Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La dose più bassa del tamoxifene può diminuire il rischio di cancro al seno

Mentre il tamoxifene della droga diminuisce il rischio di sviluppare il cancro al seno ed impedisce la ricorrenza, gli effetti collaterali inducono molte donne ad interrompere il loro trattamento.

Uno studio che fa partecipare i ricercatori a Karolinska Institutet in Svezia ora ha trovato che una dose molto più bassa che lo standard produce un buon effetto con meno effetti collaterali negativi in donne che hanno ancora entrare nella menopausa. Lo studio, che è stato pubblicato nel giornale dell'oncologia clinica, può svolgere un ruolo significativo nel trattamento di cancro.

Il tamoxifene della droga dell'antiormone è stato usato affinchè oltre 40 anni diminuisca il rischio di ricaduta in donne che sono state curate per cancro al seno in relazione con l'ormone. Egualmente è approvato come un profilattico per le donne con un elevato rischio ereditato di cancro al seno.

Le donne con i petti densi, che è di dire i petti con le quantità elevate relativamente del tessuto firbroglandular al tessuto grasso, eseguono i quattro all'elevato rischio di sei-tempi di sviluppare il cancro al seno. Entrambe il tessuto ed i tumori densi del petto sembrano bianchi nei mammogrammi, che rende il cancro difficile individuare. Il tamoxifene diminuisce la densità mamografica del petto.

Effetti collaterali negativi

Malgrado il fatto che il tamoxifene diminuisca il rischio di cancro al seno da fino a 40 per cento, è usato relativamente raramente mentre un profilattico per le donne in buona salute con un rischio aumentato della malattia.

Quasi la metà delle donne che catturano il tamoxifene per impedire la ricorrenza dopo che un lumpectomy interrompe il trattamento prematuramente dovuto una serie di effetti collaterali negativi conosciuti, compreso della menopausa come i sintomi quali i getti d'acqua, suda, insonnia e vari problemi ginecologici.

I radiologi, gli oncologi ed i ricercatori al centro del petto di Stoccolma Södersjukhuset, l'università di Lund e Karolinska Institutet hanno esaminato l'effetto del tamoxifene su densità del petto ad una dose più bassa che mg di standard 20.

Abbassi le dosi del tamoxifene

Lo studio di Karisma ha cominciato nel 2016 ed ha riflesso 1.440 donne fra le età di 40 e di 74 per appena al di sotto di tre anni. Le donne sono state definite a caso a sei gruppi di 240, cinque gruppi sperimentali che hanno ricevuto una dose particolare di mg di tamoxifene (1 2,5, 5, 10 o 20) più un gruppo del placebo.

Prima e dopo il trattamento di sei mesi, la loro densità mamografica del petto è stata confrontata. Le donne egualmente sono state chieste di riferire tutti gli effetti secondari su un app specialmente progettato.

Il tamoxifene è stato indicato per diminuire la densità mamografica in donne ed ha potuto essere osservato come proxy per la risposta di terapia. La dose stabilita di tamoxifene è 20 mg, ma è risultato che 2,5, 5 e 10 mg hanno diminuito la densità altrettanto molto quanto 20 mg. Allo stesso tempo, gli effetti collaterali negativi riferiti dai 2,5 gruppi di mg sono stati diminuiti da 50 per cento confrontati alle donne che hanno ricevuto la dose di mg 20.„

Per Corridoio, ricercatore ed il professor principale, dipartimento di epidemiologia medica e biostatistica, Karolinska Institutet

Il punto seguente per i ricercatori è di interrogare se il tamoxifene di mg 2,5 egualmente diminuisce il rischio di sviluppare il cancro al seno e può quindi essere usato per impedire sia un primo avvenimento che la ricorrenza.

“Una tal dose-riduzione potrebbe potenzialmente aumentare il numero dei pazienti che completano il loro trattamento,„ lui dice.

Analisi di AI dei mammogrammi

Ci sono corrente appena tutte le strategie preventive per la diminuzione del cancro al seno con l'eccezione per un piccolo gruppo di donne con un rischio aumentato ereditato. Per benvenuti di Corridoio più lavoro sui trattamenti profilattici:

“Uno dei problemi è che non c'è farmaco accettabile. Un altro è che non c'è efficace metodo di identificazione delle donne ad un ad alto rischio di cancro al seno. Attualmente, siamo impegnati in un progetto in cui utilizziamo il AI, intelligenza artificiale, esaminare le immagini mamografiche per trovare i cambiamenti che identificano le donne che svilupperanno il cancro al seno.„

Source:
Journal reference:

Eriksson, M., et al. (2021) Low-Dose Tamoxifen for Mammographic Density Reduction: A Randomized Controlled Trial. Journal of Clinical Oncology. doi.org//10.1200/JCO.20.02598.