Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'uso a lungo termine e regolare dell'aspirina del bambino può diminuire il rischio di morte colorettale del cancro

Uso a lungo termine e regolare dell'aspirina del bambino; almeno 15 volte al mese; prima di una diagnosi di cancro colorettale (CRC) può diminuire il rischio di morte dalla malattia limitando la diffusione della pre-diagnosi dei tumori cancerogeni, secondo uno studio piombo dai ricercatori del Cancro del Cedro-Sinai.

Mentre la ricerca precedente ha offerto la prova coerente che l'uso dell'aspirina della basso dose diminuisce il rischio di cancro colorettale, i risultati chiave dallo studio, pubblicato nel giornale pari-esaminato dell'istituto nazionale contro il cancro, hanno rivelato che l'uso dell'aspirina del bambino prima della diagnosi del CRC non metastatico è stato associato con un più a tariffa ridotta della metastasi, o diffusione del tumore. Iniziare aspirina dopo che una diagnosi colorettale del cancro non è stata associata con forte un vantaggio quanto l'uso di pre-diagnosi. I ricercatori hanno trovato similmente che l'uso dell'non aspirina, gli anti-infiammatori non steroidei (NSAIDs), quali ibuprofene, acetaminofene ed il naprossene, venuti a mancare confer a quei vantaggi.

Più prova è necessaria, ma questa associazione fra l'aspirina del bambino ed i tassi di mortalità più bassi è altamente significativa. Questi risultati possono fornire un'opzione economica di stile di vita alla gente che cerca di impedire il cancro colorettale, o di migliorare le loro prognosi se sono diagnosticati.„

Jane C. Figueiredo, PhD, epidemiologo e cavo studia l'autore

Il cancro colorettale comincia nel colon o nel retto ed è la causa terzo principale della morte del cancro per gli uomini e le donne negli Stati Uniti, causante l'anno scorso circa 53.000 morti. L'associazione del cancro americana stima che circa 104.600 casi di tumore del colon e 43.300 casi di cancro rettale siano stati diagnosticati negli Stati Uniti nel 2020. Il trattamento comprende solitamente la chirurgia per eliminare il cancro e possibilmente la radioterapia e la chemioterapia.

Come l'aspirina funziona

I ricercatori ritengono che le differenze nel modo il lavoro di NSAIDs dell'non aspirina e dell'aspirina pregiudichino i risultati colorettali differenti di sopravvivenza del cancro dei farmaci.

l'uso dell'aspirina della Basso dose irreversibilmente impedisce ai globuli chiamati piastrine di attivare e di produrre il thromboxane A degli enzimi2, che li permette di agglutinarsi insieme. Le celle del tumore possono fissare a questi mucchi di piastrine e spargersi in tutto l'organismo.

“L'aspirina inibisce l'attivazione della piastrina, in grado di anche inibire le metastasi,„ ha detto Figueiredo, il Direttore della ricerca di salubrità della popolazione e della Comunità e un professore associato di medicina all'istituto del Cancro di Samuel Oschin al Cedro-Sinai.

L'aspirina blocca l'attivazione della piastrina per il ciclo di vita della piastrina. Mentre l'non aspirina NSAIDs egualmente inibisce l'attivazione della piastrina, non agiranno in tal modo permanentemente e questo potrebbe essere perché una forte associazione fra il loro uso e tariffe diminuite della malattia metastatica non è stata trovata.

I test clinici ripartiti con scelta casuale hanno fornito una certa prova che l'non aspirina NSAIDs può inibire la formazione colorettale del tumore del cancro. Tuttavia, la loro associazione con la mortalità Cancro-specifica colorettale è stata studiata soltanto in una manciata di studi ed i risultati sono stati contrastanti.

“Gli studi precedenti realmente non hanno separato l'uso dell'aspirina da uso dell'non aspirina NSAIDS,„ ha detto Figueiredo. “Abbiamo cercato di capire la relazione fra l'aspirina e l'non aspirina NSAIDS e la mortalità in malati di cancro colorettali.„

Dettagli di studio

Gli studi d'osservazione intrapresi da Figueiredo e dai colleghi hanno compreso i dati da più di 2.500 uomini e donne iscritti al gruppo americano di nutrizione di Studio-Ii di prevenzione del cancro dell'associazione del cancro. Tutte le informazioni comuni sul loro uso dell'non aspirina e dell'aspirina NSAID e tutte finalmente sono state diagnosticate con cancro colorettale. I ricercatori hanno tenuto la carreggiata fino a dicembre 2016 i risultati dei partecipanti a partire dal loro periodo dell'iscrizione nel 1992 o di 1993. Mentre lo studio ha indicato che i partecipanti che hanno cominciato l'uso regolare dell'aspirina dopo la loro diagnosi hanno avuti migliori risultati che coloro che non ha usato l'aspirina affatto, il vantaggio non era abbastanza chiaro da essere chiamato significativo.

Figueiredo ha detto che i test clinici in corso stanno esaminando l'impatto di uso dell'aspirina, prima e dopo la diagnosi, sulla mortalità colorettale del cancro. Una volta completati, forniranno l'orientamento supplementare per i medici che raccomandano i trattamenti per i loro pazienti. “Dobbiamo aspettare fino a quei risultati usciamo,„ Figueiredo ha detto.

“C'è potenziale nuoce ad associato con uso dell'aspirina,„ ha detto Figueiredo. L'uso quotidiano può aumentare il rischio di reazione allergica e di emorragia interna. “Realmente deve essere una conversazione fra i clinici ed i pazienti circa sia i rischi che i vantaggi. Questi studi ed i nostri risultati realmente aggiungono a quella conversazione.„