Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo stimolo del nervo vago accoppiato con ripristino ha potuto migliorare la funzione del braccio e della mano dopo il colpo

I risultati di uno studio co-creato dall'istituto di MGH del ricercatore Teresa Kimberley, PhD, pinta di professioni sanitarie, hanno il potenziale di essere uno degli avanzamenti più impressionanti nelle decadi da contribuire a migliorare le vite dei pazienti che hanno avuti un colpo con la debolezza risultante del braccio.

In un 22 aprile pubblicato articolo in The Lancet, “stimolo del nervo vago accoppiato con ripristino per la funzione di motore superiore dell'arto dopo il colpo ischemico (VNS-REHAB): Ripartita le probabilità su, accecato, chiave, prova dell'unità,„ lo studio riferisce che i pazienti che hanno compreso lo stimolo del nervo vago durante la terapia fisica o occupazionale hanno mostrato 2 - 3 volte il miglioramento nella funzione della mano e del braccio confrontata a coloro che ha ricevuto il ripristino intenso con stimolo finto.

“Come ottimizzare il ripristino dopo che un colpo è stato studiato per le decadi, ma là poco è stata indicata per migliorare drammaticamente le vite quotidiane della gente,„ ha detto il Dott. Kimberley, che è un autore senior sia sul pilota che lo stimolo chiave del nervo vago studia, dirige il laboratorio di ripristino del cervello dell'istituto di MGH ed è un professore di terapia fisica alla scuola post-laurea di scienze di salubrità di Boston.

“Facendo uso di stimolo del nervo vago accoppiato con le ripetizioni di movimento terapeutico sembra contribuire “a riavvolgere„ il cervello per rinforzare le vie del cervello state necessarie per eseguire le mansioni che di ogni giorno la gente vuole potere fare. Ciò può essere un nuovo strumento importante per migliorare le vite della gente.„

I 108 partecipanti pazienti allo studio sono stati impiantati con un sistema di VNS chiamato Vivistim, prodotto da MicroTransponder, Inc., una società di sviluppo basata a Austin e privatamente tenuta dell'apparecchio medico, che ha costituito un fondo per lo studio.

Durante le sei settimane della terapia della in-clinica seguite da tre mesi della terapia da casa, i partecipanti hanno ricevuto uno stimolo del nervo vago via un piccolo impulso elettrico da un polsino hanno avvolto il nervo, alimentato da un'unità impiantata sotto l'interfaccia vicino alla clavicola. Questo impulso, consegnato durante il loro ripristino esercita, essenzialmente aiuta il cervello a relearn come eseguire le mansioni come trasporto del sacco di drogheria, facendo uso di una forcella, o del fondere una riga di pesca.

I partecipanti alla prova hanno variato a partire da nove mesi a 10 anni di post-colpo. Con 50%-60% dei 658.000 superstiti annuali del colpo negli Stati Uniti che sono andati con i deficit del motore dell'arto superiore che persistono per i mesi o gli anni, i risultati suggeriscono che possano potere migliorare la funzione ed eseguire ancora una volta alcune mansioni di ogni giorno.

Lo studio riferito là era eventi avversi non inattesi o seri connessi con il sistema di Vivistim.

Kimberley, che ha una nomina come personale di ricerca al dipartimento del policlinico di Massachusetts della neurologia e come facoltà di memoria nel centro dell'ospedale per Neurotechnology e Neurorecovery, riconosce il grande sforzo del gruppo connesso con l'esecuzione della questa prova, che non sarebbe stata possibile senza il coordinamento pluridisciplinare fornito da CNTR e lo sforzo di collaborazione fra l'istituto di MGH, la neurologia di MGH e la neurochirurgia di MGH.

“Stiamo cominciando soltanto a capire come al meglio stimoli il cervello per riacquistare la funzione,„ ha detto Kimberley, che ha ricercato i vari tipi di stimoli del cervello per oltre 15 anni.

Il ripristino è stato sempre il tasto a massimizzare il ripristino dopo un colpo. Lo stimolo del cervello, compreso i metodi quale stimolo del nervo vago, può rendere l'attività di ripristino ancor più impactful e piombo ai maggiori guadagni che precedentemente abbiamo pensato possibile per la gente con i disordini neurologici.„

Il Dott. Kimberley, studia l'autore e professore senior, terapia fisica, scuola post-laurea di scienze di salubrità di Boston

Source:
Journal reference:

Dawson, J., et al. (2021) Vagus nerve stimulation paired with rehabilitation for upper limb motor function after ischaemic stroke (VNS-REHAB): a randomised, blinded, pivotal, device trial. The Lancet. doi.org/10.1016/S0140-6736(21)00475-X.