Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

i vaccini del mRNA COVID-19 mostrano l'alta efficacia nella gravidanza e nella lattazione

Una serie di vaccini hanno raggiunto la fase di autorizzazione di uso (EUA) di emergenza e sono stati amministrati a milioni di persone attraverso il mondo. Tuttavia, i dati di test clinico su cui tale approvazione è stata basata non comprendono le prove sulle donne incinte e d'allattamenti.

Una pubblicazione preliminare nuova di rassicurazione nel " server " del medRxiv* riferisce l'immunizzazione e la mancanza di reattogenicità del vaccino di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19) una volta data a questo gruppo di oggetti. Ciò contribuirà alla somma di conoscenza circa le implicazioni della vaccinazione in questo gruppo ad alto rischio.

Studio: Risposta vaccino COVID-19 in donne incinte e d
Studio: Risposta vaccino COVID-19 in donne incinte e d'allattamenti: uno studio di gruppo. Credito di immagine: Porticciolo Demidiuk/Shutterstock

COVID-19 nella gravidanza

In U.S.A. da solo, migliaia di donne incinte sono stati infettati con il virus di coronavirus 2 di sindrome respiratorio acuto severo (SARS-CoV-2) che causa COVID-19. L'infezione può essere più seria nella gravidanza dovuto i cambiamenti immunologici che si presentano attualmente, con le alterazioni emodinamiche. Quindi, la gravidanza con COVID-19 è associata con un elevato rischio dell'ospedalizzazione, della terapia intensiva e della morte, confrontate alle donne non gravide.

La prima prova in donne incinte ha cominciato nel febbraio 2021. La perplessità comprendere questo gruppo proviene dalla novità dei vaccini approvati più in anticipo, che siano basati su una piattaforma dell'acido ribonucleico del messaggero (mRNA) che codifica l'antigene della punta SARS-CoV-2.

Le questioni sollevate in questo studio comprendono il risparmio di temi di produzione dell'anticorpo contro gli antigeni vaccino nella gravidanza e lattazione ed il trasferimento di tali anticorpi attraverso la placenta ed in latte materno nei neonati. gli effetti secondari Vaccino-associati nella gravidanza egualmente sono stati valutati, specialmente febbre, che è un teratogeno conosciuto.

Le madri incinte di studio e d'allattamenti vaccinate così confrontate con i comandi non gravidi e con le donne incinte naturalmente infettate.

Dettagli di studio

Lo studio ha incluso 131 donna, compreso 84 incinti, 31 donne d'allattamento e 16 non gravide. Tutti erano nel gruppo d'età riproduttivo. Degli oggetti incinti, 13 sono stati consegnati durante il periodo di studio ed i campioni di sangue del cavo sono stati ottenuti da 10 di loro.

Poiché la maggior parte delle donne erano lavoratori di sanità ai due centri di studio, erano principalmente donne bianche del non Latino-americano nel loro mid-30s. Un altro gruppo di confronto ha incluso 37 sieri contati dalle donne con l'infezione naturale SARS-CoV-2 nella gravidanza.

Le donne vaccinate hanno ricevuto Pfizer/vaccini di Moderna o di BioNTech mRNA. Il termine medio della gravidanza ai tempi della prima dose vaccino era di 23 settimane. Circa 13% sono stati vaccinati nel primo acetonide, 46% nel secondo e nel 40% nel terzo.

Effetti contrari

Gli effetti reactogenic più comuni hanno compreso il dolore al sito dell'iniezione, della stanchezza e dell'emicrania. Dopo la seconda dose, in particolare, la febbre con i freddi era egualmente comune, essendo riferendo in un terzo delle donne incinte confrontate a 50% delle donne non gravide dopo la dose di richiamo.

Tuttavia, il punteggio cumulativo di sintomo era basso dopo la prima dose e comparabile in incinto, nell'allattamento ed in donne non gravide dopo la seconda dose.

Risposta al vaccino materno

I ricercatori hanno trovato che gli anticorpi alla punta, al dominio dell'ricevitore-associazione (RBD) ed all'sottounità S2 della punta, hanno mostrato un aumento riguardo a tutti gli isotipi - IgM, IgG e IgA, dopo la prima dose vaccino. Gli anticorpi alla punta hanno aumentato più velocemente gli anticorpi anti--RBD dopo entrambe le dosi del vaccino, ma entrambi hanno raggiunto lo stesso titolo definitivo.

I titoli di IgG dell'anticorpo hanno mostrato un nuovo aumento dopo la seconda dose del vaccino sia nei gruppi incinti che d'allattamenti. I titoli di IgA e di IgM egualmente sono aumentato forte dopo la prima dose e non hanno mostrato un profondo aumento dopo la dose di richiamo, in qualsiasi gruppo.

Il vaccino di Moderna è stato associato con le più alte risposte di IgA alla punta e al RBD confrontati al vaccino di Pfizer, forse perché il precedente permette un intervallo più lungo fra le dosi.

Con entrambi i vaccini, l'isotipo dominante dell'anticorpo in siero era igG in tutti i gruppi. Tuttavia, i livelli elevati dell'anticorpo erano dopo la vaccinazione che nell'infezione naturale nella gravidanza, sottolineante la forte immunità umorale prodotta dai vaccini del mRNA.

