Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il disboscamento nel Amazon aumenta la diversità dei batteri resistenti agli antibiotici

Nel Brasile, gli studi intrapresi dai ricercatori affiliati con l'università di São Paulo (USP) ed i collaboratori hanno indicato che il disboscamento nel Amazon causa un aumento nella diversità dei batteri resistenti agli antibiotici.

Un articolo sullo studio, pubblicato in biologia del terreno e biochimica, confronta i microrganismi che vivono nel terreno della foresta indigena con quelli trovati in pascolo e nei croplands. I ricercatori hanno trovato che un numero ben più grande dei geni ha considerato gli indicatori di resistenza a antibiotici in disboscato in che le aree boscose.

I batteri producono le sostanze con cui attaccarsi in una concorrenza per le risorse che è usuale in tutto l'ambiente. Quando un'area è disboscata, tuttavia, parecchi fattori intensificano questa concorrenza, favorevole i batteri che possono resistere a queste sostanze. Se raggiungono gli esseri umani, questi microrganismi possono trasformarsi in in un problema principale.„

Lucas William Mendes, studia l'ultimi autore e ricercatore, centro per l'energia nucleare nell'agricoltura (CENA-USP), Piracicaba

Lo studio fa parte di un progetto collegato al programma di ricerca di FAPESP sulla caratterizzazione di biodiversità, sulla conservazione, sul ripristino e sull'uso sostenibile (BIOTA-FAPESP) e piombo dal Siu Mui, un professore di Tsai a CENA-USP.

La resistenza a antibiotici è un'emergenza globale di salute pubblica, secondo l'organizzazione mondiale della sanità (WHO), che dice che le malattie resistenti alla droga causano circa 700.000 morti all'anno universalmente.

Nello studio, i ricercatori a CENA-USP, collaborante con i colleghi al Luiz de Queiroz College dell'agricoltura (ESALQ-USP) e scienziati al laboratorio nazionale per la computazione scientifica in Petrópolis, stato di Rio de Janeiro, hanno analizzato circa 800 milione sequenze del DNA estratte da 48 campioni del terreno raccolti nello stato di Pará e nello stato nordico di Mato Grosso, di cui tutt'e due fa parte del bioma di Amazon.

Facendo uso degli strumenti di bioinformatica, i ricercatori si sono allontanati le sequenze del DNA dai campioni contro un database genetico ed hanno trovato 145 geni resistenti agli antibiotici che avviano 21 meccanismo molecolare differente. Sebbene i batteri resistenti agli antibiotici siano presenti nel terreno della foresta, questi microrganismi ed i loro meccanismi della resistenza sono molto più abbondanti nel terreno del pascolo, disboscato aree e croplands.

Microrganismi di disboscamento

“Il trattamento dell'occupazione nel Amazon consiste della prima registrazione gli alberi più apprezzati e poi annullando e bruciando tutto il resto per farsi strada per i ventrigli o l'erba del foraggio per il bestiame,„ Mendes ha detto. “Oltre alla cenere dalla vegetazione masterizzata, il terreno è calcinato per diminuire l'acidità ed altri agrochemicals sono applicati. L'abbondanza di sostanze nutrienti rifornisce la proliferazione batterica e la concorrenza di combustibile feroce per le risorse.„

Gli studi precedenti dal gruppo di CENA-USP hanno indicato che malgrado la riduzione della diversità del microrganismo del terreno della foresta, dell'abbondanza di impianti avvantaggiati batteri dalla sostanza nutriente che cicla e della fotosintesi aumentata ed egualmente hanno avuti effetti positivi sull'atmosfera, compreso la fissazione del carbonio ed il consumo di metano, il gas serra secondo dopo l'anidride carbonica.

Nell'ultimo studio, i ricercatori direzione da un gran quantità di batteri che erano resistenti a due classi specifiche di antibiotici, di tetracicline e di beta-lactamases.

I farmaci con questi principi attivi sono ampiamente usati trattare le malattie del bestiame e possono raggiungere il terreno via le feci e l'urina poiché l'assorbimento degli antibiotici nel bestiame è basso. Ancora, l'uso del concime del bestiame come fertilizzante può contribuire alla diffusione dei batteri resistenti alla droga, secondo i ricercatori.

Gli scienziati non possono essere sicuri che i microrganismi immuni agli antibiotici sono capaci di migrazione dal terreno del Amazon all'alimento prodotto là, quale granulo, canna da zucchero ed il manzo. “Una certa ricerca presuppone che il trasferimento possa accadere, ma fin qui, nessuno studio la ha dimostrata,„ Mendes ha detto. “Deve essere guardato con attenzione perché se questi batteri resistenti alla droga raggiungono gli esseri umani, causeranno un problema sanitario di salute pubblica serio.„

Né c'è tutte le soluzioni immediate per impedire ai batteri di moltiplicarsi nel terreno coltivato. La tecnica di gestione che considera altre funzioni dei microrganismi oltre a rendimento agricolo d'amplificazione, quale la sostanza nutriente che cicla e diminuendo le specie che producono il metano, per esempio, potrebbe contribuire ad attenuare il problema.

Ciò può essere fatta mediante il trapianto del terreno naturale ad un'area coltivata o usando gli inoculanti, a prodotti basati a microrganismo che eseguono le funzioni importanti nel terreno ed egualmente diminuiscono l'esigenza di fertilizzante e dei agrochemicals. Effettivamente, il servizio per ai i prodotti agricoli basati microbiome si pensa che valga più di 10 miliardo dollari US Da ora al 2025.

Nel Amazon, le soluzioni e le opportunità possono essere molto vicino ad un pascolo o ad una piantagione, nel terreno della foresta indigena.

Source:
Journal reference:

Lemos, L. N., et al. (2021) Amazon deforestation enriches antibiotic resistance genes. Soil Biology and Biochemistry. doi.org/10.1016/j.soilbio.2020.108110.