Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

È la quarta onda di Hong Kong di COVID-19 dovuto la variante di Q57H SARS-CoV-2?

Quattro onde successive dell'infezione con il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo, che ha causato la pandemia in corso della malattia 2019 (COVID-19) di coronavirus, hanno colpito Hong Kong.

Un articolo recente malattie infettive emergenti di s nel centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ' rivela che l'ultimo di questi era probabilmente dovuto l'introduzione di nuova variante dal Nepal. Questa variante novella stava circolando nella comunità per circa un mese prima che l'ultimo scoppio fosse riferito.

SARS-CoV-2 è stato identificato come essendo evolvendo in parecchi clades dallo sforzo originale di Wuhan. Nel documento corrente, i ricercatori hanno messo a fuoco sulla variante di GH del clade, che è risultato indurre i bassi livelli di infiammazione e di geni interferone-stimolati in celle umane della galleria di ventilazione, nella cultura.

Gli scoppi di Hong Kong

Hong Kong ha avuto quattro onde di COVID-19, con complessivamente 10.400 casi da ora a febbraio 2021. Wave 3 (Giugno-estremità al settembre 2020) è stato rintracciato ad una singola introduzione di una variante virale da clade GR, mentre l'onda 4 (novembre 2020 al presente) è causata da una variante di GH del clade.

Introduzione e diffusione della Comunità

Sebbene lo scoppio corrente cominci nel novembre 2020, i ricercatori hanno avuti già, all'inizio d'ottobre, hanno trovato i genoma virali quasi identici da due cluster dei pazienti da due complessi di edilizia nello stesso distretto. Tutti hanno mostrato la stessa variante di GH del clade, a differenza dei casi che si sono presentati durante la terza onda.    

I nostri risultati indicano che questo virus recentemente presentato di GH del clade stava circolando nel mese della comunità locale ≈1 prima che l'inizio della quarta onda epidemica in Hong Kong.„            

Tuttavia, hanno trovato che altri tre di quattro pazienti con l'infezione inclusa in un singolo cluster vicino ai casi di indice analitico come pure due pazienti in un altro distretto, hanno avuti gli stessi genoma virali. Questi pazienti erano tutti nell'ambito di quarantena obbligatoria ed erano arrivato sullo stesso volo nella seconda settimana del settembre 2020, dal Nepal.

I primi tre pazienti quarantined in un altro hotel vicino alle due edilizie già citate, mentre gli altri due pazienti erano in un hotel in un altro distretto. Un quarto paziente nel primo hotel ha sviluppato COVID-19 malgrado verificare la quantità negativa due volte, sull'arrivo e dopo i 12 giorni, mentre ancora quarantined.

Ciò potrebbe indicare che o questo paziente ha avuto un periodo di incubazione molto lungo dopo l'infezione nel Nepal, o che è stato infettato sul volo. Ha verificato il positivo solo dopo che è stato rilasciato da quarantena. Ciò presenta un itinerario possibile di introduzione di questo virus di GH del clade in comunità locale.

Naturalmente, può arrivare via un'altra catena di trasmissione inosservata.  

Profilo di mutazione

L'analisi del genoma virale indica che questo virus ha le seguenti mutazioni, vale a dire: RdRp [L323P] che pregiudica il RNA polimerasi RNA-dipendente, la mutazione della punta di D614G, il fotogramma di lettura aperto 3a ORF3a Q57H, ORF3bE14 e le mutazioni del nucleocapsid N S194L.

Di questi, la mutazione di Q57H piombo a ORF3b E14 il troncamento, che pregiudica ORF3b, un antagonista importante della via dell'interferone. Questo virus dell'onda 4 è stato paragonato al virus dell'onda 3, che ha soltanto D614G ed all'onda 1, che ha nè D614G nè Q57H.

