Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio identifica il più alto rischio della mortalità per le donne con dolore alla schiena

La nuova ricerca dal centro medico di Boston identifica il rischio elevato della mortalità per le donne con dolore alla schiena una volta confrontata alle donne senza dolore alla schiena. Il dolore alla schiena non è stato associato con la mortalità fra gli uomini che indicano che le conseguenze a lungo termine di dolore alla schiena possono differire dal sesso.

I risultati globali suggeriscono che quel dolore alla schiena delicato (dolore che non tiene una persona dall'esercitazione o dal fare delle attività quotidiane) sia improbabile da urtare la lunghezza della sua vita, ma il rischio di mortalità sia stato aumentato fra gli adulti con dolore alla schiena più severo. Pubblicato nel giornale di medicina interna generale, questo nuovo studio solleva il problema di se la migliore gestione di dolore e dell'inabilità in relazione con retro, può prolungare col passare del tempo la vita.

Il dolore alla schiena è la causa principale dell'inabilità universalmente e l'inabilità e l'inattività sono associate generalmente con la maggior mortalità. Più di 80 per cento degli Americani avvertono il dolore alla schiena ad un certo punto nelle loro vite e le donne più anziane sono più probabili sperimentare attività-limitare il dolore alla schiena.

Le vie potenziali fra dolore alla schiena e la mortalità sono state identificate con lo studio compreso le limitazioni nelle attività della vita quotidiana ed hanno diminuito l'attività fisica che può piombo ad obesità e lo sviluppo o il peggioramento dei termini cronici quale la malattia cardiovascolare. Il dolore alla schiena egualmente è stato associato con bilanciamento difficile e le cadute, che possono provocare fratture di fragilità. Tali fratture a loro volta sono associate con la mortalità aumentata.

I trattamenti di Nonpharmacologic raccomandati per il trattamento del dolore alla schiena comprendono l'agopuntura, la cura di chiroterapia, il massaggio e la terapia fisica. È provato che questi trattamenti sono efficaci per la gestione del dolore alla schiena e sono considerati sicuri. Alcuni trattamenti sono conosciuti per avere effetti secondari potenzialmente seri, quali gli opioidi per la gestione di dolore. Gli Americani innumerevoli sono morto come conseguenza dell'epidemia dell'opioide ed il dolore lombo-sacrale è fra le ragioni per le quali più comuni gli opioidi sono prescritti. I centri per controllo e la prevenzione di malattie hanno rilasciato un rapporto questa settimana che evidenzia l'impatto continuato dell'epidemia con la morte di 87.000 Americani della dose eccessiva durante l'anno scorso (che cessa nel settembre 2020), il più alto numero delle morti della dose eccessiva mai hanno registrato.

Spero che questo studio piombo ad una migliore comprensione degli impatti a lungo termine di dolore alla schiena dilimitazione su salubrità globale e sulla ricerca per migliorare il trattamento di dolore alla schiena nel corso delle vite dei pazienti. La gestione adeguata di dolore alla schiena è importante, particolarmente poichè l'epidemia dell'opioide è stata esacerbata e la pandemia COVID-19 ha urtato l'assistenza medica di ricerca della gente, i sforzo-livelli e gli ambienti in cui molti Americani stanno lavorando ora.„

Eric Roseen, CC, MSc, Direttore del programma per le disparità integranti di salubrità e della medicina al centro medico di Boston e assistente universitario della medicina di famiglia alla scuola di medicina di Boston University

Ciò è la prima revisione bibliografica sistematica sull'associazione di dolore alla schiena e della mortalità ed è stata seguita da una meta-analisi della mortalità di tutto causa in 11 studio con 81.337 di mezza età e gli adulti più anziani. L'età non è sembrato avere un effetto sull'associazione fra dolore alla schiena e la mortalità in questo esame, un risultato inatteso che considera la ricerca passata che mostra l'impatto di dolore alla schiena sull'inabilità aumenta con l'età. L'elevato rischio della mortalità connesso con dolore alla schiena è stato osservato negli studi che soltanto donne incluse ed in quelli che hanno identificato gli adulti con dolore alla schiena più severo.

Gli studi futuri dovrebbero mettere a fuoco sulla relazione complessa fra dolore alla schiena, il trattamento di dolore alla schiena, la salute mentale, l'inabilità e la mortalità.

Source:
Journal reference:

Roseen, E.J., et al. (2021) Association of Back Pain with Mortality: a Systematic Review and Meta-analysis of Cohort Studies. Journal of General Internal Medicine. doi.org/10.1007/s11606-021-06732-6.