Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

embrioni Primo de suo gentili della mosca di frutta dei cryopreserves di metodo in azoto liquido

Cryopreservation, o il deposito a lungo termine dei biomateriali alle temperature ultralow, è stato usato attraverso i tipi e le specie delle cellule. Tuttavia, finora, il cryopreservation pratico della mosca di frutta (melanogaster della drosofila) -; quale è determinante per la ricerca della genetica e critico alle innovazioni scientifiche che avvantaggiano la salubrità umana; non è stato disponibile.

“Per tenere vivo il numero in continuo aumento delle mosche di frutta con i genotipi unici che aiutano in queste innovazioni, in circa 160.000 mosche differenti, in laboratori e nei centri dell'azione si impegna nel trasferimento costoso e frequente degli adulti in alimento fresco, rischiando contaminazione e deriva genetica,„ ha detto Li Zhan, un socio postdottorale dell'ingegneria meccanica con l'università di istituto universitario di Minnesota di scienza e di assistenza tecnica ed il centro per le tecnologie avanzate per la conservazione dei sistemi biologici (Trifosfato di adenosina-Bio-).

Nella nuova ricerca pubblicata nelle comunicazioni della natura, un'università di gruppo di Minnesota ha messo a punto un metodo primo de suo gentile che gli embrioni in modo da essi della mosca di frutta dei cryopreserves possono essere recuperati e sviluppati con successo negli insetti adulti. Questo metodo ottimizza il permeabilization e l'età dell'embrione, composizione cryoprotectant dell'agente, fasi differenti di azoto (liquido contro melma) e metodi post--cryopreservation della cultura dell'embrione.

I ricercatori potevano:

  • indichi che il metodo è largamente applicabile ed adottato facilmente dai non specialisti, con che è applicato con successo in 25 sforzi distinti per le mosche di frutta dalle sorgenti differenti (per esempio, laboratori);
  • dimostri che per la maggior parte dei sforzi, più di 50% degli embrioni covano e più di 25% delle larve risultanti si sviluppano negli adulti dopo il cryopreservation; e
  • indichi che le mosche conservano il rapporto dei sessi normale, la fertilità e la mutazione originale dopo il crypropreservation successivo con le generazioni e lo stoccaggio da sempre in azoto liquido.

Il nostro gruppo pluridisciplinare è soddisfatto di contribuire un protocollo accessibile ai numerosi sforzi del cryopreserve della drosofila, un modello biomedico importante, mentre però eventualmente informando l'altri insetto e conservazione riferita dell'embrione di specie.„

John Bischof, co-author di studio, Direttore dell'istituto per l'organizzazione nella medicina ed il professor nell'istituto universitario di scienza ed assistenza tecnica e facoltà di medicina

Poichè gli esseri umani dividono più della metà dei loro geni con la mosca di frutta, la ricerca della drosofila e le sue implicazioni per le sanità sono significative.

“Studiando i mutanti nel sistema-modello della drosofila, può rivelare come quei geni funzionano nello sviluppo e nella malattia umani,„ ha detto i fieni di Tom, il capo del dipartimento della genetica, la biologia cellulare e lo sviluppo nella facoltà di medicina e nell'istituto universitario delle scienze biologiche. “Gli studi della mosca hanno fornito le comprensioni cruciali sulle malattie umane da Alzheimer a Zika ed hanno rivelato le vie genetiche e lo sviluppo embrionale di fondo dei meccanismi, l'olfatto ed immunità innata.„

Oltre le persone di addestramento in questo metodo, l'università di gruppo di Minnesota sta guardando per adattarla ad altre applicazioni.

“Sarà importante capire la genetica che influenza il cryopreservation in drosofila ed in altri insetti,„ ha detto il co-author Mingang Li, un socio di studio di ricerca nel dipartimento della genetica, della biologia cellulare e dello sviluppo. “Questo metodo potrebbe supportare il controllo dei parassiti puntato sulla ricerca per il suzukii della drosofila, una mosca di frutta che infesta la frutta di maturazione ed ha stato bene ad un parassita in Americhe e l'Europa come pure per la ricerca di malaria nelle zanzare delle anofeli.„

Il finanziamento per la ricerca è stato fornito dagli istituti degli Stati Uniti della sanità nazionali, il National Science Foundation, Trifosfato di adenosina-Bio- dall'istituto per l'organizzazione nella medicina e nell'amicizia della dissertazione di laurea dell'università.

Source:
Journal reference:

Zhan, L., et al. (2021) Cryopreservation method for Drosophila melanogaster embryos. Nature Communications. doi.org/10.1038/s41467-021-22694-z.