Nessun vantaggio della replica

Lo studio sulla replicazione virale nella cultura di organo umano e sui organoids umani della galleria di ventilazione ha indicato che il virus dell'onda 4 nel tessuto bronchiale umano ha avuto una tariffa della replica che era equivalente a quella del virus dell'onda 1. Nei tessuti polmonari, tuttavia, era più lento ripiegare che l'altro, una volta valutato a 48 ore, 72 ore e 96 ore.

Al contrario, il virus dell'onda 3 ha ripiegato leggermente più rapido del virus dell'onda 1 nella coltura cellulare umana del bronco, ma non nelle culture umane del polmone. Quindi, il virus dell'onda 3 può essere migliore alla replicazione virale che il virus dell'onda 1.

Non induce l'infiammazione

Riguardo alla natura infiammatoria del virus, il virus dell'onda 1 già era stato indicato da questi ricercatori per essere incapace di incitare i mediatori infiammatori potenti, come indicato dai bassi livelli di citochine e di chemokines infiammatori nelle cellule umane infettate.

La mutazione di Q57H non ha cambiato questi beni. Una volta provato nelle culture organoid respiratorie umane, l'acido ribonucleico virale (RNA) dalle celle infettate con il virus dell'onda 3 o il virus dell'onda 4 è stato trovato per essere ancora più basso in celle dell'infettate di dal virus dell'onda 1, da circa un'unità del registro.

Che cosa sono le conclusioni?

Il virus dell'onda 4 ha causato così le citochine basse, chemokines e interferone-ha stimolato l'espressione genica, come il virus dell'onda 1. Tuttavia, il virus dell'onda 3 ha causato ad più alta espressione genica che l'onda 1 virus, come indicato tramite la misura dal del protein-10 indotto da interferone.

Malgrado l'eliminazione principale di ORF3b, i nostri risultati dimostrano che il virus dell'onda 4 non ha una capacità migliorata di ripiegare ex vivo e non conserva la capacità immune innata potente dell'evasione nei nostri modelli sperimentali.„

Il virus dell'onda 3 ha alcune mutazioni uniche, pricipalmente nel gene di N e di ORF1ab. È piuttosto migliore alla replica di 1 o ondeggia 4 virus e può suscitare una risposta immunitaria innata più robusta, secondo le osservazioni fatte nei modelli sperimentali.

Tuttavia, i risultati indicano che il mutante SARS-CoV-2 responsabile della quarta onda di COVID-19 in Hong Kong non ripiega più presto più velocemente le varianti, né induce le reazioni infiammatorie potenti. L'esigenza delle polizze di contenimento rigorose rimane di importanza fondamentale, dato la natura altamente localizzata dei casi di indice analitico.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2021, April 29). È la quarta onda di Hong Kong di COVID-19 dovuto la variante di Q57H SARS-CoV-2?. News-Medical. Retrieved on January 27, 2022 from https://www.news-medical.net/news/20210429/Is-Hong-Konge28099s-fourth-wave-of-COVID-19-due-to-the-Q57H-SARS-CoV-2-variant.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "È la quarta onda di Hong Kong di COVID-19 dovuto la variante di Q57H SARS-CoV-2?". News-Medical. 27 January 2022. <https://www.news-medical.net/news/20210429/Is-Hong-Konge28099s-fourth-wave-of-COVID-19-due-to-the-Q57H-SARS-CoV-2-variant.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "È la quarta onda di Hong Kong di COVID-19 dovuto la variante di Q57H SARS-CoV-2?". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210429/Is-Hong-Konge28099s-fourth-wave-of-COVID-19-due-to-the-Q57H-SARS-CoV-2-variant.aspx. (accessed January 27, 2022).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2021. È la quarta onda di Hong Kong di COVID-19 dovuto la variante di Q57H SARS-CoV-2?. News-Medical, viewed 27 January 2022, https://www.news-medical.net/news/20210429/Is-Hong-Konge28099s-fourth-wave-of-COVID-19-due-to-the-Q57H-SARS-CoV-2-variant.aspx.