Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La risposta dell'anticorpo indotta dalla vaccinazione del mRNA differisce dall'infezione naturale SARS-CoV-2

I ricercatori hanno provato gli anticorpi suscitati dalla vaccinazione del mRNA e li hanno confrontati a quelli dall'infezione naturale SARS-CoV-2. Hanno trovato che il vaccino non ha avuto anticorpi alla proteina del nucleocapsid del virus ma ha avuto anticorpi potenti di RBD.

Parecchi vaccini sono stati approvati per il combattimento della pandemia COVID-19. Il coronavirus di sindrome respiratorio acuto severo 2 vaccini basati del RNA messaggero (SARS-CoV-2) (mRNA), per esempio, quelli sviluppati da Moderna e da Pfizer, ha indicato l'efficacia eccezionale. La prova suggerisce la forte protezione in due settimane della vaccinazione.

I ricercatori dall'università di California, Irvine, hanno studiato la risposta immunitaria prodotta dai vaccini del mRNA per capire meglio come confrontano agli anticorpi generati dal coronavirus naturale 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo. I loro risultati sono pubblicati sul " server " della pubblicazione preliminare del bioRxiv*.

Gli autori hanno utilizzato i dati dagli studi in corso di seroprevalence in contea di Orange, la California. La prima indagine è stata eseguita nel luglio 2020 e quella seconda è stata fatta nel dicembre 2020. I campioni raccolti dalle indagini dal centro medico di Irvine dell'università di California a maggio e dicembre 2020 egualmente sono stati analizzati.

I campioni dalle persone vaccinate sono stati raccolti in gennaio, febbraio e marzo 2021. Hanno usato il microarray dell'antigene di coronavirus per misurare gli anticorpi in rapporto a 37 coronaviruses ed antigeni di influenza.

Anticorpi differenti nella vaccinazione e nell'infezione naturale

Il seroprevalence nei codici postali di Santa Ana era nel luglio 2020 nel dicembre 2020 18% e 26%. All'ospedale, il seroprevalence era nel dicembre 2020 13%. Dopo che la vaccinazione iniziata all'ospedale, là era seroprevalence 98,7% da ora alla fine di marzo 2021, suggerire il vaccino del mRNA può suscitare una forte risposta dell'anticorpo.

C'era una differenza fra gli anticorpi suscitati tramite l'infezione naturale confrontata a quella dal vaccino. Poiché il vaccino non ha la proteina del nucleocapsid, non ci sono anticorpi contro questo dagli negli anticorpi indotti da vaccino. Tuttavia, gli anticorpi contro nucleocapsid sono stati veduti nell'infezione naturale, suggerente che questo potrebbe essere un biomarcatore per l'infezione naturale.

Ulteriore prova ha rivelato che i vaccini suscitano più anticorpi contro il dominio dell'ricevitore-associazione della proteina della punta (RBD) confrontato agli anticorpi veduti nell'infezione naturale. Tutte le persone hanno avute anticorpi ad influenza stagionale ed il freddo ed i livelli erano lo stesso per tutti indipendentemente da se hanno avuti COVID-19.

L'infezione naturale produce gli anticorpi al nucleocapsid ed a tutti i frammenti della proteina della punta. I livelli elevati dell'anticorpo erano contro il nucleocapsid, la proteina integrale della punta e l'sottounità S2. I livelli dell'anticorpo contro RBD erano deboli ed hanno potuto essere un meccanismo affinchè le nuove varianti del virus si evolvano

Le persone vaccinate hanno mostrato i livelli elevati dell'anticorpo contro la proteina integrale della punta, l'sottounità S2 ed i livelli elevati molto all'sottounità RBD e S1. Queste persone egualmente hanno avute anticorpi inter-reattivi fra la proteina della punta e il RBD, assenti nell'infezione naturale.

Il probabile vaccino del mRNA adotta una conformazione della proteina che presenta gli epitopi inter-reattivi. Ciò potrebbe essere utile contro le varianti emergenti del virus e che suggerisce che gli anticorpi prodotti potrebbero ancora essere efficaci contro di loro.

i vaccini del mRNA suscitano una forte risposta dell'anticorpo

L'infezione naturale produce un livello costante di anticorpi contro la proteina della punta e del nucleocapsid. Le persone vaccinate cadono in due gruppi, in quelli con gli anticorpi contro la proteina del nucleocapsid ed in quelli senza. Quelli con gli anticorpi del nucleocapsid possono essere infettati naturalmente prima.

