Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Fistole di sigillamento più efficacemente con bioadhesive a base di proteine della cozza immiscibile in acqua

Un gruppo di ricerca coreano ha sviluppato di recente un metodo di trattamento vesico-vaginale innovatore della fistola facendo uso della proteina adesiva della cozza (MAP) che può efficacemente sigillare le fistole negli organi anche quando esposto ad urina.

Il professor Hyung Joon Cha, il Dott. Hyo Jeong Kim (corrente all'istituto di ricerca della Corea di tecnologia chimica) ed il Dott. Tae Yoon Park del dipartimento di POSTECH dell'ingegneria chimica con il professor Seok Ho Kang del dipartimento dell'urologia alla scuola di medicina di Korea University ed il professor Jong Hyun Pyun del dipartimento dell'urologia all'ospedale di Kangbuk Samsung ha migliorato insieme il collante subacqueo facendo uso della proteina della cozza e lo ha applicato ad un modello del maiale che ha simulato una fistola vesico-vaginale. Di conseguenza, è stato confermato che la fistola è stata sigillata molto più rapidamente e più efficacemente del metodo di trattamento convenzionale che usa le suture e la sua efficacia del trattamento si è rivelata essere superiore.

La fistola si riferisce ad un'apertura anormale fra gli organi che consistono di due spazi, quali i vasi sanguigni o gli intestini. Fra loro, la vescica è in contatto con i vari organi quale l'intestino, utero e la vagina nell'intercapedine addominale ed in una fistola qui causa la dispersione dell'urina che può indurre le complicazioni serie quale infiammazione fecale della vescica o di incontinenza. Ciò non solo altera la qualità di vita dei pazienti, ma le fistole femminili sono stigmatizzate in molti paesi in via di sviluppo, pregiudicando i diritti dell'uomo e la dignità delle donne.

Corrente, un metodo fisico della sutura è usato tipicamente per il trattamento delle fistole vesico-vaginali. Tuttavia, questa tecnica presenta le limitazioni multiple poiché gli ambulatori sono difficili e la contrazione e l'espansione ripetitive della vescica danneggia il tessuto, che provoca la guarigione in ritardo della ferita.

A questo, il gruppo di ricerca della giunzione dell'università della POSTECH-Corea ha sviluppato nel 2016 una formulazione che usa i beni della separazione di fase delle proteine adesive della cozza per sviluppare un bioadhesive immiscibile in acqua che non si dissolve in liquidi organici come sangue o urina ed esibisce l'aderenza subacquea eccellente. Muovendosi più ulteriormente, i ricercatori hanno eseguito gli esperimenti su un modello del maiale con la fistola vesico-vaginale con bioadhesive immiscibile in acqua migliore per le applicazioni pratiche nella pratica clinica.

Il gruppo di ricerca unito ha usato una formulazione della separazione di fase del liquido-liquido con la tissotropia per sviluppare il collante in moda da potere consegnare esattamente il collante liquido di grande viscosità all'area della fistola tramite siringa sottile. Inoltre, dopo che la fistola è sigillata, è progettato in modo che non esca o non cada dalla fistola.

I ricercatori hanno confermato che massimizzando la concentrazione di catecolo - che funge da funzionalità importante nell'aderenza subacquea - la stabilità dell'aderenza è aumentata ancora di più in presenza dei liquidi organici. Egualmente è stato confermato che la forza di chiusura della fistola continuata per essere mantenuto nella vescica, in un organo che ripetutamente contratti e si espande, grazie ai beni flessibili di un collante a base di proteine ed il collante della proteina biodegrada e la fistola rigenera naturalmente.

Senza la risposta immunitaria o l'infiammazione osservata intorno alla fistola sigillata, alla difficoltà chirurgica bassa ed all'accesso facile a un gran quantità di materiali, il collante è anticipato per essere utilizzato ampiamente in paesi in via di sviluppo con gli impianti medici difficili. Il bioadhesive a base di proteine della cozza immiscibile in acqua (imWIMBA) ha subito un trasferimento di tecnologia alla natura Gluetech il Co., srl e corrente sta commercializzando.

Abbiamo confermato la proteina adesiva della cozza - una tecnologia che è provenuto in Corea - come efficace metodo di trattamento vesico-vaginale della fistola applicandoselo ad una fistola vesico-vaginale reale di grande modello animale.  È anticipato per essere con successo applicabile alle fistole ed alle perforazioni in altri simili ambienti.„

Il professor Hyung Joon Cha, POSTECH

“la fistola Vesico-vaginale è un disordine difficile trattare ed urta significativamente la qualità di vita del paziente,„ il professor rilevato Seokho Kang della Korea University. “Invitare il metodo di trattamento di recente sviluppato per essere applicabile ai metodi chirurgici minimo-dilaganti quali ambulatorio robot e gli ambulatori aperti endoscopici come pure del chirurgia in futuro basati sulla sue acqua immiscibilità eccellente ed aderenza subacquea.„

I risultati della ricerca recentemente sono stati pubblicati nell'acta Biomaterialia, un giornale internazionale sui biomateriali. La ricerca è stata supportata dall'istituto dello sviluppo dell'industria di salubrità della Corea costituito un fondo per dal ministero della sanità e benessere della Corea, il programma di sviluppo industriale di tecnologia di base costituito un fondo per dal Ministero di commercio, dell'industria e dell'energia della Corea e come componente del programma strategico di POSCO.

Source:
Journal reference:

Kim, H.J., et al. (2021) Preclinical evaluation of a regenerative immiscible bioglue for vesico-vaginal fistula. Acta Biomaterialia. doi.org/10.1016/j.actbio.2021.02.037.