Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Molti malati di cancro stanno avvertendo la solitudine e l'isolamento del sociale durante la pandemia COVID-19

La solitudine e l'isolamento del sociale, che può avere effetti negativi su salubrità e sulla longevità, stanno esacerbandi dalla pandemia COVID-19. Più della metà degli adulti esaminati con cancro stanno avvertendo negli ultimi mesi la solitudine, secondo uno studio pubblicato presto online nel CANCRO, un giornale pari-esaminato dell'associazione del cancro americana.

Gli studi intrapresi prima della pandemia hanno riferito che 32 per cento - 47 per cento dei pazienti con cancro sono soli. In questo l'ultima indagine, che è stata amministrata alla fine del maggio 2020, 53 per cento di 606 pazienti con una diagnosi del cancro è stata categorizzata come avvertire la solitudine.

I pazienti nel gruppo solo hanno riferito i livelli elevati di isolamento sociale come pure i sintomi più severi di ansia, della depressione, della fatica, del disturbo del sonno, della disfunzione conoscitiva e del dolore. Erano egualmente meno probabili essere sposati o partnered, più probabile vivere da solo e più probabile avere un reddito domestico annuale più basso.

I ricercatori notano che mentre pre- precedente e durante gli studi COVID-19 ha trovato i collegamenti fra solitudine ed i sintomi di ansia, la depressione, la fatica, il disturbo del sonno, la disfunzione conoscitiva ed il dolore, questo studio è i primi per valutare tutti questi sintomi nello stesso gruppo di pazienti.

Pazienti con cancro come pure i superstiti, necessità di rend contoere che le sensibilità di solitudine e di isolamento del sociale sono molto comuni durante la pandemia COVID-19. Oltre a questo senso di solitudine, possono avere sensibilità di ansia, tristezza e fatica come pure sonno di problemi e tassi alti di dolore insanabile--tutti allo stesso tempo.„

Christine Miaskowski, Marina militare, PhD, FAAN, autore principale di studio, università di California, San Francisco

D'importanza, lo studio ha incluso le persone che erano soprattutto bianche, istruite ed hanno avute un alto reddito domestico annuale. “Dato disparità razziali/etniche si è associato con la pandemia COVID-19, noi suppongono che l'alto carico di sintomo riferito dai pazienti nel nostro studio fosse più alto in pazienti che sono socioeconomico svantaggiati,„ dicesse il Dott. Miaskowski.

I ricercatori hanno sollecitato che i clinici dovrebbero chiedere ai pazienti riguardo alle sensibilità di solitudine e valutare per i sintomi d'avvenimento multipli ed i pazienti ed i superstiti non dovrebbero esitare a riferire tali sintomi ai loro fornitori o oncologi di pronto intervento.

I pazienti possono autorizzare i rinvii ai servizi psicologici per assistere alla gestione di sintomo. Inoltre, per fare diminuire queste sensibilità, i pazienti ed i superstiti possono sviluppare un programma delle interazioni sociali; sviluppi una struttura alle loro attività quotidiane; impegni nell'esercizio regolare specialmente nell'aria aperta; usi gli esercizi di riduzione di sforzo; e mangi una dieta sana.„

Christine Miaskowski, Marina militare, PhD

Source:
Journal reference:

Miaskowski, C., et al. (2021) Loneliness and symptom burden in oncology patients during the COVID‐19 pandemic. CANCER. doi.org/10.1002/cncr.33603.