Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il fumo è altamente prevalente fra i pazienti della chirurgia, manifestazioni studia

In questi ultimi 50 anni o così, il tabagismo ha trasformato da una pratica diffusa in un'attività isolata: Appena 14% degli adulti americani riferiti le sigarette di fumo nel 2019 ha confrontato nel 1965 più a 40%.

Eppure determinati segmenti della popolazione ancora fumano alle più alte tariffe, compreso un gruppo sorprendente: quelli che subiscono chirurgia, secondo uno studio recente nella rete di JAMA aperta.

Un'analisi retrospettiva di 328.578 residenti del Michigan che hanno fatti fare dal 2012 al 2019 una procedura chirurgica comune ha trovato che quasi un quarto di loro fumati nei 12 mesi precedenti, malgrado la presenza di cessazione del tabacco programma attraverso lo stato.

Fra la gente che ha subito le procedure chirurgiche generali e vascolari quali le appendicectomie e le isterectomie, i gruppi demografici sicuri hanno fumato di più, compreso gli uomini, gli adulti più giovani di 45 e coloro che ha identificato come nativo indiano o d'Alasca americano. I pazienti nel campione dello studio con la malattia polmonare ostruttiva cronica egualmente hanno teso a fumare le sigarette, che sono, infatti, la causa principale di COPD negli Stati Uniti.

Attraverso tutte le caratteristiche studiate, sebbene, la percentuale di fumatori sia più alta fra la gente iscritta a Medicaid e coloro che non ha avuto assicurazione sanitaria.

Abbiamo pensato che questo fosse realmente importante perché questi sono pazienti con ad accesso limitato per preoccuparsi chi non può avere la capacità di andare agli esami regolari di salubrità o di ottenere la guida di fumo di cessazione. Un episodio chirurgico importante può rappresentare la loro interazione più significativa con il sistema sanitario.„

Ryan Howard, M.D., autore di studio primi e residente della chirurgia generale, medicina del Michigan

Il tabagismo è collegato ai problemi sanitari innumerevoli, compresi il polmone e malattia di cuore, colpi, cancro, emissioni vascolari e perfino ernie -; quale può richiedere la chirurgia di indirizzare. Il fumo rimane la causa della morte più evitabile in America. Eppure dare dei calci all'abitudine non è facile; un'indagine 2015 affidata da FDA ha mostrato che quel quasi tre quarti dei fumatori adulti in tutta la nazione ha voluto terminare, ma soltanto 7% avesse agito in tal modo per almeno sei - 12 mesi.

Tuttavia, la prova suggerisce parzialmente che le consultazioni chirurgiche potrebbero essere un momento opportuno affinchè i fornitori aiutino i fumatori a dare dei calci alla loro abitudine, perché queste interazioni sono considerate “momenti insegnabili.„

“I momenti insegnabili sono questi periodi nella vita di una persona dove per una ragione o un altro, sono più ricettivi spontaneamente a migliorare la loro salubrità,„ dice Howard, che è egualmente un collega di ricerca sui servizi sanitari all'università di centro di Michigan per i risultati e la polizza di sanità. “Alcuni esempi includono se qualcuno è diagnosticato con un nuovo cancro o una malattia cronica come il diabete -; o se hanno bisogno della chirurgia.„

“C'è questa motivazione naturale i pazienti che passare con così grande evento guarire bene e recuperare bene,„ lui aggiunge. “Se, come fornitori, possiamo fare leva quella motivazione, potrebbe essere realmente potente.„

Le pianificazioni sono già nel moto per fare appena quello. Poiché questo studio ha contato sui dati dalla qualità chirurgica del Michigan di collaborazione, un gruppo ha costituito un fondo per dal carter blu trasversale blu del Michigan che funziona per migliorare la cura paziente ed i bassi costi a 70 ospedali del Michigan, il di collaborazione può fare leva i sui risultati per progettare gli interventi che i chirurghi attraverso lo stato possono usare per aiutare i loro pazienti a smettere di fumare.

Una soluzione possibile è “prehabilitation fumare-specifico,„ che comprende gli sforzi per adottare i comportamenti sani prima di subire la chirurgia. I sistemi locali di salubrità già hanno trovato che una versione più generale di questo programma migliora coerente il tempo di recupero dei pazienti ed abbassa i loro costi medici, secondo gli studi supplementari.

Un'altra opzione, Howard dice, potrebbe connettere i fumatori con i servizi di cessazione del tabacco di basso costo all'ospedale in cui stanno subendo la chirurgia o stanno facendoli riferimento alle risorse esterne. Per esempio, il tabacco Quitline del Michigan offre parecchi programmi liberi per aiutare la gente a terminare fumare, compreso la preparazione del telefono e l'accesso alla terapia della sostituzione del nicotina, per i residenti 18 del Michigan e più vecchio.

“L'idea è, ora che abbiamo identificato la prevalenza di uso del tabacco, ci ha lasciati connette i pazienti ai tempi di chirurgia a queste risorse di preesistenza che sono già in servizio,„ Howard dice. “Poiché infine, se un paziente fuma e passano con un episodio di sanità e noi poichè i chirurghi non inbandierano quello e chiedere se gradissero una certa guida che termina, quindi abbiamo mancato qualcosa.„

Source:
Journal reference:

Howard, R., et al. (2021) Prevalence and Trends in Smoking Among Surgical Patients in Michigan, 2012-2019. JAMA Network Open. doi:10.1001/jamanetworkopen.2021.0553.