Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'uso a breve termine della cannabis può aumentare il rischio di sviluppare la malattia di cuore

La cannabis di fumo quando siete giovane può aumentare il vostro rischio di sviluppare la malattia di cuore più successivamente, secondo un'università recente di studio di guelfo.

Nel primo studio per esaminare gli indicatori specifici di rischio per la malattia cardiovascolare (CVD) nei giovani, utenti in buona salute della cannabis, ricercatori ha trovato sottile ma i cambiamenti potenzialmente importanti nel cuore ed in arteria funzionano.

Il tabagismo è conosciuto per pregiudicare la salubrità cardiovascolare, causare cambia ai vasi sanguigni ed al cuore. Di meno è conosciuto circa l'impatto della cannabis di fumo sul rischio a lungo termine di CVD, proprio mentre l'uso della sostanza si sviluppa nel Canada ed all'estero. La cannabis è la sostanza ricreativa più comunemente usata universalmente dopo l'alcool.

La cannabis è realmente ampiamente usata come sostanza ricreativa tutt'intorno il mondo e sta diventando sempre più così. Gli scienziati non hanno effettuato quella ricerca con la cannabis.„

Cristiano Cheung, uno studente di PhD nella prestazione umana e nel laboratorio di ricerca di salubrità, parte del ministero delle sanità e scienze nutrizionali (HHNS)

Cheung è l'autore principale dello studio, pubblicato recentemente nel giornale della fisiologia applicata. I suoi co-author erano il Dott. Jamie Burr ed il Dott. Philip Millar, sia professori nello studente Alexandra Coates di PhD che di HHNS.

Il gruppo ha studiato 35 oggetti invecchiati 19 - 30, la metà di cui era utenti della cannabis. Per tutti gli oggetti, hanno usato la rappresentazione di ultrasuono per esaminare il cuore e le arterie. Hanno misurato la rigidezza arteriosa e la funzione arteriosa, o la capacità delle arterie espandersi giustamente con maggior flusso sanguigno. Tutte e tre le misure sono indicatori del rischio cardiovascolare di malattia di potenziale e di funzione.

La rigidezza arteriosa era maggior negli utenti della cannabis che in non utenti. Il gruppo ha misurato quanto velocemente un'onda di pressione ha viaggiato giù l'arteria; le arterie più rigide trasmettono più rapidamente un'onda.

Negli utenti della cannabis, funzione cardiaca - arguita da come il cuore si muove come si vede nelle immagini ecocardiografiche -- era più basso di in non utenti.

Cheung ha detto che il gruppo è stato sorpreso non vedere differenza nella dilatazione dell'arteria in risposta a flusso sanguigno cambiante.

Tutte e tre le misure normalmente cambiano nei fumatori, con le arterie più rigide ed abbassano la funzione del cuore e vascolare.

“Ancora non lo conosciamo perché negli utenti della cannabis non c'è differenza nella funzione vascolare,„ abbiamo detto.

Cheung ha detto che le differenze possono riflettere le variazioni in come il tabacco e le cannabis sono consumati come pure importi e frequenza e l'età dell'utente.

“Abbiamo esaminato i giovani utenti della cannabis. Nella letteratura della sigaretta, i fumatori pesanti e a lungo termine mostrano la funzione vascolare diminuita ma quello non è necessariamente il caso per i più giovani fumatori.„

U dei ricercatori di G pianificazione studi ulteriori per imparare circa gli impatti potenziali di questi cambiamenti ed il rischio di malattia nella gente che usa la cannabis.

“Questo è nuovi dati emozionanti, suggerenti che anche prima che i segni ed i sintomi più evidenti della malattia cardiovascolare siano presenti, ci possano essere indicazioni più sottili nella funzione fisiologica alterata,„ ha detto la sbavatura.

“Egualmente apre la strada ai nostri studi seguenti, puntati su capire gli effetti diretti del consumo della cannabis e come questa può interagire con i fattori di sforzo comuni di vita di tutti i giorni, come l'esercizio.„

Cheung ha sottolineato che pochi studi sono stati fatti sugli impatti di uso della cannabis su salubrità cardiovascolare.

“Questo è un campo di ricerca emozionante dato l'ubiquità di uso della cannabis e lo spazio che esiste, di conoscenza è un campo maturo con l'opportunità.„

Source:
Journal reference:

Cheung, C.P., et al. (2021) Habitual cannabis use is associated with altered cardiac mechanics and arterial stiffness, but not endothelial function in young healthy smokers. Journal of Applied Physiology. doi.org/10.1152/japplphysiol.00840.2020.