Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

DAPK3 rallenta la crescita del tumore dalla via feroce suonante d'attivazione di STING

L'incandescenza degli occhi di una pantera nell'oscurità. Zigzagare della pinna dorsale di uno squalo sopra l'acqua. Gli esseri umani stanno scandendo sempre il mondo per le minacce. Vogliamo la probabilità reagire, al movimento, alla richiesta per guida, prima che il pericolo direzione. Le nostre celle fanno la stessa cosa.

Il sistema immunitario innato è il sistema di allarme iniziale dell'organismo. Scandisce costantemente le celle per i segni che un agente patogeno o una mutazione pericolosa potrebbe causare la malattia. E che cosa fa gradisce cercare? Materiale genetico malriposto.

Le particelle elementari di DNA, chiamate acidi nucleici, sono supposte per nascondersi nel nucleo delle cellule. Le malattie possono cambiare quella. I virus sbattono fuori il materiale genetico nelle parti della cella in cui non è supposto per essere. Le cellule tumorali fanno anche.

“Le cellule tumorali harbor il DNA nocivo,„ dice Sonia Sharma, il Ph.D., un professore associato all'istituto di La Jolla per l'immunologia (LJI). “il DNA di Mislocated o il DNA aberrante è un segnale di pericolo alla cella. Dice la cella, “c'è un problema qui. “È come il primo squillo del campanello d'allarme per il sistema immunitario.„

Ora Sharma ed i suoi colleghi hanno pubblicato un nuovo studio dell'immunologia della natura che descrive il trattamento che avvia direttamente le celle di questo di allarme del sistema tumore dell'interno. La loro ricerca indica che un enzima del tumore-soppressore chiamato DAPK3 è una componente essenziale di un sistema della multi-proteina che percepisce il materiale genetico malriposto in celle del tumore e rallenta la crescita del tumore attivando la via feroce suonante di STING.

Nel mondo di immunoterapia del cancro, la via di STING è ben nota come attivatore critico delle celle di T di Cancro-uccisione che dà dei calci fuori alla risposta immunitaria adattabile potente dell'organismo. Il nuovo studio indica che attraverso DAPK3 e STING, il proprio sistema immunitario innato del tumore svolge un maggior ruolo nell'immunità del cancro che precedentemente apprezzata.

La risposta immunitaria innata tumore-intrinseca svolge un ruolo importante nella crescita del tumore e nella risposta naturali di immunoterapia del cancro.„

Sonia Sharma, PhD, professore associato, istituto di La Jolla per immunologia (LJI)

I tumori evolvono le mutazioni nei geni del tumore-soppressore che li permettono di svilupparsi più velocemente del il tessuto normale. Scoperta del ruolo critico che i giochi DAPK3 nella via di STING evidenziano un problema distinto nel cancro e nell'immunoterapia del cancro. Le celle del tumore possono acquistare le mutazioni che li permettono di eludere il sistema immunitario tenendo le celle dalla percezione delle bandiere rosse quale DNA malriposto.

Sharma ed i suoi colleghi con il centro di LJI per immunoterapia del Cancro, il Max Planck Institute della biochimica ed Uc San Diego hanno trovato che la perdita di espressione DAPK3 o di funzione in celle del tumore ha ostacolato severamente l'attivazione di STING.

La loro ricerca nei modelli del mouse indica che questi tumori sono stati nascosti dal sistema immunitario ed i ricercatori hanno osservato molto poche celle di T d'ottimizzazione “dell'uccisore„ di CD8+ nei tumori di DAPK3-deficient. Di conseguenza, la perdita di DAPK3 in tumori ha fatto diminuire la risposta ad immunoterapia del cancro.

“I tumori che mancano di DAPK3 si sviluppano più velocemente in vivo perché eludono il sistema immunitario. Sono egualmente resistenti a determinati regimi di immunoterapia, compreso le terapie di combinazione facendo uso dello stampo immune anti-PD1 del controllo alle celle di T antitumorali dell'obiettivo,„ dice Sharma.

Le ditte farmaceutiche stanno perseguendo le immunoterapie per attivare STING, che è inteso per essere usato congiuntamente agli stampi immuni del controllo. I nuovi risultati sottolineano l'importanza di attivazione dello STING in celle del tumore stessi; per provocare correttamente quel sistema di allarme iniziale.

“le risposte immunitarie Tumore-intrinseche sono importanti,„ dice lo studio co-primo l'autore Mariko Takahashi, il Ph.D., un ex socio postdottorale di LJI che ora servisce al centro del Cancro del policlinico di Massachusetts. I ricercatori ora stanno cercando le proteine supplementari che svolgono un ruolo nella risposta immunitaria innata iniziale a cancro. “Ci sono molti giocatori nel microenvironment del tumore,„ dice Takahashi.

Source:
Journal reference:

Takahashi, M., et al. (2021) The tumor suppressor kinase DAPK3 drives tumor-intrinsic immunity through the STING–IFN-β pathway. Nature Immunology. doi.org/10.1038/s41590-021-00896-3.