Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca rivela le esperienze varie nella gente addetta alla cura di maternità durante la pandemia COVID-19

Medici, le ostetriche e gli studenti dell'ostetricia di più sono stati interessati circa la loro esposizione a COVID-19 al lavoro che le donne che ricevono la cura di maternità nelle stesse impostazioni, mentre i partner di quelle donne hanno riferito la sensibilità isolate a causa dei cambiamenti alla cura di modo sono state fornite, nuova ricerca universitaria di Curtin ha trovato.

La ricerca rivela le esperienze varie nella gente addetta alla cura di maternità durante la pandemia COVID-19
Credito di immagine: Università di Curtin

Come salubrità nazionale ed internazionale le guide considerano come al meglio fornisca la cura di maternità in un mondo post--COVID, la ricerca ha prodotto la prova primo nota delle esperienze varie nella gente addetta alla ricezione ed a fornire della cura di maternità durante la pandemia.

La ricerca ha compreso un'indagine di 3701 donna, dei loro partner, ostetriche, dei medici e degli studenti dell'ostetricia che avevano ricevuto da marzo 2020 o cura di maternità fornita in avanti in Australia.

Il Dott. Zoe Bradfield dell'autore principale dal banco di Curtin di professione d'infermiera ha detto che i servizi sanitari erano stati costretti a subire i cambiamenti rapidi in risposta a COVID-19 ed i risultati dello studio contribuiranno a supportare gli ulteriori cambiamenti e riprogettazione di futuro come conseguenza della pandemia.

L'individuazione comune attraverso tutti e cinque le dei gruppi dello studio era che l'ansia relativa alla pandemia era alta, comunque c'erano differenze significative nelle risposte da ogni gruppo per la maggior parte dei punti di indagine.„

Dott. Zoe Bradfield, autore principale di studio, banco di Curtin di professione d'infermiera

“Le donne incinte e le nuove madri erano più interessate circa la minaccia generale di COVID contro loro, i loro bambini e le loro famiglie ma meno interessato circa l'esposizione al virus attraverso le impostazioni di salubrità o mediche che i medici e le ostetriche che lavorano in questi ambienti.

“I pazienti' partner e studenti dell'ostetricia erano più probabili al tatto isolati a causa dei cambiamenti al modo che la cura di maternità era fornito dovuto la pandemia.„

Il Dott. Bradfield ha detto malgrado le preoccupazioni che la qualità dell'assistenza non avrebbe incontrato le aspettative, la maggior parte dei dichiaranti infine è stato soddisfatto con la cura fornita sebbene le ostetriche e gli studenti dell'ostetricia fossero meno probabili acconsentiree.

La ricerca offre una prospezione e un confronto unici delle esperienze nei consegnatari differenti che ricevono e che forniscono la cura di maternità durante la pandemia COVID-19 in Australia. I risultati dello studio contribuiranno ad una comprensione di più vaste implicazioni umane e sociali della riprogettazione di servizio sanitario come conseguenza di COVID-19.„

Dott. Zoe Bradfield

Source:
Journal reference:

Bradfield, Z., et al. (2020) Experiences of receiving and providing maternity care during the COVID-19 Pandemic in Australia: a five-cohort cross-sectional comparison. medRxiv. doi.org/10.1101/2020.09.22.20199331.