Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ASP esaminano rivela l'impatto di COVID-19 e la domanda paziente di chirurgia plastica

La società americana dei chirurghi plastici (ASP) - la più grande organizzazione della chirurgia plastica del mondo, rappresentante quasi 8.000 membri - oggi ha rilasciato i 2020 risultati dell'indagine annuale della procedura dell'organizzazione accoppiata con le tendenze di riflessione di ricerca dei consumatori nazionale durante l'era COVID-19 contribuire a predire che cosa 2021 porteranno.

I chirurghi plastici quadro-certificati della società hanno riferito che hanno smesso di eseguire le procedure chirurgiche elettive per una media di 8,1 settimane nel 2020 dovuto COVID-19, o 15 per cento dell'anno, che rispecchia il declino nel numero totale delle procedure eseguite l'anno scorso.

Gli Americani dei ritrovamenti di indagine di ASP hanno più atteggiamento positivo verso chirurgia plastica durante il COVID-19

I ASP recentemente hanno misurato le percezioni degli Americani di chirurgia plastica più di un anno nel COVID-19 pandemico, analizzanti le risposte da più di 1.000 donne in un'indagine nazionale sistemata tramite la ricerca di equazione della ditta del mercato, fornente le comprensioni in come i consumatori ritengono circa la categoria, i trattamenti superiori e la loro probabilità per perseguire una procedura della chirurgia plastica.

Durante la pandemia, 11% delle donne esaminate ha indicato che ora sono più interessate nella chirurgia plastica cosmetica o nelle procedure non chirurgiche che prima di COVID-19 e la cifra è ancora più elevata fra le donne che già hanno avute la chirurgia o una procedura - 24%, rispettivamente.

Inoltre, 35% delle donne che precedentemente hanno avute almeno una procedura chirurgica cosmetica o come minimo pianificazione dilagante di procedura da spendere significativamente o di più sui trattamenti nel 2021 che nel 2020.

“Per più di un anno, COVID-19 in gran parte ha limitato la gente alle loro case durante la quarantena e significativamente incastrato quasi ogni aspetto delle loro vite,„ dice Lynn Jeffers, il MD, MBA, FACS. “La pandemia non è più, ma grazie ai vaccini, un nuovo normale sta cominciando definirsi - e gli uffici di alcuni chirurghi che erano soltanto servizi limitati chiusi o offerti nell'anno scorso sono vedere più molto richiesto.„

Aumentare l'anticipo sul potenziamento dell'organismo

Mentre la prima onda della domanda pandemica ha veduto un'attività  sulle procedure facciali in risposta ad un impulso significativo nelle chiamate e nell'inattività dello zoom per il ripristino discreto a casa, la manifestazione nazionale di risultati di indagine che la pancia pieghetta (22%) e la liposuzione (17%) sono fra le procedure superiori che le donne che sono estremamente o molto probabili da considerare procedure entro sei mesi stanno cercando.

La ragione è attribuita di pesare la fluttuazione durante la quarantena e più tempo considerare le procedure dovuto in ritardo lungo cronometrare o costo.

Procedure superiori di ASP 2020

Procedure chirurgiche cosmetiche del principale 5

Mentre i ASP hanno veduto nel 2020 una diminuzione globale di 15% in numero totale delle procedure cosmetiche dovuto la pandemia COVID-19, la immersione è in gran parte alla pari del lasso di tempo di pratiche era chiusa - e tre delle 5 procedure principali messe a fuoco sulla fronte di taglio.

Le 5 procedure chirurgiche cosmetiche principali eseguite nel 2020 erano:

1.Nose che rimodella (352.555 procedure)

2.Eyelid chirurgia (352.112 procedure)

3.Facelift (234.374 procedure)

4.Liposuction (211.067 procedure)

5.Breast aumento (193.073 procedure)

Del principale 5 del cosmetico procedure dilaganti come minimo

Nel 2020, come minimo le procedure cosmetiche dilaganti hanno fatto diminuire le procedure leggermente più chirurgiche (16% contro 14%) durante gli ordini casalinghi, cadenti per la prima volta durante quattro anni.

Injectables ha continuato ad essere i trattamenti più richiesti nel 2020. I chirurghi del membro di ASP hanno citato un piccolo aumento significativo nella domanda durante la pandemia di coronavirus con i pazienti correnti desiderosi di rinviare le nomine mancanti del riporto e della neurotossina ed i nuovi pazienti motivati per la prima volta per perseguire i trattamenti che facciali come minimo dilaganti stavano considerando - qualche anche prima del marzo scorso.

Fra le 13,3 milione del cosmetico procedure dilaganti come minimo eseguite nel 2020, i 5 principali erano:

1.Botulinum tipo A (4,4 milione procedure) della tossina

riporti del tessuto 2.Soft (3,4 milione procedure)

interfaccia 3.Laser che rifa la superficie (997.245 procedure)

4.Chemical pelle (931.473 procedure)

5.Intense ha pulsato il trattamento dell'indicatore luminoso (IPL) (827.409 procedure)

Procedure ricostruttive del principale 5

Quasi 7 milione procedure ricostruttive sono state eseguite nel 2020, su globale di 3% confrontato a 2019, malgrado l'impatto della pandemia globale sugli ambulatori elettivi. La rimozione del tumore è di gran lunga la procedura della chirurgia plastica ricostruttiva più comune con circa 5,2 milione procedure eseguite.

Le 5 procedure ricostruttive principali eseguite nel 2020 erano:

1.Tumor rimozione (5,2 milione procedure)

2.Laceration riparazione (386.710 procedure)

3.Scar revisione (263.643 procedure)

4.Maxillofacial chirurgia (256.085 procedure)

5.Hand chirurgia (206.928 procedure)

Mentre molte procedure ricostruttive sono state date la priorità a come restrizioni COVID-19 facilitate attraverso il paese, sono incoraggiato a che i membri della società potevano assistere rapidamente ai pazienti necessitante questi ambulatori - variando dalla cura della ferita e dell'ustione all'emicrania alle procedure craniofacial pediatriche - per migliorare la loro qualità di vita.„

Joseph E. Losee, MD, FACS, FAAP, Presisdent, società americana dei chirurghi plastici

Sebbene non all'interno dei cinque principali, la ricostruzione del petto (137.808 procedure) vedi un salto di anno in anno significativo di 29 per cento, un maggior aumento che c'è ne delle cinque procedure ricostruttive principali.

“Una preoccupazione importante all'inizio della pandemia COVID-19 era cura di continuazione per i pazienti ricostruttivi,„ ha detto il Dott. Losee. “Malgrado le sfide dell'anno, i pazienti ed i gruppi di cura potevano non solo muoversi in avanti con le pianificazioni di procedura una volta reputate sicure da agire in tal modo, ma, in termini di ricostruzione del petto, più donne che mai stanno traendo giovamento dalle odierni tecnologie e trattamenti.„