo del burnout.

Per concludere, hanno esaminato i risultati a partire dalle prime due fasi ed hanno impegnato tutti i membri della forza convenzionale in una discussione di gruppo per sviluppare una carta stradale strategica che potrebbe guidare gli ordini professionali critici di cura ed informare gli ordini professionali nei campi relativi. La forza convenzionale ha tentato di riferire tutti i risultati ad una struttura dei fattori che influenzano il burnout del clinico e del benessere sviluppato da CCSC ed all'accademia nazionale di medicina. La carta stradale creata in base a questa ricerca comprende le seguenti raccomandazioni:

1. Gli ordini professionali dovrebbero riconoscere il problema di burnout fra i loro membri. Per fare questo, le società dovrebbero in primo luogo condurre la ricerca interna per valutare le dimensioni di burnout e tutti i fattori unici che pregiudicano i membri.
2. La direzione di ogni società deve determinare come-essere iniziative inserite nella loro struttura organizzativa e priorità strategiche. La direzione organizzativa può volere includere gli sforzi di benessere in altre iniziative strategiche, o può mettere a fuoco esclusivamente su benessere.
3. Associazioni con altre organizzazioni--ordini professionali nazionali e locali, organizzazioni di sanità, istituzioni accademiche, gruppi di pressione--lavorando nello stesso campo può contribuire a promuovere il benessere del membro ed a fornire le risorse utili. L'accademia nazionale di medicina ed altre organizzazioni possono contribuire a facilitare queste associazioni.
4. Gli ordini professionali possono svolgere un ruolo importante negli elementi portanti d'istruzione ed ed il sostegno per il cambiamento. Le istituzioni della sanità dei membri non indirizzano coerente il burnout e possono nemmeno essere complementari di tali sforzi; gli ordini professionali possono soddisfare questa esigenza.
5. Tramite la ricerca incoraggiante messa a fuoco sul miglioramento del benessere del clinico, le società possono aiutare l'innovazione e la collaborazione adottive.
6. La letteratura scientifica recente ha identificato le efficaci soluzioni organizzative e diverse per diminuire il burnout del clinico e questi rimedi dovrebbero essere supportati. Mentre entrambi i tipi di soluzioni sono utili, gli ordini professionali dovrebbero sottolineare l'importanza delle impostazioni organizzative, poichè questi metodi tendono ad essere più efficaci a diminuire il burnout.

“Abbiamo descritto una serie di misure che le società possono catturare a burnout di indirizzo, in base ad un trattamento che rigoroso quello piombo noi a queste raccomandazioni mirate a,„ il Dott. conclusivo Rinne. “La primo e maggior parte del punto importante è che la direzione deve riconoscere il carico di burnout e di promozione del benessere del clinico through approntando le misure che possono contribuire ad uno spostamento della cultura che supporta il benessere e stima l'umanità di cura clinica.„

Source:
Journal reference:

Rinne, S.T., et al. (2021) Professional Societies’ Role in Addressing Member Burnout and Promoting Well-being. Annals of the American Thoracic Society. doi.org/10.1513/AnnalsATS.202012-1506OC.