Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori disfanno la base molecolare di come Mtb usa e trasporta uno zucchero essenziale

La tubercolosi è una malattia devastante che sostiene ogni anno oltre 1,5 milione vite. L'aumento nei casi di TB che sono resistenti agli antibiotici correnti significa che le droghe novelle per uccidere il mycobacterium tuberculosis (Mtb) sono necessarie urgentemente. I ricercatori dall'università di Warwick hanno scoperto con successo come il mycobacterium tuberculosis usa uno zucchero essenziale chiamato trehalose, che fornisce una piattaforma per progettare le nuove e droghe migliori di TB e gli agenti diagnostici.

La tubercolosi (TB), causata dal mycobacterium tuberculosis batterico dell'agente patogeno (Mtb) è la causa della morte principale da un sostenere mondiale del singolo agente infettante oltre 1,5 milione vite ogni anno.

Il mycobacterium tuberculosis (Mtb) è un agente patogeno molto unico e può sopravvivere a nel corpo umano per le decadi. Un modo a che Mtb sopravvive è “mangiando„ le fonti di energia insufficienti per nutrizione, mentre allo stesso tempo il host umano tenta di limitare l'alimento che è disponibile.

Tuttavia, abbiamo bisogno di migliore comprensione della dieta intracellulare di Mtb perché inibendo le vie che permettono che Mtb accedi a e le sorgenti essenziali dell'alimento di uso potrebbero essere buoni obiettivi per lo sviluppo di nuovi agenti antitubercolari.

Una fonte di energia che Mtb usa è uno zucchero che è trovato in sua propria parete cellulare, chiamato trehalose. Sembra che Mtb abbia evoluto una strategia unica per riciclare e riutilizzare questo zucchero per assicurare che non sprechi alcune fonti di energia potenziali, che scarseggino.

La proteina di trasporto, che è responsabile della comprensione di trehalose, ha chiamato LpqY, è essenziale affinchè Mtb stabilisca l'infezione. Se la proteina di LpqY è cancellata e più capace poi di funzionare Mtb può più non fornirsi trehalose e diventa meno patogeno.

Nel documento, “la base strutturale del riconoscimento del trehalose dal trasportatore micobatterico di LpqY-SugABC„, pubblicata nel giornale della biochimica, ricercatori dal banco delle scienze biologiche all'università di Warwick, ha disfatto la base molecolare di come Mtb usa e trasporta il trehalose, un trattamento che è specifico a Mtb e non si presenta in esseri umani.

Il gruppo ha usato la cristallografia a raggi x per determinare la struttura dimensionale 3 di LpqY ed ha analizzato come questa proteina di trasporto importante può legare e riconoscere il trehalose. Poi hanno continuato ad usare una serie di tecniche sperimentali che hanno indicato che LpqY è altamente specifico per trehalose, possono egualmente riconoscere gli zuccheri che sono simili a trehalose con le piccole modifiche e le funzionalità chiave del riconoscimento della mappa.

È vitale che troviamo le nuove strategie innovarici per combattere la TB. Il trasportatore del trehalose di LpqY è un obiettivo potenziale della droga perché quando non sta funzionando provoca Mtb che diventa meno virulento. Ora che capiamo esattamente come il trehalose è riconosciuto potremo progettare le molecole specifiche che ci permetteranno di uccidere la TB. Alternativamente, un'altra possibilità è che possiamo usare il trasportatore di LpqY al nostro vantaggio e trovare i modi consegnare i composti per la diagnosi di TB.„

Dott. Elizabeth Fullam, sir Henry Dale Fellow, banco delle scienze biologiche, università di Warwick

Source:
Journal reference:

Furze, C.M., et al. (2021) Structural basis of trehalose recognition by the mycobacterial LpqY-SugABC transporter. Journal of Biological Chemistry. doi.org/10.1016/j.jbc.2021.100307.