Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati ricevono la concessione prestigiosa per esplorare gli effetti di conoscenza priore sull'apprendimento e sulla memoria

L'istituto canadese della ricerca di salubrità (CIHR) ha assegnato ad un gruppo degli scienziati all'istituto di ricerca del Rotman di Baycrest (RRI) una concessione prestigiosa per determinare perché avere conoscenza priore su un argomento pregiudica come impariamo le nuove, informazioni relative mentre invecchiamo.

Questa ricerca aprirà la strada per l'ottimizzazione dell'uso di conoscenza priore conservare e migliorare la memoria mentre otteniamo adulti più anziani più anziani e infine d'aiuti viva vita pienamente.

“La conoscenza priore è stata indicata in animali per trasformare la corteccia - cioè, i livelli esterni del cervello - da essere “un principiante lento„ “ad un integratore veloce„ di conoscenza nuova relativo a vecchia conoscenza. Con la nostra ricerca, miriamo a determinare se un simile trattamento ha luogo nel cervello umano e se questo può aiutare il declino relativo all'età di derivazione di memoria.„

Il Dott. Gilboa, studia il ricercatore principale e lo scienziato senior, istituto di ricerca del Rotman di Baycrest

Gilboa è egualmente un professore associato della psicologia all'università di Toronto.

Nel loro programma di ricerca, il Dott. Gilboa ed il suo gruppo, piombo dal Dott. Erik Wing del collega post-dottorato di RRI, recluteranno i più giovani ed esperti come pure non esperti più anziani nell'uccello per imparare i nuovi uccelli mentre i ricercatori usano l'imaging a risonanza magnetica funzionale (fMRI) per osservare la loro attività di cervello.

Egualmente useranno le correnti elettriche per contribuire ad attivare la conoscenza priore nella corteccia. I risultati mostreranno come la conoscenza priore degli uccelli può accelerare l'apprendimento degli uccelli nuovi nella corteccia e stampare in offset il declino relativo all'età di memoria.

Altri scienziati di RRI che contribuiscono la loro competenza a questo studio sono DRS. Jean Chen, Jed Meltzer e Jennifer Ryan.

La maggior parte dei studi di come il cervello rende a nuovo uso di memorie gli stimoli non realistici che informazioni separate dal suo più vasto contesto - per esempio, i partecipanti possono essere chiesti di memorizzare una lista delle parole casuali che sono l'un l'altro indipendenti. Reclutando gli esperti ed i non esperti nell'uccello, questo programma di ricerca sarà uno del primo per esaminare la formazione di memoria in uno stato realistico: vale a dire, bird-watching.

“Il vantaggio di studio della competenza dell'uccello è che c'è una chiara struttura di conoscenza dell'uccello. Per esempio, gli esperti capiscono coerente i concetti “del passero di campo„ e “del passero di canzone, “come pure della relazione fra questi concetti. Questa struttura può essere esaminata dettagliatamente facendo uso alle delle misure comportamentistiche e basate a cervello e possiamo poi vedere come l'organizzazione di questa conoscenza aiuta gli esperti ad imparare le nuove informazioni,„ diciamo il Dott. Wing. “I simili trattamenti hanno luogo nel nuovo apprendimento attraverso un intervallo dei domini, da musica al linguaggio all'art.„

Mentre sappiamo che imparare qualche cosa di nuovo è più facile se già abbiamo riferito la conoscenza priore, DRS. Gilboa, l'ala ed il loro gruppo saranno alcuno del primo per identificare i meccanismi del cervello responsabili di questo effetto e per fornire un conto sistematico dell'impatto di conoscenza priore sulla memoria nel cervello di invecchiamento.

“A differenza delle funzioni di memoria che tendono a diminuire con l'età, la conoscenza priore continua a accumularsi mentre otteniamo più vecchi, rendendogli un'area della resistenza in adulti più anziani. A lungo termine, la nostra ricerca determinerà come sfruttare ottimamente questa resistenza per attenuare il declino relativo all'età di memoria, migliorante qualità di vita per gli adulti più anziani dappertutto,„ dice il Dott. Gilboa.