Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il contatto delle superfici contaminate può trasferire SARS-CoV-2 ad interfaccia, ritrovamenti studia

Facendo uso di interfaccia artificiale, i ricercatori hanno trovato che quella le superfici commoventi contaminate con SARS-CoV-2 possono piombo al trasferimento del virus nell'interfaccia.  

Il modo principale di diffusione del coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo è via la trasmissione ærea via le goccioline dall'esalazione, dalla tosse, o dallo starnuto di una persona infettata. Tuttavia, è provato che il virus può anche spargersi quando la gente contattata ha contaminato le superfici (conosciute come i fomites del `'), con gli studi che mostrano che il virus può vivere per alcuni giorni su molte superfici.

Ciò piombo ad un timore degli oggetti commoventi usati da molta gente. Le linee guida di salute pubblica suggeriscono il frequenti lavaggio della mano e sanitization degli oggetti comunali. Un altro modo ottenere intorno a questo problema è di ricoprire gli oggetti di mano che può uccidere i virus. Ma se c'è una trasmissione reale del virus dall'oggetto contaminato all'interfaccia è ancora sconosciuta.

I ricercatori ora hanno provato se e quanto virus trasferisce all'interfaccia dagli oggetti ed ha riferito i loro risultati in un documento pubblicato sul " server " della pubblicazione preliminare del medRxiv*.

Facendo uso di interfaccia artificiale per verificare trasferimento del virus

Poiché la trasmissione ad interfaccia umana reale non può essere fatta a causa delle ragioni di sicurezza biologica, il gruppo ha usato un'interfaccia artificiale chiamata Vitro-interfaccia® perché è molto simile nei beni ad interfaccia umana naturale e gli studi la hanno trovata per essere un buon modello umano dell'interfaccia.

Il gruppo ha fatto una barretta di plastica artificiale ed ha fissato l'interfaccia artificiale a. Hanno collocato una gocciolina di una sospensione SARS-CoV-2 su ogni superficie che solida hanno provato. Hanno contattato l'interfaccia artificiale per 10 s o 30 minuti con questo hanno contaminato il solido, quindi hanno eliminato l'interfaccia e la hanno collocata in una soluzione per eliminare il virus da. La soluzione con il virus è stata provata per controllare la sua infettività delle celle di Vero E6. Hanno calcolato un rapporto di trasferimento, che è il rapporto di infettività del virus sulla barretta all'infettività della gocciolina originale.

Hanno trovato che quando una gocciolina bagnata con il virus è presente su una superficie, anche un riassunto, tocco leggero può trasferire il virus alla barretta. Per vetro, acciaio inossidabile e le superfici del teflon, il rapporto di trasferimento era circa 13-16%. Contatto della superficie dopo che la gocciolina si era asciugata trasferito una poca quantità di virus, circa 3-9%. La gente infettata può spargere un gran numero di virus, in modo dall'importo trasferito può essere abbastanza significativo.

Sebbene questo sia di meno che quello di una gocciolina bagnata, non è di meno dagli standard biologici. Gli efficaci disinfettanti vanno meno di 0,1% dei germi sulla superficie, rinforzando l'importanza delle mani di lavaggio prima del contatto della nostra fronte di taglio.

Tuttavia, gli autori notano che il virus potrebbe essere inattivato sulla superficie ed il rapporto di trasferimento include i virus inattivati egualmente, in grado di essere significativi.

I ricercatori hanno supposto che una meno superficie di bagnatura come teflon potrebbe trasferire più virus confrontato ad una superficie come vetro in cui la gocciolina di acqua si sparge. Ma, non hanno trovato una grande differenza fra il trasferimento da entrambe le superfici.

Hanno trovato che la porosità del solido svolge un ruolo nel trasferimento del virus. C'era meno trasferimento del virus quando la gocciolina è stata collocata sui materiali bagnabili quali il tessuto, il legno ed il vetro poroso e la gocciolina potrebbe penetrarle. La gocciolina ed il virus sono intrappolati nei pori e così più di meno è presenti sulla superficie per il trasferimento.

Egualmente hanno trovato che il virus bloccato nel documento la gocciolina si era asciugata una volta che può essere riattivato e risospeso. Ciò non era vera per gli altri materiali che porosi hanno provato.

Mani di lavaggio critiche per impedire trasmissione

Il trasferimento del virus ha provato qui compreso soltanto una pressione delicata e un tocco rapido. Il contatto normale comprende solitamente più tempo, pressioni differenti e moti differenti dello sfregamento. Lo sfregamento probabilmente piombo a più trasferimento del virus.

L'infezione richiede un altro punto del trasferimento del virus dall'interfaccia nell'apparato respiratorio, indicante ancora l'importanza di handwashing. Sebbene la dose contagiosa per un essere umano non sia conosciuta, per un criceto siriano, solo cinque particelle del virus sono abbastanza per causare l'infezione.

Gli studi hanno indicato che il virus può sopravvivere a per almeno parecchie ore sull'interfaccia. Quindi, le superfici contaminate, particolarmente superfici non porose, possono trasferire il virus all'interfaccia, anche se la sospensione del virus si è asciugata. Handwashing è così una parte importante di impedire l'infezione SARS-CoV-2.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Lakshmi Supriya

Written by

Lakshmi Supriya

Lakshmi Supriya got her BSc in Industrial Chemistry from IIT Kharagpur (India) and a Ph.D. in Polymer Science and Engineering from Virginia Tech (USA).

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Supriya, Lakshmi. (2021, April 29). Il contatto delle superfici contaminate può trasferire SARS-CoV-2 ad interfaccia, ritrovamenti studia. News-Medical. Retrieved on September 23, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210429/Touching-contaminated-surfaces-can-transfer-SARS-CoV-2-to-skin-finds-study.aspx.

  • MLA

    Supriya, Lakshmi. "Il contatto delle superfici contaminate può trasferire SARS-CoV-2 ad interfaccia, ritrovamenti studia". News-Medical. 23 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210429/Touching-contaminated-surfaces-can-transfer-SARS-CoV-2-to-skin-finds-study.aspx>.

  • Chicago

    Supriya, Lakshmi. "Il contatto delle superfici contaminate può trasferire SARS-CoV-2 ad interfaccia, ritrovamenti studia". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210429/Touching-contaminated-surfaces-can-transfer-SARS-CoV-2-to-skin-finds-study.aspx. (accessed September 23, 2021).

  • Harvard

    Supriya, Lakshmi. 2021. Il contatto delle superfici contaminate può trasferire SARS-CoV-2 ad interfaccia, ritrovamenti studia. News-Medical, viewed 23 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20210429/Touching-contaminated-surfaces-can-transfer-SARS-CoV-2-to-skin-finds-study.aspx.