Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La variante BRITANNICA SARS-CoV-2 ha potuto essere più letale di altre

Uno studio recentemente pubblicato nel giornale British Medical Journal (BMJ) ha valutato il rischio della mortalità di pazienti infettati con la variante BRITANNICA recentemente emergente (stirpe B.1.1.7) del coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo. I risultati rivelano quello confrontato alle varianti precedentemente di circolazione SARS-CoV-2, la variante BRITANNICA significativamente aumenta il rischio di mortalità in una popolazione relativamente a basso rischio della comunità.

Sfondo

Nell'ottobre 2020, una nuova variante di SARS-CoV-2 (stirpe B.1.1.7) è stata identificata in Inghilterra sudorientale, che più successivamente è stata designata come la variante di preoccupazione (COV-202012/1) dalla salute pubblica Inghilterra nel dicembre 2020. Da ora alla fine di dicembre 2020, si era trasformato nella variante predominante nel Regno Unito, rappresentante quasi 75% di tutte le infezioni SARS-CoV-2. Per gestire la trasmissione virale, il governo BRITANNICO ha applicato parecchie misure di controllo, compreso le restrizioni di viaggio internazionale.        

L'analisi d'ordinamento genetica della variante BRITANNICA ha confermato la presenza di 14 mutazioni; di quale, otto sono presenti nella proteina della punta richiesta per l'entrata virale nelle cellule ospiti.  Secondo la letteratura disponibile, queste mutazioni hanno causato le alterazioni strutturali nella proteina della punta, che a sua volta ha migliorato l'affinità obbligatoria fra il virus e la cellula ospite. Ciò ha potuto essere la ragione per transmissibility/infettività significativamente più alti della variante BRITANNICA che lo sforzo originale SARS-CoV-2.

Nello studio, gli scienziati hanno paragonato il rischio della mortalità di pazienti infettati alla variante BRITANNICA o ad altre varianti di circolazione SARS-CoV-2.

Progettazione di studio

Lo studio ha fatto partecipare quasi 55.000 paia abbinati delle persone che hanno verificato il positivo a SARS-CoV-2 durante la prova a livello comunitario dei casi sintomatici. Il gruppo di studio principalmente ha incluso i più giovani pazienti COVID-19 con la malattia meno severa. Facendo uso dell'approccio dell'errore dell'obiettivo del gene di S, gli scienziati hanno categorizzato tutti i risultati positivi SARS-CoV-2 come i risultati gene-positivi di S (che rappresentano le infezioni causate da altre varianti virali) e risultati gene-negativi di S (che rappresentano le infezioni causate dalla variante BRITANNICA). Dopo, hanno collegato sia la S gene-positiva che - risultati dei test negativi con i rapporti corrispondenti di morte. Il parametro che primario hanno valutato era morte entro 28 giorni della prima diagnosi positiva di COVID-19.  

Osservazioni importanti

Gli scienziati hanno paragonato complessivamente persone gene-positive di 54.906 S a 54.906 persone gene-negative di S che sono state abbinate all'età, all'origine etnica, al genere, alla posizione geografica ed alla data della raccolta del campione. Più di 85% di tutti i casi sono stati continuati per i 28 giorni. Specificamente analizzando la morte corrispondente riferisce, hanno osservato che complessivamente 227 e 141 persona dalla S gene-negativa e - il gruppo positivo di studio, rispettivamente, è morto entro 28 giorni della prima diagnosi COVID-19. Inoltre, hanno osservato che i pazienti che sono morto erano principalmente più vecchi ed uomini.

Stimando il rapporto di rischio nell'analisi di sopravvivenza, gli scienziati hanno osservato che il rischio di morte fosse su un 64% essere in media più su fra le persone infettate con la variante BRITANNICA che quelle infettate con altre varianti virali. Tuttavia, hanno osservato che il rischio assoluto di morte è rimanere basso in questa popolazione di studio, aumentante da 2,5 a 4,1 morti per 1000 casi.

Per una valutazione ottimale, gli scienziati hanno gestito molte tendenziosità potenziali nello studio. È conosciuto che il tasso di mortalità può essere influenzato da un ricoverato di induzione al rapporto del personale di sanità, che può potenzialmente derivare da un numero aumentante di pazienti criticamente malati nell'ospedale e da una riduzione simultanea in personale di sanità dovuto l'infezione SARS-CoV-2 o l'isolamento in relazione con l'infezione. Per sormontare l'impatto di tali eventi sul tasso di mortalità, hanno abbinato i pazienti in un modo che ha assicurato un simile livello di cura per entrambi i gruppi di studio. Tuttavia, non hanno potuto gestire una tendenziosità possibile connessa con la sincronizzazione della prova. È possibile che una grande percentuale delle persone asintomatiche infettate con la variante BRITANNICA rimanga undiagnosed per un tempo maggiore. Questa gente è potenzialmente all'elevato rischio della morte a causa della diagnosi della malattia in una fase avanzata. Tuttavia, c'è prova che suggerisce che le persone infettate con la variante BRITANNICA siano più probabili essere presenti per provare.

Interessante, gli scienziati hanno osservato che il caricamento virale delle persone infettate con la variante BRITANNICA era significativamente superiore a quelli infettati con altre varianti virali. Questo effetto era più prominente in coloro che è morto. Gli scienziati citano che questo effetto potrebbe essere una funzionalità intrinseca delle mutazioni presenti nella variante BRITANNICA.

Significato di studio

Lo studio rivela che la variante BRITANNICA recentemente emergente di SARS-CoV-2 potrebbe essere più letale, oltre ad aumentare l'infettività. Lo studio principalmente fa partecipare le più giovani persone con COVID-19 meno severo. Gli scienziati suggeriscono che l'analisi dei rischi della mortalità dovrebbe anche essere condotta più esattamente sui pazienti in ospedale criticamente malati COVID-19 al preventivo che il rischio della mortalità si è associato con la variante BRITANNICA.

Journal reference:
Dr. Sanchari Sinha Dutta

Written by

Dr. Sanchari Sinha Dutta

Dr. Sanchari Sinha Dutta is a science communicator who believes in spreading the power of science in every corner of the world. She has a Bachelor of Science (B.Sc.) degree and a Master's of Science (M.Sc.) in biology and human physiology. Following her Master's degree, Sanchari went on to study a Ph.D. in human physiology. She has authored more than 10 original research articles, all of which have been published in world renowned international journals.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Dutta, Sanchari Sinha. (2021, March 15). La variante BRITANNICA SARS-CoV-2 ha potuto essere più letale di altre. News-Medical. Retrieved on June 14, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210315/SARS-CoV-2-UK-variant-could-be-more-lethal-than-others.aspx.

  • MLA

    Dutta, Sanchari Sinha. "La variante BRITANNICA SARS-CoV-2 ha potuto essere più letale di altre". News-Medical. 14 June 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210315/SARS-CoV-2-UK-variant-could-be-more-lethal-than-others.aspx>.

  • Chicago

    Dutta, Sanchari Sinha. "La variante BRITANNICA SARS-CoV-2 ha potuto essere più letale di altre". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210315/SARS-CoV-2-UK-variant-could-be-more-lethal-than-others.aspx. (accessed June 14, 2021).

  • Harvard

    Dutta, Sanchari Sinha. 2021. La variante BRITANNICA SARS-CoV-2 ha potuto essere più letale di altre. News-Medical, viewed 14 June 2021, https://www.news-medical.net/news/20210315/SARS-CoV-2-UK-variant-could-be-more-lethal-than-others.aspx.