Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'esposizione iniziale agli inquinanti atmosferici si è collegata ad ipertensione in bambini, adolescenti

Una meta-analisi di 14 studi di inquinamento atmosferico intorno al mondo ha trovato che l'esposizione agli alti livelli degli inquinanti atmosferici durante l'infanzia aumenta la probabilità di ipertensione in bambini ed in adolescenti ed il loro rischio per ipertensione come adulti. Lo studio è pubblicato in un numero speciale su inquinamento atmosferico nel giornale dell'associazione americana del cuore, un giornale di accesso aperto dell'associazione americana del cuore.

Altri studi esaminano: gli effetti di scarico diesel sul nervo comprensivo del muscolo; l'impatto degli agenti inquinanti su ipertensione; le tariffe di riammissione dell'ospedale per infarto fra quelle hanno esposto agli alti livelli di inquinamento atmosferico ambientale; e rischio di colpo e di attacco di cuore dopo esposizione a lungo termine agli alti livelli del particolato. Gli studi comprendono i risultati di salubrità della gente che è stata esposta agli agenti inquinanti negli Stati Uniti, in Cina e l'Europa.

L'ipertensione durante l'infanzia e l'adolescenza è un fattore di rischio per ipertensione e la malattia di cuore nell'età adulta. Gli studi su inquinamento atmosferico e su pressione sanguigna in adolescenti ed in bambini, tuttavia, hanno prodotto le conclusioni contradditorie. Questi esame sistematico ed informazioni riunite meta-analisi da 14 studi hanno messo a fuoco sull'associazione fra inquinamento atmosferico e pressione sanguigna nella gioventù. La grande analisi ha compreso i dati per più di 350.000 bambini ed adolescenti (età medie 5,4 - 12,7 anni).

La nostra analisi è la prima per esaminare in modo approfondito la ricerca precedente per valutare sia la qualità che la grandezza delle associazioni fra inquinamento atmosferico ed i valori di pressione sanguigna fra i bambini e gli adolescenti. I risultati forniscono la prova di un'associazione positiva fra l'esposizione a breve e a lungo termine a determinati inquinanti atmosferici ambientali e la pressione sanguigna in bambini ed in adolescenti.„

Yao LU, M.D., Ph.D., autore principale ed il professor di studio, centro di ricerca clinico, terzo ospedale di Xiangya all'università di sud centrale a Chang-Sha, Cina ed il professor, dipartimento di scienze biologiche e medicina, l'College Londra di re

L'analisi ha compreso 14 studi pubblicati fino al 6 settembre 2020, esplorando l'impatto dell'esposizione a lungo termine (? 30 giorni) e/o esposizione a breve termine (giorni <30) di inquinamento atmosferico ambientale ai livelli di pressione sanguigna di adolescenti e/o di bambini in Cina e/o paesi in Europa.

Gli studi sono stati divisi nei gruppi basati sopra la durata dell'esposizione ad inquinamento atmosferico e da composizione degli inquinanti atmosferici, specificamente diossido di azoto e particolato con il diametro? μm 10 o? μm 2,5. (La maggior parte della ricerca che collega la malattia di cuore con il particolato mette a fuoco sulla massa della materia della particella, che è categorizzata dal diametro aerodinamico - μm o PM.) Le particelle fini sono definite come PM2.5 e più grande; le particelle grosse sono definite a PM10; e le concentrazioni di particolato sono misurate tipicamente nella loro massa per volume di aria (μg/m3).

La meta-analisi conclusiva:

  • L'esposizione a breve termine a PM10 è stata associata significativamente con pressione sanguigna sistolica elevata nella gioventù (il numero superiore su un valore di pressione sanguigna).
  • Periodi di esposizione a lungo termine a PM2.5, il diossido di azoto e di PM10 egualmente è stato associato con i livelli sistolici elevati di pressione sanguigna.
  • I livelli elevati diastolici di pressione sanguigna (il numero inferiore su un valore di pressione sanguigna) sono stati associati con l'esposizione a lungo termine a PM2.5 e a PM10.

“Diminuire l'impatto di inquinamento ambientale su pressione sanguigna in bambini ed in adolescenti, sforzi dovrebbe essere fatta per diminuire la loro esposizione agli agenti inquinanti ambientali,„ ha detto la LU. “Ulteriormente, è egualmente molto importante misurare ordinariamente la pressione sanguigna in bambini ed in adolescenti, che possono aiutarci ad identificare presto le persone con pressione sanguigna elevata.„

I risultati dell'analisi sono limitati agli studi inclusi e non hanno compreso i dati sulle interazioni possibili fra gli agenti inquinanti differenti, quindi, i risultati non sono generalizzabili a tutte le popolazioni. Ulteriormente, l'analisi ha incluso gli agenti inquinanti più comuni e più ampiamente studiati contro gli inquinanti atmosferici confermata per avere impatto di salubrità del cuore, di cui ci sono meno studi.

Source:
Journal reference:

Huang, M., et al. (2021) Effects of Ambient Air Pollution on Blood Pressure Among Children and Adolescents: A Systematic Review and Meta‐Analysis. Journal of the American Heart Association. doi.org/10.1161/JAHA.120.017734.