Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'inizio instabile dai giovani a vita lavorativa è collegato con la salute mentale più difficile

Un nuovo studio rivela che un inizio rischioso e instabile dai giovani a vita lavorativa è associato con la salute mentale futura più difficile.

Gli studi sono stati intrapresi dai ricercatori dal centro per la ricerca nella salute sul lavoro (CISAL, un gruppo unito di UPF e l'istituto di ricerca medica di Del Mar dell'ospedale) a Barcellona, Spagna. Amaya Ayala-Garcia, Laura Serra e Mònica Ubalde-López sono gli autori dello studio, che è stato pubblicato nel giornale BMJ aperto.

Dagli anni 90, la Spagna è stata fra i paesi europei con i tassi di occupazione più bassi, che fossero accentuati nella giovane popolazione attiva. Inoltre, nel 2017, la Spagna ha avuta la proporzione elevata dei contratti temporanei ed una di più alte tariffe di precariousness. Gli studi precedenti indicano che l'insicurezza di disoccupazione, di lavoro temporaneo e di processo è collegata con un'più alta incidenza dei disturbi mentali.

Questo studio valuta la relazione fra le varie vie possibili all'inizio di vita lavorativa con l'assenteismo futuro dovuto i disturbi mentali in un campione dei lavoratori stipendiati. Lo studio di gruppo è basato sugli impiegati invecchiati fra 18 e 28 anni, residente in Catalogna, che ha presentato almeno un episodio dell'assenteismo come conseguenza dei disturbi mentali fra 2012 e 2014.

“È un approccio novello che valuta come le transizioni fra i tipi di contratti, le situazioni di occupazione/di disoccupazione ed i periodi senza copertura di sicurezza sociale possono pregiudicare l'evoluzione della salute mentale nella più giovane popolazione attiva che accede al mercato del lavoro.

Egualmente studia l'effetto possibile della proprietà pubblica o privata delle società in cui gli oggetti hanno cominciato la loro vita lavorativa.„

Mònica Ubalde-López, coordinatore di studio e primo autore, ricercatore, istituto di Barcellona per salubrità globale (ISGlobal)

Istituto di Barcellona per salubrità globale (ISGlobal), un centro determinato “dalle fondamenta di Caixa della La„. Amaya Ayala-Garcia, primo autore dell'articolo, dice che “per valutare la stabilità di processo, applichiamo una tecnica statistica che ha permesso che noi catturassimo una foto iniziale dei 10 anni precedenti di vita lavorativa, in cui abbiamo identificato quattro reticoli differenti di partecipazione al mercato del lavoro„.

Questi quattro reticoli sono: un processo stabile e permanente, una stabilità aumentante (una diminuzione nel numero delle transizioni fra i contratti e la mancanza temporanei di copertura di sicurezza sociale verso i contratti permanenti), un'occupazione instabile con i tipi varianti di contratti e per concludere, un quarto reticolo caratterizzato dall'entrata successiva al mercato del lavoro.

“Per avvicinarci alla severità dei disturbi mentali, abbiamo misurato i giorni cumulativi dell'assenteismo dovuto i disturbi mentali in tre anni. Quindi, abbiamo individuato di più o meno evoluzione favorevole col passare del tempo„, aggiunge.

Gli autori dell'articolo hanno notato quella gente con una vita lavorativa più stabile, per esempio la stabilità aumentante di processo, tesa per avere un futuro più favorevole di capitalizzazione di assente dei giorni dovuto i disturbi mentali (meno giorni accumulati) che la gente che ha avuta una vita lavorativa più instabile. Egualmente hanno notato che lavorando nelle grandi società all'inizio della loro vita lavorativa è stato associato in seguito con la migliore salute mentale.

“L'insicurezza di processo fra i giovani può essere veduta nelle tariffe del temporarity e della disoccupazione, che egualmente notevolmente sono aumentato con covid. I nostri risultati indicano che un mercato del lavoro rischioso può modellare la salute mentale futura di giovane popolazione attiva. Di conseguenza, le politiche sanitarie di salute pubblica future dovrebbero affrontare questo problema per impedire l'assenteismo a lungo termine„, essi concludono.

Source:
Journal reference:

Ayala-Garcia, A., et al. (2021) Association between early working life patterns, in publicly and privately owned companies, and the course of future sickness absence due to mental disorders: a cohort study in Catalonia (Spain). BMJ Open. doi.org/10.1136/bmjopen-2020-040480.