Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio ha potuto piombo ai nuovi modi di ottimizzazione dei batteri nocivi

La ricerca ha identificato i fattori critici che permettono ai batteri pericolosi di spargere la malattia sopravvivendo sulle superfici in ospedali ed in cucine.

Lo studio sui meccanismi che permettono a Pseudomonas aeruginosa umano opportunistico dell'agente patogeno di sopravvivere a sulle superfici, potrebbe piombo ai nuovi modi di ottimizzazione dei batteri nocivi.

Per sopravvivere a fuori del loro host, i batteri patogeni devono resistere ai vari stress ambientali. Un meccanismo è la molecola dello zucchero, il trehalose, che è associato con un intervallo degli sforzi esterni, specialmente scossa osmotica - cambiamenti improvvisi alle celle circostanti di concentrazione nel sale.

I ricercatori al John Innes concentrano analizzato come il trehalose è metabolizzato dal aeruginosa del P. per definire il suo ruolo nella protezione contro gli sforzi esterni.

Combinando la biochimica analitica e la genetica inversa - facendo uso dei batteri mutati che mancano delle funzioni chiave - indicano che il metabolismo del trehalose in aeruginosa del P. è connesso alla biosintesi del glicogeno della molecola di stoccaggio del carbonio.

Gli esperimenti hanno indicato che la rottura delle vie del glicogeno o del trehalose ha diminuito significativamente la capacità del aeruginosa del P. di sopravvivere a sulle superfici artificiali quali i contatori dell'ospedale o della cucina.

Lo studio ha trovato quello mentre sia il trehalose che il glicogeno sono importanti per tolleranza allo stress in aeruginosa che del P. ricambiano gli sforzi distinti: il trehalose aiuta i batteri a sopravvivere a negli stati di sale elevato; il glicogeno contribuisce alla sopravvivenza negli ambienti (essiccati) asciutti.

I risultati sollevano la possibilità di ottimizzazione delle vie del glicogeno e del trehalose per limitare la sopravvivenza dell'agente patogeno sulle superfici artificiali.

Abbiamo indicato come Pseudomonas aeruginosa umano pericoloso dell'agente patogeno risponde alle sfide ambientali, come lo sforzo del sale o asciugarsi. L'interruzione della produzione di determinati zuccheri di tolleranza allo stress in questo errore diminuisce significativamente la sua capacità di sopravvivere a sui worksurfaces dell'ospedale e della cucina.„

Dott. Jacob Malone, l'autore corrispondente dello studio

Un'individuazione inattesa era come i batteri gestisce le vie differenti per gli sforzi differenti, ha detto il Dott. Malone: “La saggezza popolare dice che il trehalose era responsabile di entrambi i fenotipi, ma noi ha indicato che il trehalose protegge soltanto dallo osmo-sforzo ed il glicogeno è necessario proteggere da dissecazione. Egualmente siamo stati sorpresi vedere così profondo calo nella sopravvivenza di superficie quando abbiamo interrotto le vie in errori.„

Il punto seguente per la ricerca è di capire come le vie metaboliche del glicogeno e del trehalose sono regolamentate in aeruginosa del P. ed in specie strettamente connesse. Il gruppo egualmente vuole capire come la capitalizzazione del glicogeno permette che i batteri sopravvivano a negli ambienti asciutti e forniscano più spiegazione di come e quando le parti differenti delle vie sono girate in funzione e a riposo.

Il aeruginosa del P. è un agente patogeno significativo in animali come pure in esseri umani. In esseri umani soprattutto pregiudica le persone immunocompromised, in cui è una causa importante di polmonite e delle infezioni ospedale-acquistate. Le infezioni croniche di aeruginosa del P. si presentano in 80% dei pazienti adulti di fibrosi cistica, in cui è la causa primaria della morbosità e della mortalità.

Source:
Journal reference:

Woodcock, S.D., et al. (2021) Trehalose and α-glucan mediate distinct abiotic stress responses in Pseudomonas aeruginosa. PLOS Genetics. doi.org/10.1371/journal.pgen.1009524.