Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

COVID-19 è più difficile da diagnosticare in bambini e gli adolescenti, ritrovamenti studiano

La pandemia in corso della malattia 2019 (COVID-19) di coronavirus, causata dal coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo, ha distribuito in 192 paesi e territori, causanti gli incidenti mortali enormi e devastazione economica.

La presentazione clinica di questa malattia varia enorme fra le persone, causando l'infezione asintomatica o delicata nella maggior parte dei casi ma piombo alla malattia pericolosa in circa 15% delle infezioni. Soltanto circa 0,4% delle casse sono stati diagnosticati in bambini inferiore a 10 anni.

Un nuovo studio, rilasciato sul " server " della pubblicazione preliminare del medRxiv*, si occupa della presentazione, delle prove e delle complicazioni cliniche in bambini ed in adolescenti con COVID-19.

Dettagli di studio

I ricercatori hanno effettuato un esame e una meta-analisi sistematici degli studi sui bambini e sugli adolescenti con COVID-19. Ciò ha incluso 50 documenti, descrivendo gli studi retrospettivi, riguardanti varie età. La meta-analisi ha compreso 49 studi, con oltre 1.600 partecipanti.

Ragazzi rappresentati più di 50% dei casi, come negli studi più iniziali.

Sintomi fra i bambini e gli adolescenti

I ricercatori hanno trovato che circa 56% dei bambini e degli adolescenti con COVID-19 ha avuto febbre, 45% hanno avuti tosse, mentre i sintomi del tipo di influenza sono stati riferiti in meno di 15%. Questi comprendono lo starnuto, il vomito, la diarrea, l'emicrania, la stanchezza e la dispnea, in meno di 20%.

Il dolore di muscolo e un più alto volume dell'espettorato come pure il dolore addominale, sono stati trovati in meno di 10% dei bambini ciascuno.

La presenza di gola irritata, un'emicrania, una diarrea e un vomito e una dispnea, in bambini con COVID-19, è stata associata con un'più alta probabilità della segnalazione. Questa tendenziosità della pubblicazione non era assente con gli altri sintomi.

Questo studio indica che i bambini e gli adolescenti il più delle volte hanno febbre e tossiscono sulla presentazione con COVID-19, gli altri sintomi che sono comunque ancora significativo meno comune. Ciò è d'accordo con il più in anticipo trovando che le funzionalità tipiche di COVID-19 in adulti comprendono la febbre, la tosse e la stanchezza.

La ricerca più iniziale ha indicato che lo stuffiness nasale, un radiatore anteriore semiliquido e la diarrea non erano comuni in bambini quanto in adulti. I bambini sono egualmente meno probabili essere infettati ed i sintomi possono essere più delicati. Ciò implica che i bambini possano nascondere più spesso le infezioni.

Fra i bambini criticamente malati, quasi 40% ha richiesto la ventilazione meccanica.

Risultati del laboratorio

Dei 13 risultati del laboratorio più comuni, 40% ha avuto alto procalcitonin, 30% aveva elevato la deidrogenasi del lattato (LDH), quasi le stesse per un alto conteggio del linfocita, la chinasi della creatina e la proteina C-reattiva.

Altri risultati comuni del laboratorio hanno incluso un alto AST, un conteggio di globulo bianco basso, i livelli elevati del D-dimero, tutti circa in un quinto dei bambini. La linfopenia, l'alto conteggio di globulo bianco e l'alto alt sono stati trovati in 15% ciascuno eccezione fatta per durano, che è stato trovato in 7%.

Di nuovo, la tendenziosità della pubblicazione è stata trovata per un conteggio di globulo bianco basso, un alto AST e un alto D-dimero, ma non le altre prove di laboratorio.

I risultati positivi qui indicano l'infezione virale. Gli studi più iniziali hanno indicato che le anomalie del laboratorio più comuni in adulti sono alti CRP e la linfopenia, che sono relativamente non specifici.

Gli indicatori correnti sono egualmente non specifici in bambini ed in adolescenti. La ricerca più iniziale ha indicato che la mortalità, la presenza di sindrome di emergenza respiratoria acuta (ARDS), l'emicrania, il conteggio aumentato del leucocita e LDH elevati, sono più alti in pazienti più anziani.

