Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio fornisce la prova preliminare per un sottotipo neurocognitive di PTSD

Un ostacolo importante nella comprensione e nel trattamento del disordine post - traumatico di sforzo (PTSD) è la sua eterogeneità clinica e neurobiologica. Per migliorare l'ossequio la circostanza ed indirizzare questa barriera, il campo è stato sempre più interessata nell'identificazione dei sottotipi di PTSD basato su disfunzione nelle reti neurali accanto ai danni conoscitivi che possono essere alla base dello sviluppo e del mantenimento dei sintomi.

I ricercatori dei BU e di VA ora hanno trovato un indicatore di PTSD nelle regioni del cervello connesse con il regolamento emozionale. “Questo indicatore era più forte in quelli con la funzione esecutiva clinicamente alterata o la capacità di impegnarsi nel complesso scopo-ha diretto il comportamento,„ l'autore Audreyana corrispondente spiegato Jagger-Rickels, il PhD, uno scienziato post-dottorato nell'attenzione di Boston e laboratorio dell'apprendimento (BALLAB) al sistema sanitario di VA Boston.

Lo studio ha incluso 271 partecipante dei veterani nel centro di ricerca di traduzione per TBI e disordini di sforzo (TRATTI) al VA Boston, che era stato assegnato ai conflitti post-9/11 ed ha completato una scansione di risonanza magnetica funzionale che misura la comunicazione fra le regioni del cervello. I veterani egualmente hanno completato le prove che hanno misurato PTSD ed il funzionamento (neuropsicologico) conoscitivo, compreso il funzionamento esecutivo.

I ricercatori hanno trovato che i veterani con la maggior severità di PTSD hanno avuti una rottura aumentata fra la loro rete conoscitiva di controllo (rete parietale frontale di controllo) e la loro rete emozionale di trattamento (rete limbica). Sopra indagine successiva, hanno trovato che quelli con la funzione esecutiva clinicamente alterata hanno avuti la più grande rottura a questo indicatore del cervello di PTSD.

Questo studio fornisce la prova preliminare per un sottotipo “neurocognitive„ di PTSD, specificamente quello una combinazione di conoscitivo e le impronte del cervello possono identificare un sottoinsieme della gente con PTSD che potrebbe essere unico.„

Michael Esterman, PhD, autore senior, ricercatore principale, centro nazionale per PTSD al sistema sanitario di VA Boston e professore associato di psichiatria alla scuola di medicina di Boston University

Secondo i ricercatori questi risultati suggeriscono che se qualcuno presenta con PTSD e la funzione esecutiva alterata, quello che possono anche avere un indicatore unico del cervello relativo al regolamento emozionale. “Queste persone possono reagire il più bene alle strategie specifiche del trattamento ma possono anche incontrare difficoltà impegnarsi nei trattamenti che richiedono gli alti livelli del regolamento emozionale e di funzionamento esecutivo,„ Jagger-Rickels aggiunto.

La speranza che dei ricercatori questo studio contribuirà ad identificare coloro che trarrà giovamento dai trattamenti specifici per PTSD e può piombo ai nuovi trattamenti innovatori che mirano al funzionamento del cervello e conoscitivo. “Infine, diagnosticare e curare le persone basate sul loro proprio profilo clinico e biologico unico, piuttosto che semplicemente basato una vasta diagnosi, sarebbero lo scopo,„ ha detto Esterman.

Questi risultati compaiono online nella medicina psicologica del giornale.

Source:
Journal reference:

Jagger-Rickels, A., et al. (2021) Impaired executive function exacerbates neural markers of posttraumatic stress disorder. Psychological Medicine. doi.org/10.1017/S0033291721000842.