Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

SARS-CoV-2 può alterare la differenziazione di macrofago--osteoclasto (BMM) del midollo osseo, ritrovamenti di studio

La pandemia di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19), causata dal coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo, è soprattutto una malattia respiratoria.

Tuttavia, mentre la pandemia si evolve, gli scienziati hanno osservato un intervallo dei modi diversi che il virus può pregiudicare l'organismo. Accanto ai polmoni, SARS-CoV-2 è stato veduto per pregiudicare altri organi, compreso il cuore, il cervello ed il tratto gastrointestinale.

Ora, un gruppo dei ricercatori in Cina e l'Australia ha indicato che l'infezione SARS-CoV-2 può pregiudicare la differenziazione di macrofago--osteoclasto (BMM) del midollo osseo, che può urtare il sistema scheletrico.

Studio: Neuropilin-1 media l
Studio: Neuropilin-1 media l'infezione SARS-CoV-2 in macrofagi Midollo-derivati osso. Credito di immagine: sciencepics/Shutterstock

Nello studio corrente, che è comparso sul bioRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare, il gruppo ha trovato che SARS-CoV-2 autentico potrebbe infettare efficientemente sia l'essere umano che il mouse BMMs ed alterare l'espressione di chemiotassi del macrofago e dei geni in relazione con l'osteoclasto.

Effetti COVID-19

La pandemia COVID-19 continua a spargersi universalmente. Fin qui, oltre 138,63 milione casi sono stati riferiti e più di 2,97 milione di persone sono morto.

In questa infezione, i pazienti sviluppano le varie manifestazioni cliniche, compresi la malattia polmonare acuta severa, disfunzione del fegato, ferita del rene, danno del cuore, sintomi pancreatici e gastrointestinali e perdita di odore o di gusto.

Tuttavia, gli scienziati ancora non hanno determinato l'effetto di COVID-19 sul sistema scheletrico. La prova passata ha mostrato l'incidenza dei disordini e dell'osteoporosi metabolici del calcio di COVID-19-associated.

I clinici egualmente hanno osservato che i pazienti severamente malati COVID-19 possono fare diminuire i livelli del calcio e del fosforo di sangue, rispetto a quelli avvertenti i sintomi moderati. Ciò suggerisce che SARS-CoV-2 potrebbe anche infettare il sistema scheletrico.

Gli osteoclasti sono tipi importanti delle cellule trovati in ossa. La disfunzione in queste celle può causare il metabolismo di disturbo dell'osso, compreso osteoporosi, che è caratterizzata dai livelli in diminuzione del calcio e del fosforo dell'osso.

Gli osteoclasti generano dalla fusione del midollo osseo dai precursori del macrofago (BMM) in presenza del fattore distimolazione del macrofago (M-CSF) e dell'attivatore del ricevitore del legante nucleare delle kappe-b di fattore (RANKL) 16.

Nel frattempo, i macrofagi percepiscono e rispondono all'infezione virale e mantengono l'omeostasi del tessuto. Quando la risposta del macrofago è alterata, può piombo alla progressione rapida di COVID-19.

In pazienti SARS-CoV-2, COVID-19 macrofagi paziente-derivati contengono le nucleoproteine SARS-CoV-2.

Lo studio

Nello studio, il gruppo ha studiato le interazioni fra SARS-CoV-2 e BMMS. Egualmente hanno trovato che SARS-CoV-2 potrebbe infettare efficientemente BMMs con il modo di NRP1-dependent.

Più ulteriormente, il gruppo ha caratterizzato l'infezione SARS-CoV-2 in BMMs ed ha indicato che NRP1 ha svolto un ruolo significativo durante l'infezione. Ciò ha potuto aprire la strada capire meglio il nesso causale fra COVID-19 ed il metabolismo dell'osso.

Il gruppo ha analizzato l'espressione della proteina del nucleocapsid nel controllo ed ha infettato BMMs per determinare l'infettività di SARS-CoV-2. Egualmente hanno condotto l'analisi transcriptomic ASTUTA, trovante che i geni autentici SARS-CoV-2 contrassegnato sono stati espressi in mouse infettato BMMs, con i geni del nucleocapsid che hanno il più alta espressione.

Interessante, i ricercatori egualmente hanno trovato che l'entrata di SARS-CoV-2 su BMMs ha contato sull'espressione di NRP1, piuttosto che il ricevitore ampiamente conosciuto dell'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2).

Distinto dai macrofagi del cervello che hanno esibito NRP1 l'espressione invecchiamento-dipendente, BMMs da neonatale ed i mouse invecchiati hanno avuti espressione costante NRP1, rendenti loro le cellule bersaglio suscettibili per l'infezione SARS-CoV-2. Lo studio suggerisce che NRP1 possa mediare l'infezione SARS-CoV-2 in BMMs.

Il gruppo raccomanda ulteriori studi e l'analisi più completa per contribuire a chiarire l'impatto sul sistema scheletrico, che di SARS-CoV-2 può anche contribuire a scoprire i nuovi trattamenti per COVID-19, particolarmente quelli avvertente i sintomi a lungo termine.

La pandemia COVID-19 rimane una minaccia globale di salubrità. La determinazione degli impatti potenziali sul corpo umano può contribuire a ridurre il numero delle morti legate all'infezione.

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Source:
Journal reference:
Angela Betsaida B. Laguipo

Written by

Angela Betsaida B. Laguipo

Angela is a nurse by profession and a writer by heart. She graduated with honors (Cum Laude) for her Bachelor of Nursing degree at the University of Baguio, Philippines. She is currently completing her Master's Degree where she specialized in Maternal and Child Nursing and worked as a clinical instructor and educator in the School of Nursing at the University of Baguio.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Laguipo, Angela. (2021, April 16). SARS-CoV-2 può alterare la differenziazione di macrofago--osteoclasto (BMM) del midollo osseo, ritrovamenti di studio. News-Medical. Retrieved on June 19, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210416/SARS-CoV-2-can-alter-bone-marrow-macrophage-(BMM)-to-osteoclast-differentiation-study-finds.aspx.

  • MLA

    Laguipo, Angela. "SARS-CoV-2 può alterare la differenziazione di macrofago--osteoclasto (BMM) del midollo osseo, ritrovamenti di studio". News-Medical. 19 June 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210416/SARS-CoV-2-can-alter-bone-marrow-macrophage-(BMM)-to-osteoclast-differentiation-study-finds.aspx>.

  • Chicago

    Laguipo, Angela. "SARS-CoV-2 può alterare la differenziazione di macrofago--osteoclasto (BMM) del midollo osseo, ritrovamenti di studio". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210416/SARS-CoV-2-can-alter-bone-marrow-macrophage-(BMM)-to-osteoclast-differentiation-study-finds.aspx. (accessed June 19, 2021).

  • Harvard

    Laguipo, Angela. 2021. SARS-CoV-2 può alterare la differenziazione di macrofago--osteoclasto (BMM) del midollo osseo, ritrovamenti di studio. News-Medical, viewed 19 June 2021, https://www.news-medical.net/news/20210416/SARS-CoV-2-can-alter-bone-marrow-macrophage-(BMM)-to-osteoclast-differentiation-study-finds.aspx.