Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio trova il più alto tasso di mortalità fra le donne incinte influenzate da COVID-19

In uno studio mondiale di 2.100 donne incinte, coloro che ha contratto COVID-19 durante la gravidanza erano 20 volte più probabili da morire che coloro che non ha contratto il virus.

La medicina di UW e l'università di medici di Oxford piombo questo studio primo de suo gentile, pubblicato oggi nella pediatria di JAMA. La ricerca ha fatto partecipare più di 100 ricercatori e donne incinte da 43 maternità in 18 bassi, nazioni medie e con reddito elevato; 220 delle donne hanno ricevuto la cura negli Stati Uniti, 40 alla medicina di UW. La ricerca è stata condotta fra aprile e agosto di 2020.

Lo studio è unico perché ogni donna influenzata da COVID-19 è stata paragonata a due donne incinte non infette che hanno dato alla luce durante la stessa portata nello stesso ospedale.

Oltre ad un rischio aumentato di morte, le donne ed i loro neonati erano egualmente più probabili avvertire la nascita, il preeclampsia e l'ammissione prematuri al ICU e/o all'intubazione. Delle madri che hanno verificato il positivo a malattia, 11,5% dei loro bambini egualmente hanno verificato il positivo, lo studio trovato.

Sebbene altri studi abbiano esaminato gli effetti di COVID-19 sulle donne incinte, questo è fra il primo studio per avere un gruppo di controllo parallelo con cui confrontare i risultati, ha detto il Dott. Michael Gravett, uno degli autori principali dello studio.

Il takeaway di no. 1 dalla ricerca è che le donne incinte sono non di più probabili ottenere COVID-19, ma se lo ottengono, sono più probabili diventare molto malati e più probabili da richiedere la cura di ICU, ventilazione, o avverta la nascita ed il preeclampsia prematuri.„

Dott. Michael Gravett

Gravett è un professore dell'ostetricia e della ginecologia alla scuola di medicina dell'università di Washington. il Dott. Lavone Simmons del Co-ricercatore è un assistente universitario sostituto di UW di OB-GYN.

Un avvertimento, Gravett ha notato, era che le donne di cui COVID-19 era asintomatico o delicato non sono state trovate per essere al rischio aumentato per cura di ICU, la nascita prematura o il preeclampsia. Circa 40% delle donne in questo studio erano asintomatici. Donne incinte che erano obese o hanno avute ipertensione o il diabete era al più grande rischio per la malattia severa, i risultati indicati.

I bambini delle donne infettate con COVID-19 erano più probabili essere prematuro sopportato; ma le loro infezioni erano solitamente delicate, lo studio trovato. L'allattamento al seno è sembrato non essere collegato con la trasmissione della malattia. La consegna dal taglio cesareo, tuttavia, ha potuto essere associata con un rischio aumentato di avere un neonato infettato, lo studio trovato.

Gravett ha suggerito che questo ed i risultati paralleli della ricerca costringessero le decisioni degli stati di Stati Uniti per aprire l'eleggibilità vaccino alle donne incinte - chi inizialmente sono stati considerati una popolazione ad a basso rischio per COVID-19 severo.

“Altamente raccomanderei che tutte le donne incinte ricevessero i vaccini COVID-19,„ basato su questa ricerca, ha detto.

Lo studio dimostra l'importanza di raccolta su grande scala, dati multinazionali rapidamente durante la crisi di salubrità, Gravett ha detto. I ricercatori potevano completare i risultati di rapporto e di ricerca in soltanto nove mesi, facendo uso dell'infrastruttura già sul posto dal progetto di INTERGROWTH-21st, che è emerso nel 2012 per studiare la crescita fetale ed i risultati neonatali.

Source:
Journal reference:

Villar, J., et al. (2021) Maternal and Neonatal Morbidity and Mortality Among Pregnant Women With and Without COVID-19 Infection The INTERCOVID Multinational Cohort Study. JAMA Pediatrics. doi.org/10.1001/jamapediatrics.2021.1050.