Anticorpi del latte materno

Lo studio egualmente indica che il latte materno ha mostrato un aumento in IgG, in IgA e in IgM dopo sia le prime che seconde dosi del vaccino. Come con il siero, i livelli di IgM e IgA sono rimanere stabili dopo la dose di richiamo, ma i livelli di IgG sono andato su.

IgG1 Anti--RBD ha mostrato un impulso durante l'intero periodo, ma non dopo la prima dose soltanto. IgA e IgM al RBD non hanno mostrato aumento in latte materno dopo la prima o seconda dose. Quindi, la dose di richiamo sembra migliorare il trasferimento di IgG in latte materno.

Trasferimento Transplacental dell'anticorpo

I ricercatori egualmente hanno dimostrato che IgG RBD-specifico e della punta era presente nei campioni di sangue del cordone ombelicale raccolti da 10 dei neonati delle madri vaccinate. Il titolo dell'anticorpo più basso è venuto da una madre che ha consegnato dopo la sua prima dose, che aveva ricevuto i 17 giorni più presto.

In questo paziente, la anti-punta ma gli anticorpi non anti--RBD IgG1 è stato trasferito efficientemente nel sangue di cavo proporzionale al tempo dalla dose di richiamo. Ciò indica l'importanza del tempo dalla vaccinazione nella determinazione quanto velocemente un IgG dato è trasferito a sangue di cavo dopo che la donna incinta è vaccinata.

Reattogenicità bassa

Lo studio egualmente indica che il punteggio composito di reattogenicità dopo sia le dosi vaccino era proporzionale ai titoli materni dell'anticorpo in siero che latte materno materni. I titoli egualmente hanno correlato bene alla anti-punta ed i titoli anti--RBD IgG1 e IgG3 in siero, alla anti-punta IgG1 in siero ed in latte materno e a IgG3 e a IgA in latte materno.

Nessun'associazione è stata notata fra i titoli dell'anticorpo del siero e le morbosità croniche nella gravidanza.

Che cosa sono le implicazioni?

Lo studio mostra la risposta robusta e comparabile di IgG alla presenza dell'antigene vaccino, contrassegnato più su confrontata a quella suscitato tramite un'infezione naturale nella gravidanza. Ulteriori livelli aumentati di IgG del siero della dose di richiamo, permettendo il suo trasferimento nel neonato via sia il latte materno che la placenta.

La mancanza di simile spinta per IgM è attribuita alla classe che passa a IgG. Tuttavia, i titoli di IgA non sono riuscito a mostrare un aumento, forse a causa dell'itinerario intramuscolare. Il vaccino di Moderna ha indotto un più alto titolo di IgA, forse perché l'intervallo più lungo della dose ha permesso l'amplificazione più potente della risposta immunitaria.

Il trasferimento di IgG in latte materno aumentato dopo la dose di richiamo, ma non il IgA, così assicurando il neonato riceve i livelli elevati di IgG in latte materno. Con le infezioni naturali, tuttavia, la risposta di IgA domina in latte materno. Ciò è probabilmente dovuto la differenza nell'itinerario dell'esposizione, poiché l'immunità naturale è il risultato dell'infezione mucosally-acquistata.

La più ricerca mostrerà quale di questi sono più efficienti nella protezione del neonato via latte materno. La sincronizzazione della vaccinazione materna per ottimizzare la protezione neonatale è egualmente un'emissione da determinare.

Nel frattempo, la sicurezza della vaccinazione durante la gravidanza è un'individuazione di rassicurazione, echeggiando i risultati del centro degli Stati Uniti per la malattia (CDC), in base ai dati acquistati dal app V-sicuro. Tuttavia, l'avvenimento di alta febbre è a riguardo all'individuazione, poichè è associato con le anomalie congenite nel primo acetonide.

Quindi, la vaccinazione del mRNA provoca dall'l'immunità indotta da vaccino robusta durante la gravidanza che può assicurare la protezione critica a questa popolazione vulnerabile ed unica della madre: elementi bivalenti infantili.„

La ricerca futura sul rischio potenziale per il feto complementerà questi risultati per emanare alle le linee guida basate a prova sulla vaccinazione COVID-19, particolarmente facendo uso delle piattaforme differenti, nella gravidanza.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2021, March 10). i vaccini del mRNA COVID-19 mostrano l'alta efficacia nella gravidanza e nella lattazione. News-Medical. Retrieved on June 19, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210310/mRNA-COVID-19-vaccines-show-high-efficacy-in-pregnancy-and-lactation.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "i vaccini del mRNA COVID-19 mostrano l'alta efficacia nella gravidanza e nella lattazione". News-Medical. 19 June 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210310/mRNA-COVID-19-vaccines-show-high-efficacy-in-pregnancy-and-lactation.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "i vaccini del mRNA COVID-19 mostrano l'alta efficacia nella gravidanza e nella lattazione". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210310/mRNA-COVID-19-vaccines-show-high-efficacy-in-pregnancy-and-lactation.aspx. (accessed June 19, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2021. i vaccini del mRNA COVID-19 mostrano l'alta efficacia nella gravidanza e nella lattazione. News-Medical, viewed 19 June 2021, https://www.news-medical.net/news/20210310/mRNA-COVID-19-vaccines-show-high-efficacy-in-pregnancy-and-lactation.aspx.