Come tale, questi risultati non possono servire da indicatori affidabili eliminare o confermare una diagnosi di COVID-19 nei casi pediatrici dubbiosi.

L'origine di questi indicatori può essere nella tempesta di citochina connessa con COVID-19 severo. Inoltre, questa infezione può pregiudicare soprattutto le celle di T CD4 e rappresentare così la linfopenia.

Nello studio corrente, circa 30% dei bambini ha avuto un conteggio sollevato del linfocita, che è la percentuale quasi doppia con la linfopenia. Ciò può indicare la differenza nel paesaggio immune, poichè il sistema immunitario del bambino sta sviluppandosi e sviluppandosi.

La frequenza aumentata di AST elevato, in un quarto dei casi, riguardante alt, può indicare i gradi varianti di danno di fegato. Tuttavia, il danno renale sembra essere molto raro fra i bambini.

Risultati del torace di CT

Sulle scansioni (CT) del torace di tomografia computerizzata, le scansioni positive del torace sono state trovate in due terzi dei bambini. Le più comuni erano le anomalie più basse del lobo dentro più della metà dei pazienti. Un terzo ha avuto opacities a superficie smerigliata, toppe o polmonite bilaterale, o partecipazione superiore del lobo. Circa un quarto ha avuto polmonite in un polmone e meno in tubercoli indicati di 15%. Il versamento pleurico era presente in 3%.

Soltanto la polmonite di entrambi i polmoni è stata associata con tendenziosità della pubblicazione.

Il torace CT è stato stabilito per essere un indicatore di alta qualità per polmonite COVID-19 ed altre lesioni del polmone. Ciò è specialmente così perché la maggior parte dei pazienti hanno malattia sintomatica delicata ma ha lesioni più ovvie del torace.

Quindi, potrebbe essere usata per prendere le lesioni con un a tariffa ridotta della diagnosi mancante. Tuttavia, mentre 84% dei pazienti adulti ha avuto una scansione positiva di CT, la cifra in bambini ed in adolescenti era 67%.

I risultati di scansione di CT in bambini sono non specifici, pricipalmente opacities a superficie smerigliata ed ombre irregolari, come con altre polmoniti virali. La posizione più comune è il lobo più basso, a 56%, con il lobo superiore in 30%.

La polmonite bilaterale è stata trovata in un terzo dei casi pediatrici ma in quasi tre quarti degli adulti con COVID-19.

La mortalità sotto-è stata riferita mentre soltanto tre studi di COVID-19 critico in bambini hanno riferito il numero delle morti. Dei 1.600 pazienti nei 49 studi, c'erano soltanto 7 morti, indicanti la mortalità bassa COVID-19 in questo gruppo d'età.

Che cosa sono le implicazioni?

L'ultimo e studio più completo per le caratteristiche cliniche di COVID-19 in bambini ed in adolescenti, dal primo rapporto di COVID-19 al 10 luglio 2020, compreso le funzionalità, i risultati del laboratorio ed i risultati clinici di CT del torace.

I risultati mostrano la maggior sfida in questione nella diagnostica e nel contenere dell'infezione SARS-CoV-2 nei bambini e negli adolescenti rispetto agli adulti, ai casi più asintomatici e più delicati. Più casi possono quindi sfuggire alla rilevazione, che può permettere che la diffusione virale continui.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2021, March 17). COVID-19 è più difficile da diagnosticare in bambini e gli adolescenti, ritrovamenti studiano. News-Medical. Retrieved on September 20, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210317/COVID-19-is-more-difficult-to-diagnose-in-children-and-adolescents-finds-study.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "COVID-19 è più difficile da diagnosticare in bambini e gli adolescenti, ritrovamenti studiano". News-Medical. 20 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210317/COVID-19-is-more-difficult-to-diagnose-in-children-and-adolescents-finds-study.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "COVID-19 è più difficile da diagnosticare in bambini e gli adolescenti, ritrovamenti studiano". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210317/COVID-19-is-more-difficult-to-diagnose-in-children-and-adolescents-finds-study.aspx. (accessed September 20, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2021. COVID-19 è più difficile da diagnosticare in bambini e gli adolescenti, ritrovamenti studiano. News-Medical, viewed 20 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20210317/COVID-19-is-more-difficult-to-diagnose-in-children-and-adolescents-finds-study.aspx.