Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I pazienti severamente malati COVID-19 curati con ECMO non hanno sofferto i risultati a lungo termine peggiori, ritrovamenti di studio

Un nuovo studio, presentato oggi alla riunione annuale di AATS 101st, trovata che i pazienti severamente malati COVID-19 curati con ECMO non hanno sofferto i risultati a lungo termine peggiori che altro pazienti meccanico-arieggiati. Il gruppo pluridisciplinare ha incluso i cardio chirurghi toracici, medici critici di cura, il personale medico agli impianti di cura a lungo termine, i terapisti fisici ed altri specialisti ed ha seguito i pazienti a cinque centri accademici: Università di colorado; Università di Virginia; Università di Kentucky; Johns Hopkins University; e Vanderbilt University.

I superstiti della malattia critica sono ad ad alto rischio per i deficit fisici, psicologici e conoscitivi a lungo termine. L'ossigenazione extracorporea della membrana (ECMO) mostra il vantaggio di promessa di sopravvivenza per i pazienti selezionati con COVID-19. Tuttavia, il suo impatto sul ripristino a lungo termine era sconosciuto. Lo studio ha misurato i deficit fisici, psicologici e conoscitivi dentro in 46 pazienti che canulated per ECMO confrontato ad un gruppo di controllo di 262 pazienti meccanicamente arieggiati che non hanno ricevuto ECMO.

Il gruppo pluridisciplinare ha condotto un'analisi retrospettiva dei pazienti meccanicamente arieggiati con COVID-19 ammesso fra marzo e maggio 2020. I dati erano disponibili per tutti i pazienti meccanicamente arieggiati da tre siti, mentre tutti e cinque i siti hanno fornito i dati del paziente di ECMO. I superstiti hanno avuti accesso ad una clinica post-intensiva pluridisciplinare di ripristino dell'unità di cura per cura a lungo termine. I deficit fisici, psicologici e conoscitivi sono stati misurati facendo uso degli strumenti convalidati durante il seguito. Le caratteristiche pazienti ed i risultati a lungo termine sono stati confrontati hanno basato su stato di ECMO.

Lo studio non ha trovato differenza significativa nella sopravvivenza a scarico (69,6 per cento ECMO contro 69,9 per cento non-ECMO.) Dei 215 superstiti attraverso entrambi i gruppi, 93,9 per cento stavano risiedendo a casa, 16,1 per cento avevano ritornato a lavoro o l'attività usuale e 26,2 per cento ancora stavano usando l'ossigeno supplementare; queste tariffe non hanno differito basato significativamente su stato di ECMO. Le tariffe dei deficit fisici, psicologici e conoscitivi non hanno differito significativamente.

L'orientamento iniziale per ECMO in COVID era utile ed ha salvato molte vite e non al loro detrimento, che è molto incoraggiante. Questa collaborazione pluridisciplinare è commessa ad esaminare i risultati a lungo termine oltre la sopravvivenza ed i risultati iniziali sembrano promettenti. Ciò può contribuire più ulteriormente a raffinare chi dovrebbe ricevere ECMO e può aumentare la tariffa dei risultati positivi.„

Dott. Jessica Rove, assistente universitario, chirurgia di Cardiothoracic all'università di città universitaria medica di colorado Anschutz e capo di sezione, ambulatorio cardiaco, centro medico regionale di VA della montagna rocciosa

Ulteriore ricerca continuerà a seguire i pazienti ed i risultati della misura a media o a lunga scadenza. Dott. Lauren Taylor, collega all'università di città universitaria medica di colorado Anschutz spiegato, “è emozionante che ora abbiamo i risultati a lungo termine di questi pazienti e che così stanno promettendo. Ulteriore studio di questi pazienti nel lungo termine può contribuire più ulteriormente a raffinare chi canulating per ECMO, piombo per migliorare i risultati per tutti.„