Esemplari longitudinali catturati ad intervalli settimanali da 9 persone pre- e dalla vaccinazione post-mRNA. La persona differisce sostanzialmente nella loro risposta alla perfezione. Cinque persone hanno avute reattività bassa del NP del riferimento che non ha cambiato la post-vaccinazione. Quattro persone avevano elevato la reattività del NP al riferimento che egualmente non ha cambiato significativamente la post-vaccinazione; l
Esemplari longitudinali catturati ad intervalli settimanali da 9 persone pre- e dalla vaccinazione post-mRNA. La persona differisce sostanzialmente nella loro risposta alla perfezione. Cinque persone hanno avute reattività bassa del NP del riferimento che non ha cambiato la post-vaccinazione. Quattro persone avevano elevato la reattività del NP al riferimento che egualmente non ha cambiato significativamente la post-vaccinazione; l'oggetto #3 era un caso confermato recuperato di COVID. In questo piccolo gruppo, il più alto riferimento NP predice un'più alta risposta dopo la perfezione. Questi risultati supportano una direttiva per convincere la spinta per raggiungere la protezione più costante all'interno di una popolazione delle persone.

Alcune persone hanno mostrato i buoni livelli dell'anticorpo dopo la prima dose, ma il maggior parte richiesto una dose di richiamo per i livelli robusti dell'anticorpo, che sono stati veduti i circa 35 giorni dopo la prima dose. I dati egualmente suggeriscono che la gente di cui sono stati infettati naturalmente prima abbia una risposta più robusta dell'anticorpo al vaccino.

I risultati di studio sono simili ai livelli dell'anticorpo veduti nei test clinici dei vaccini del mRNA, mostranti la produzione rapida degli anticorpi. Gli alti livelli degli anticorpi contro il RBD veduto in persone vaccinate suggeriscono la buona protezione. Il RBD è la parte della proteina della punta che lega al ricevitore dell'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2) sulle cellule ospiti.

Gli anticorpi dall'infezione naturale non hanno alti livelli contro il RBD. Ciò potrebbe essere perché l'epitopo di RBD può essere nascosto per impedire il riconoscimento immune ospite. La risposta più di meno robusta e variabile dell'anticorpo all'infezione naturale suggerisce che l'immunità acquistata tramite l'infezione naturale non possa essere forte quanto quella dalla vaccinazione. “Non dovremmo supporre che le persone precedentemente infettate sono immuni o che non possono trasmettere il virus,„ scriviamo gli autori.

Quindi, la vaccinazione induce una risposta più robusta dell'anticorpo e perfino la gente che precedentemente è stata infettata può trarre giovamento dal vaccino.

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Lakshmi Supriya

Written by

Lakshmi Supriya

Lakshmi Supriya got her BSc in Industrial Chemistry from IIT Kharagpur (India) and a Ph.D. in Polymer Science and Engineering from Virginia Tech (USA).

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Supriya, Lakshmi. (2021, April 21). La risposta dell'anticorpo indotta dalla vaccinazione del mRNA differisce dall'infezione naturale SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on June 13, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210421/Antibody-response-induced-by-mRNA-vaccination-differs-from-natural-SARS-CoV-2-infection.aspx.

  • MLA

    Supriya, Lakshmi. "La risposta dell'anticorpo indotta dalla vaccinazione del mRNA differisce dall'infezione naturale SARS-CoV-2". News-Medical. 13 June 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210421/Antibody-response-induced-by-mRNA-vaccination-differs-from-natural-SARS-CoV-2-infection.aspx>.

  • Chicago

    Supriya, Lakshmi. "La risposta dell'anticorpo indotta dalla vaccinazione del mRNA differisce dall'infezione naturale SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210421/Antibody-response-induced-by-mRNA-vaccination-differs-from-natural-SARS-CoV-2-infection.aspx. (accessed June 13, 2021).

  • Harvard

    Supriya, Lakshmi. 2021. La risposta dell'anticorpo indotta dalla vaccinazione del mRNA differisce dall'infezione naturale SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 13 June 2021, https://www.news-medical.net/news/20210421/Antibody-response-induced-by-mRNA-vaccination-differs-from-natural-SARS-CoV-2-infection.aspx.