Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio trova il collegamento fra l'aspirina bassa della dose e COVID-19 la severità in diminuzione, morte

I ricercatori dell'università di George Washington hanno trovato che l'aspirina bassa della dose può diminuire l'esigenza di ventilazione meccanica, dell'ammissione di ICU e della mortalità in ospedale in pazienti ospedalizzati COVID-19. I risultati finali che indicano gli effetti protettivi del polmone dell'aspirina sono stati pubblicati oggi nell'anestesia & nell'analgesia.

Come abbiamo imparato circa la connessione fra i coaguli di sangue e COVID-19, abbiamo saputo che l'aspirina - usata per impedire colpo e attacco di cuore - potrebbe essere importante per i pazienti COVID-19. La nostra ricerca ha trovato un'associazione fra l'aspirina bassa della dose ed ha fatto diminuire la severità di COVID-19 e della morte.„

Cibo Jonathan, MD, assistente universitario, anestesiologia e medicina e Direttore critico di cura, amicizia critica di anestesiologia di cura, scuola di medicina di GW e scienze di salubrità

Oltre 400 pazienti ammessi da marzo al luglio 2020 agli ospedali intorno agli Stati Uniti, compreso quelli all'ospedale di GW, il centro medico dell'università del Maryland, il centro medico battista della foresta di risveglio ed il sistema di nordest di salubrità della Georgia, sono stati inclusi nello studio. Dopo avere registrato per ottenere i dati demografici ed i comorbidities, l'uso dell'aspirina è stato associato con un rischio in diminuzione di ventilazione meccanica (rapporto di riproduzione di 44%), di ammissione di ICU (rapporto di riproduzione di 43%) e di mortalità in ospedale (rapporto di riproduzione di 47%). Non c'erano differenze nello spurgo principale o nella trombosi evidente fra gli utenti dell'aspirina e gli utenti dell'non aspirina.

I risultati preliminari in primo luogo sono stati pubblicati come una pubblicazione preliminare nella caduta 2020. Da allora, altri studi hanno confermato l'aspirina di impatto possono avere sia sull'impedire l'infezione che sulla diminuzione del rischio per COVID-19 severo e la morte. Il cibo spera che questo studio piombo alla più ricerca sopra se una relazione causale esiste fra uso dell'aspirina e la lesione di polmone diminuita in pazienti COVID-19.

“L'aspirina è basso costo, facilmente accessibile e milioni già stanno usandolo per trattare i loro stati di salute,„ ha detto il cibo. “Trovare questa associazione è una vittoria enorme per quelle che guardano per diminuire il rischio da alcuni della maggior parte dei effetti devastatori di COVID-19.„

Source:
Journal reference:

Chow, J.H., et al. (2021) Aspirin Use Is Associated With Decreased Mechanical Ventilation, Intensive Care Unit Admission, and In-Hospital Mortality in Hospitalized Patients With Coronavirus Disease 2019. Anesthesia & Analgesia. doi.org/10.1213/ANE.0000000000005292.